LeSean McCoy

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
LeSean McCoy
LeSean McCoy in 2011.jpg
McCoy nel 2011.
Dati biografici
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 180 cm
Peso 94 kg
Football americano American football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Running back
Squadra Stemma Philadelphia Eagles Philadelphia Eagles
Carriera
Giovanili
2007-2008 Stemma Pittsburgh Panthers Pittsburgh Panthers
Squadre di club
2009- Stemma Philadelphia Eagles Philadelphia Eagles
Palmarès
Selezioni al Pro Bowl 2
All-Pro 2
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate al 19 marzo 2014

LeSean Kamel McCoy (Harrisburg, 12 luglio 1988) è un giocatore di football americano statunitense, soprannominato "Shady".[1], che gioca nel ruolo di running back per i Philadelphia Eagles della National Football League (NFL). Fu scelto dagli Eagles nel corso del secondo giro (53° assoluto) del Draft NFL 2009. Al college ha giocato a football all'Università di Pittsburgh.

Carriera universitaria[modifica | modifica wikitesto]

Dopo essere stato considerato uno dei migliori prospetti tra i running a livello di scuola superiore[2], nel 2007 e nel 2008 McCoy giocò a football all'Università di Pittsburgh, istitituto che lasciò con due anni d'anticipo per iniziare l'avventura professionistica[3].

Carriera professionistica[modifica | modifica wikitesto]

Philadelphia Eagles[modifica | modifica wikitesto]

Stagione 2009[modifica | modifica wikitesto]

McCoy fu scelto dai Philadelphia Eagles nel secondo giro (53° assoluto) del Draft 2009. Egli firmò un contratto quadriennale il 29 giugno 2009[4].

McCoy partì come titolare contro i Kansas City Chiefs il 27 settembre 2009 quando gli Eagles mise il titolare Brian Westbrook nella lista degli infortunati a causa di un infortunio alla caviglia. LeSean segnò il suo primo touchdown nel primo quarto su una corsa di 4 yard. McCoypartì come titolare anche contro i New York Giants il 1º novembre 2009. Egli registrò 11 possessi per 82 yard ed un touchdown oltre a ricevere due passaggi per 10 yard. McCoy giocò la sua terza partita da titolare nel Sunday Night Football contro i Dallas Cowboys. McCoy corse 13 volte per 54 yard e ricevette 5 passaggi per 61 yard nella sconfitta 20-16. Westbrook subì un infortunio contro i San Diego Chargers e McCoy fu nuovavamente titolare in trasferta contro i Chicago Bears nel Sunday Night Football. Egli giocò bene accumulando 20 possessi per 99 yard ed touchdown nella vittoria degli Eagles 24-20[5].

McCoy ne 2011.

Il 20 novembre 2009 contro i San Francisco 49ers, McCoy superò il record di franchigia degli Eagles per un rookie correndo per 606 yard in un anno. Il primato precedente apparteneva a Correll Buckhalter con 586 yard nel 2001.

Stagione 2010[modifica | modifica wikitesto]

Il 18 marzo 2010, McCoy cambiò il suo numero da 29 a 25, quello indossato precedentemente alla University of Pittsburgh. Egli divenne il running back titolare dopo che Westbrook fu rilasciato prima dell'inizio della stagione 2010. McCoy giocò tutte le partite della stagione tranne una, partendo come titolare in 13 di esse e superando per la prima volta la quota di 1.000 yard in carriera, oltre a 7 touchdown su corsa e 2 su ricezione.

Stagione 2011[modifica | modifica wikitesto]

Dopo le prime 13 settimane della stagione 2011, LeSean McCoy si trovava al secondo posto tra i marcatori della lega. Durante la partita del 18 dicembre 2011, contro i New York Jets, McCoy superò il record stagionale degli Eagles per touchdown totali e touchdown su corsa stabilito da Steve Van Buren nel 1945. McCoy portò tali primati a 17 TD su corsa e 20 TD totali. A fine stagione fu selezionato per il primo Pro Bowl della carriera come titolare della NFC, vinse il premio FedEx Ground Player dell'anno, assegnato al miglior running back della lega e e fu votato al 18º posto nella NFL Top 100, l'annuale classifica dei migliori cento giocatori della stagione[6].

