Tim Jennings

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Tim Jennings
Tim Jennings 2013 Pro Bowl (cropped).JPG
Jennings nel Pro Bowl 2013.
Dati biografici
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 173 cm
Peso 84 kg
Football americano American football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Cornerback
Squadra Stemma Chicago Bears Chicago Bears
Carriera
Squadre di club
2006-2009 Stemma Indianapolis Colts Indianapolis Colts
2010- Stemma Chicago Bears Chicago Bears
Statistiche aggiornate al 27/09/2012

Tim Jennings (Orangeburg, 24 dicembre 1983) è un giocatore di football americano statunitense che gioca nel ruolo di cornerback per i Chicago Bears della National Football League (NFL). Fu scelto nel corso del secondo giro (62° assoluto) del Draft NFL 2006 dagli Indianapolis Colts Al college ha giocato a football all’Università della Georgia.

Carriera professionistica[modifica | modifica wikitesto]

Indianapolis Colts[modifica | modifica wikitesto]

Jennings fu scelto nel corso del secondo giro del Draft 2006 dagli Indianapolis Colts. Nella sua stagione da rookie disputò 11 partite, nessuna delle quali come titolare, mettendo a segno 7 tackle e vincendo subito il Super Bowl XLI battendo in finale la sua futura squadra, i Bears[1]. Nei suoi quattro anni trascorsi nell'Indiana, Jennings fece registrare 4 intercetti in 53 partite disputate.

Chicago Bears[modifica | modifica wikitesto]

Jennings firmò coi Chicago Bears in qualità di free agent nel 2010 e partì come titolare nelle stagioni 2010 e 2011 nel lato opposto a Charles Tillman. Nel 2010 contro i Buffalo Bills, Jennings ritornò un intercetto in un touchdown dando il vantaggio ai Bears per 22-19[2]. Tim giocò spesso delle solide prestazioni, malgrado fu messo in panchina nel finale della stagione 2011 dallo staff degli allenatori dei Bears dopo una prova negativa disputata contro i Seattle Seahawks nella settimana 15.

Jennings (26) nel 2011.

Nel marzo 2012, Jennings firmò un prolungamento contrattuale biennale coi Bears[3] e in seguitò si riunì col suo vecchio compagno ai Colts Kelvin Hayden[4]. Nel debutto stagionale contro la sua ex franchigia, Jennings intercettò la prima scelta assoluta del Draft NFL 2012 Andrew Luck due volte, la prima volta nella carriera di Jennings che giocò una gara con più di un intercetto[5]. Inoltre forzò un altro intercetto deviando un passaggio di Luck verso la safety Chris Conte. Jennings contrinuò uno strepitoso avvio di stagione intercettando Aaron Rodgers dei Green Bay Packers nella settimana 2[6] e Sam Bradford dei St. Louis Rams nella settimana 3[7]. Tim divenne il primo giocatore dei Bears a mettere a segno un intercetto in quattro gara consecutive (incluso uno nell'ultima gara della stagione 2011) dai tempi di Dave Duerson nel 1986[8]. Grazie a questo grande inizio di stagione, Tim vinse il premio di miglior difensore del mese di settembre della NFC[9].

Nella settimana successiva, i Bears si portarono sul record di 3-1 con la vittoria sui Cowboys nel Monday Night Football. In una notte in cui la difesa dei Bears intercettò cinque volte Tony Romo, Tim disputò la prima partita della stagione senza mettere a segno nessun intercetto ma con 5 tackle[10].

Nella settimana 8 i Bears si portarono su un record di 6-1 battendo all'ultimo istante di gara i Panthers con Jennings che mise a segno altri due intercetti su Cam Newton, rimanendo saldamente in testa alla speciale classifica della lega[11]

Nella sfida della settimana 10 tra due delle squadre più in forma della lega, i Texans batterono i i Bears ma Jennings continuò a giocare alla grande intercettando due passaggi di Matt Schaub[12]. Il 26 dicembre fu convocato per il primo Pro Bowl in carriera[13]. La contemporanea vittoria dei Vikings rese inutile la vittoria dei Bears nell'ultimo turno di campionato sui Lions, condannando la squadra a rimanere ancora fuori dai playoff, malgrado un altro intercetto del giocatore [14]. La stagione di Jennings si concluse guidando la NFL con 9 intercetti, oltre a 60 tackle e 30 passaggi deviati (secondo nella lega). Fu classificato al numero 69 nella classifica dei migliori cento giocatori della stagione[15].