Stagione 2012[modifica | modifica wikitesto]

Nella gara di debutto della stagione 2012, una vittoria punto a punto sui Cleveland Browns, LeSean guidò gli Eagles con 110 yard guadagnate su corsa su 20 tentativi[7]. Nel turno successivo, gli Eagles vinsero contro i Baltimore Ravens: McCoy corse 81 yard e segno il primo touchdown su corsa della stagione[8].

Nella settimana 4 gli Eagles vinsero l'ottava partita negli ultimi nove incontri disputati contro i Giants. McCoy giocò una grande partita correndo 123 yard su 23 tentativi[9]. Nel turno successivo, Shady e gli Eagles persero contro gli Steelers col running back che corse 53 yard su 16 tentativi e segnò un touchdown su ricezione[10].

A fine anno fu posizionato al numero 45 nella classifica dei migliori cento giocatori della stagione[11].

Stagione 2013[modifica | modifica wikitesto]

McCoy durante l'incontro della stagione regolare 2013 vinto contro i Redskins.

Johnson iniziò la sua terza stagione, quella del 2006, come uno dei principali candidati al Biletnikoff Award e all'Heisman Trophy McCoy e gli Eagles guidati dal nuovo allenatore Chip Kelly iniziarono la stagione nel migliore dei modi battendo i Redskins col running back che corse 184 yard e segnò un touchdown su corsa da 34 yard[12][13]. Per questa prestazione fu premiato per la quarta volta in carriera come running back della settimana[14]. Nella settimana 3, McCoy corse 158 yard e segnò un touchdown nella sconfitta contro i Kansas City Chiefs[15]. Nella settimana 5 contro i Giants giunse la seconda vittoria stagionale degli Eagles a cui "Shady" contribuì segnando il terzo TD stagionale[16]. La domenica successiva Philadelphia vinse la seconda gara conseutiva con 116 yard corse da McCoy[17]. Nella settimana 9 nella vittoria sui Raiders segnò il primo touchdown su ricezione stagionale[18]. La settimana seguente corse 155 yard nella vittoria in trasferta sui Packers privi di Aaron Rodgers[19]. Nella settimana 11 gli Eagles interruppero una striscia di 10 sconfitte consecutive in casa battendo i Redskins con 2 touchdown segnati dal running back[20].

L'8 dicembre, durante una tormenta di neve in un Lincoln Financial Field ai limiti della praticabilità, McCoy stabilì il nuovo record di franchigia correndo 217 yard e segnò 2 touchdown nella vittoria sui Lions[21], venendo premiato per la seconda volta in stagione come miglior running back della settimana[22]. Due settimane dopo segnò altri due touchdown contro i Bears, con 133 yard corse, nella netta vittoria per 54-11[23], venendo scelto come miglior giocatore offensivo della NFC della settimana[24] per la terza volta in stagione come running back della settimana[25]. Il 27 dicembre fu premiato con la seconda convocazione al Pro Bowl in carriera[26]. Nell'ultima gara della stagione, gli Eagles affrontarono i Cowboys all'AT&T Stadium in una sfida che avrebbe visto la vincente aggiudicarsi la NFC East division e la perdente venire eliminata dalla corsa ai playoff. McCoy corse 131 yard (con un TD su ricezione) e gli Eagles trionfarono tornando alla post-season dopo due stagioni di assenza[27][28]. A fine mese fu premiato come miglior giocatore offensivo della NFC per le gare di dicembre[29]. La sua stagione regolare si concluse guidando la NFL in yard corse con 1.607 (un nuovo record di franchigia) e segnando 9 touchdown su corsa e 2 su ricezione, venendo inserito nel First-team All-Pro[30]. Fu inoltre votato al 5º posto nella NFL Top 100 dai suoi colleghi[31].

Il 4 gennaio 2014, gli Eagles ospitarono i New Orleans Saints nel primo turno dei playoff. McCoy corse 77 yard e un touchdown ma la sua squadra fu eliminata con un punteggio di 26-24[32][33].

2014[modifica | modifica wikitesto]

Il primo touchdown del 2014, il cinquantesimo in carriera, McCoy lo segnò nella settimana 2 contro i Colts in cui Philadelphia vinse la seconda gara consecutiva[34]. Il suo tuttavia fu un inizio di stagione a rilento, interrotto dalle 149 yard corse nel sonoro 27-0 sui Giants nella settimana 6, con la sua squadra che salì a un record di 5-1. Nella vittoria della settimana 12 contro i Titans corse 130 yard, e il suo terzo touchdown, mantenendo Philadelphia in testa alla division. Quattro giorni dopo, nella vittoria sui Cowboys nel Giorno del Ringraziamento, corse un nuovo massimo stagionale di 159 yard (con un touchdown), assicurandosi la quarta stagione da oltre mille yard guadagnate su corsa dal 2010[35]. Nel turno successivo, nella sconfitta casalinga coi Seahawks campioni in carica, divenne il leader di tutti i tempi degli Eagles per yard corse in carriera, superando il primato di Wilbert Montgomery stabilito nel 1984[36].

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

2011, 2013
2011, 2013
2011, 2013
2ª del 2010, 1ª e 8ª del 2011, 1ª, 14ª e 16ª del 2013
2013
  • Giocatore offensivo della NFC del mese: 1
dicembre 2013
  • Giocatore offensivo della NFC della settimana: 2
8ª del 2011, 16ª del 2013
2013
  • Record stagionale di yard corse dei Philadelphia Eagles (1.607 yard nel 2013)
  • Record stagionale di TD su corsa dei Philadelphia Eagles (17 nel 2011)
  • Record stagionale di TD totali dei Philadelphia Eagles (20 nel 2011)

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Anno Squadra Gare Corse Ricezioni Fumble
P PT Ten Yard Media Max TD Ric Yard Media Max TD FUM Persi
2009 Stemma Philadelphia Eagles Philadelphia Eagles 16 4 155 637 4,1 66 4 40 308 7,7 45 0 2 1
2010 Stemma Philadelphia Eagles Philadelphia Eagles 15 13 207 1.080 5,2 62 7 78 592 7,6 40 2 2 1
2011 Stemma Philadelphia Eagles Philadelphia Eagles 14 14 260 1.274 4,9 60 17 47 305 6,5 26 3 1 1
2012 Stemma Philadelphia Eagles Philadelphia Eagles 10 10 177 750 4,2 34 2 40 235 5,9 25 3 4 3
2013 Stemma Philadelphia Eagles Philadelphia Eagles 16 16 314 1.607 5,1 57T 9 52 539 10,4 70 2 1 1
Totale 74 60 1199 5.473 4,8 66T 39 284 2.127 7,8 70 10 10 7

Legenda:

  • P = partite totali giocate
  • PT = partite giocate da titolare
  • Ten = corse tentate
  • Ric = ricezioni effettuate
  • Yard = yard guadagnate su corsa o ricezione
  • Media = media di yard guadagnate per corsa o ricezione
  • Max = corsa o passaggio più lungo della stagione
  • TD = numero di touchdown segnati su corsa o ricezione
  • FUM = fumble totali
  • Persi = fumble persi