Nella prima gara della stagione 2013, Jennings guidò la squadra con 8 tackle e forzò due fumble nella vittoria sui Cincinnati Bengals[16]. La settimana successiva fece registrare il primo intercetto stagionale su Christian Ponder ritornandolo in touchdown[17]. Altri due intercetti li mise a referto su Eli Manning nella vittoria della settimana 6 sui Giants[18][19]. Il quarto dell'anno lo mise a segno nell'ultima gara della stagione su Aaron Rodgers ma i Bears furono sconfitti dai Packers, rimanendo fuori dai playoff per la sesta volta negli ultimi sette anni[20]. A fine stagione fu convocato per il suo secondo Pro Bowl al posto dell'infortunato Aqib Talib e votato al 74º posto nella NFL Top 100 dai suoi colleghi[21].

Il 2 gennaio 2014 fu annunciato un rinnovo contrattuale di 4 anni di Jennings coi Bears[22].

Vittorie e premi[modifica | modifica wikitesto]

Franchigia[modifica | modifica wikitesto]

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

2012, 2013
2012
  • Difensore del mese della NFC: 1
settembre 2012

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Partite totali 86
Partite totali da titolare 52
Tackle totali 305
Sack fatti 0
Intercetti fatti 11
Fumble forzati 5

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Super Bowl XLI Game Recap, NFL.com, 2007. URL consultato il 21 giugno 2014.
  2. ^ (EN) Bears rally to beat Bills with late TD, Chicagobears.com, 7 novembre 2010. URL consultato il 27 settembre 2012.
  3. ^ (EN) Bears agree to terms with Tim Jennings, Chicagobears.com, 13 marzo 2012. URL consultato il 27 settembre 2012.
  4. ^ (EN) Jennings plays takeaway in Bears victory, Chicago Tribune, 26 luglio 2012. URL consultato il 27 settembre 2012.
  5. ^ (EN) Game Center: Indianapolis 21 Chicago 41, NFL.com, 9 settembre. URL consultato il 10 settembre 2012.
  6. ^ (EN) Game Center: Chicago 10 Green Bay 23, NFL.com, 13 settembre 2012. URL consultato il 14 settembre 2012.
  7. ^ (EN) Game Center: St. Louis 6 Chicago 23, NFL.com, 23 settembre 2012. URL consultato il 26 settembre 2012.
  8. ^ (EN) Jennings proving to be a ball hawk in secondary, Chicagobears.com, 18 settembre 2012. URL consultato il 27 settembre 2012.
  9. ^ (EN) Bears CB Tim Jennings Named September’s NFC Defensive Player Of The Month, beargoggleson.com, 4 ottobre 2012. URL consultato il 9 novembre 2012.
  10. ^ (EN) Game Center: Chicago 34 Dallas 18, NFL.com, 1 ottobre 2012. URL consultato il 2 ottobre 2012.
  11. ^ (EN) Game Center: Carolina 23 Chicago 23, NFL.com, 28 ottobre 2012. URL consultato il 29 ottobre 2012.
  12. ^ (EN) Game Center: Houston 13 Chicago 6, NFL.com, 11 novembre 2012. URL consultato il 12 novembre 2012.
  13. ^ (EN) 2013 Pro Bowl rosters, NFL.com, 26 dicembre 2012. URL consultato il 27 dicembre 2012.
  14. ^ (EN) Game Center: Chicago 26 Detroit 24, NFL.com, 31 dicembre 2012. URL consultato il 31 dicembre 2012.
  15. ^ (EN) Top 100 Players of 2013, NFL.com, 16 maggio 2013. URL consultato il 17 maggio 2013.
  16. ^ (EN) Game Center: Cincinnati 21 Chicago 24, NFL.com, 8 settembre 2013. URL consultato il 9 settembre 2013.
  17. ^ (EN) Game Center: Minnesota 30 Chicago 31, NFL.com, 15 settembre 2013. URL consultato il 16 settembre 2013.
  18. ^ (EN) Game Center: New York 21 Chicago 27, NFL.com, 10 ottobre 2013. URL consultato l'11 ottobre 2013.
  19. ^ Nfl, Giants sempre più a fondo: anche a Chicago sono k.o., La Gazzetta dello Sport, 11 ottobre 2013. URL consultato l'11 ottobre 2013.
  20. ^ (EN) Game Center: Green Bay 33 Chicago 28, NFL.com, 29 dicembre 2013. URL consultato il 31 dicembre 2013.
  21. ^ (EN) The Top 100 Players of 2014, NFL.com, 22 maggio 2014. URL consultato il 22 maggio 2014.
  22. ^ (EN) Jay Cutler re-signs with Chicago Bears through 2020, NFL.com, 2 gennaio 2013. URL consultato il 2 gennaio 2014.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]