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) "Philadelphia Eagles Media Guide bio".
  2. ^ (EN) "LeSean McCoy on ESPN".
  3. ^ (EN) UNderclassmen Draft Declarations.
  4. ^ (EN) 4-Year Deal for Rookie RB - Philadelphia Eagles.
  5. ^ (EN) "Post-Game Notebook".
  6. ^ (EN) NFL.com - Top 100 Players of 2012.
  7. ^ (EN) Game center: Philadelphia 17 Cleveland 16, NFL.com, 9 settembre 2012. URL consultato il 10 settembre 2012.
  8. ^ (EN) Game center: Baltimore 23 Philadelphia 24, NFL.com, 16 settembre 2012. URL consultato il 18 settembre 2012.
  9. ^ (EN) Game Center: New York 17 Philadelphia 19, NFL.com, 30 settembre 2012. URL consultato il 2 ottobre 2012.
  10. ^ (EN) Game Center: Philadelphia 14 Pittsburgh 16, NFL.com, 7 ottobre 2012. URL consultato il 9 ottobre 2012.
  11. ^ (EN) Top 100 Players of 2013, NFL.com, 31 maggio 2013. URL consultato il 31 maggio 2013.
  12. ^ (EN) Game Center: Philadelphia 33 Washington 27, NFL.com, 9 settembre 2013. URL consultato il 10 settembre 2013.
  13. ^ Nfl, Texans: rimonta da film su San Diego. Gli Eagles oscurano i Redskins, La Gazzetta dello Sport, 10 settembre 2013. URL consultato il 10 settembre 2013.
  14. ^ (EN) LeSean McCoy is FedEx Ground Player of the Week, NFL.com, 14 settembre 2013. URL consultato il 14 settembre 2013.
  15. ^ (EN) Game Center: Kansas City 26 Philadelphia 16, NFL.com, 19 settembre 2013. URL consultato il 20 settembre 2013.
  16. ^ (EN) Game Center: Philadelphia 36 New York 21, NFL.com, 6 ottobre 2013. URL consultato il 7 ottobre 2013.
  17. ^ (EN) Game Center: Philadelphia 31 Tampa Bay 20, NFL.com, 13 ottobre 2013. URL consultato il 14 ottobre 2013.
  18. ^ (EN) Game Center: Philadelphia 49 Oakland 20, NFL.com, 3 novembre 2013. URL consultato il 5 novembre 2013.
  19. ^ (EN) Game Center: Philadelphia 27 Green Bay Packers, NFL.com, 10 novembre 2013. URL consultato l'11 novembre 2013.
  20. ^ (EN) Game Center: Washington 16 Philadelphia 24, NFL.com, 17 novembre 2013. URL consultato il 18 novembre 2013.
  21. ^ (EN) Game Center: Detroit 20 Philadelphia 34, NFL.com, 8 dicembre 2013. URL consultato il 9 dicembre 2013.
  22. ^ (EN) LeSean McCoy is FedEx Ground Player of the Week, NFL.com, 13 dicembre 2013. URL consultato il 13 dicembre 2013.
  23. ^ (EN) Game Center: Chicago 11 Philadelphia 54, NFL.com, 22 dicembre 2013. URL consultato il 23 dicembre 2013.
  24. ^ (EN) AFC & NFC Players of the Week, iHigh.com, 24 dicembre 2013. URL consultato il 26 dicembre 2013.
  25. ^ (EN) LeSean McCoy is FedEx Ground Player of the Week, NFL.com, 27 dicembre 2013. URL consultato il 27 dicembre 2013.
  26. ^ (EN) 2014 Pro Bowl: Complete rosters, NFL.com, 27 dicembre 2013. URL consultato il 28 dicembre 2013.
  27. ^ (EN) Game Center: Philadelphia 24 Dallas 22, NFL.com, 29 dicembre 2013. URL consultato il 31 dicembre 2013.
  28. ^ Nfl, magia di Rodgers: Packers ai playoff; ok pure Eagles e Chargers, La Gazzetta dello Sport, 30 dicembre 2013. URL consultato il 31 dicembre 2013.
  29. ^ (EN) Peyton Manning, McCoy among Players of the Month, NFL.com, 2 gennaio 2013. URL consultato il 2 gennaio 2014.
  30. ^ (EN) 2013 All-Pro teams, NFL.com, 3 gennaio 2014. URL consultato il 3 gennaio 2014.
  31. ^ (EN) The Top 100 Players of 2014, NFL.com, 9 luglio 2014. URL consultato il 10 luglio 2014.
  32. ^ (EN) Saints edge host Eagles in wild-card clash, NFL.com, 4 gennaio 2014. URL consultato il 5 gennaio 2014.
  33. ^ Nfl, Indianapolis, rimonta da sogno; New Orleans espugna Philadelphia, La Gazzetta dello Sport, 5 gennaio 2014. URL consultato il 5 gennaio 2014.
  34. ^ (EN) Game Center: Philadelphia 30 Indianapolis 27, NFL.com, 14 settembre 2014. URL consultato il 16 settembre 2014.
  35. ^ (EN) Game Center: Philadelphia 33 Dallas 10, NFL.com, 27 novembre 2014. URL consultato il 29 novembre 2014.
  36. ^ Nfl, 14° turno: riscatto Patriots a San Diego, firmato Edelman, La Gazzetta dello Sport, 8 dicembre 2014. URL consultato l'8 dicembre 2014.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]