Baltimore Orioles

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Baltimore Orioles
Baseball Baseball pictogram.svg
Logo BaltimoreOrioles.gif
Segni distintivi
Uniformi di gara
Kit baseball cap bicolor2.png
Kit left arm orange border.png
Kit right arm orange border.png
Kit trousers beltonwhite.png

Casa

Kit baseball cap bicolor2.png
Kit left arm orange border.png
Kit right arm orange border.png
Kit trousers beltongrey.png

Trasferta

Kit baseball cap bicolor2.png
Kit left arm orange border.png
Kit right arm orange border.png
Kit trousers beltonwhite.png

Terza

Colori sociali Nero, Arancione
Dati societari
Città Baltimora
Nazione Stati Uniti Stati Uniti
Lega American League
Division Eastern
Fondazione 1894
Denominazione Milwaukee Brewers (1894–1901)
St. Louis Browns (1902–1953)
Baltimore Orioles (1954–presente)
Presidente Vacante
Proprietario Peter G. Angelos
General manager Dan Duquette
Allenatore Buck Showalter (2010-presente)
Sito web baltimore.orioles.mlb.com
Palmarès
World Series 1966,1970,1983
Titoli di League 7
Titoli di Division 8
Wild card 2
Impianto di gioco
Oriole Park at Camden Yards (1992-presente)
45.971 posti

I Baltimore Orioles sono una delle squadre professionistiche di baseball della Major League Baseball (MLB), con sede a Baltimora, Maryland.

La storia[modifica | modifica wikitesto]

Gli originali Orioles[modifica | modifica wikitesto]

I Baltimore Orioles furono una delle squadre più importanti che militavano nella National League di fine Ottocento. Avendo in Wee Willie Keeler, Hugh Jennings, Wilbert Robinson, e Joe Kelley il loro nucleo di squadra, gli Orioles dominarono la National League negli anni novanta di quel secolo. Nonostante gli ottimi risultati di squadra, la franchigia fu vittima della riorganizzazione della lega avvenuta a fine secolo e scomparirono nel 1899. Nel 1901, tuttavia, Ban Johnson, presidente della Western League, una lega minore della regione centrale degli Stati Uniti, approfittando di quanto accaduto due anni prima, organizzò una espansione della propria lega proprio nelle città scartate dalla National League: Washington, Cleveland e Baltimora. Nacque così la American League.

Gli anni nell'American League[modifica | modifica wikitesto]

La nuova squadra di Baltimora riprese il nome di Orioles e guidati da John McGraw finirono la stagione regolare quarti con un rispettabile record di 68-65. Nel gennaio del 1903 ci fu un importante incontro tra Ban Johnson e Henry Pullman della National League, in cui i due presidenti raggiunsero un accordo: le due leghe avrebbero continuato a coesistere avendo entrambi lo status di leghe maggiori, furono stabilite regole e campionati simili e vennero istituite le World Series. Ban Johnson però pretese di ottenere una franchigia a New York per rendere più competitiva la propria lega, ricevendo l'appoggio di tutti gli altri proprietari, escluso solo John T. Brush proprietario dei New York Giants militanti nella National League. La franchigia scelta per lo spostamento fu proprio quella degli Orioles che quindi si trasferì a Manhattan prendendo il nome di New York Highlanders ma diventando ben presto famosa come New York Yankees.

Gli attuali Orioles[modifica | modifica wikitesto]

logo ricamato sui cappellini da gioco delle divise degli Orioles, in uso dal 2005

Nel 1952 i St. Louis Browns si ritrovarono ad un passo dal trasferimento a Los Angeles. Tuttavia, visto che nessuna altra squadra dell'American League aveva sede nella costa ovest, i problemi di spostamento all'interno della lega sarebbero stati enormi. Il trasferimento saltò, ma la questione per i Browns rimase aperta: ormai considerati unanimemente la seconda squadra di Saint Louis, dopo più famosi St. Louis Cardinals, i Browns colsero l'occasione per una svolta e nel 1953 prima vendettero il loro campo da gioco ai Cardinals stessi e poi si trasferirono a Baltimora. Giunta nel Maryland la franchigia riacquistò l'originale nome di Baltimore Orioles diventando in poco tempo una delle squadre con più seguito nell'American League.

Il presente[modifica | modifica wikitesto]

Dopo i primi anni difficili gli Orioles trovarono una continuità di risultati che li portò alla loro prima apparizione alle World Series nel 1966, coronata dal loro primo titolo. Le stagioni migliori stavano inoltre per arrivare: a cavallo tra gli anni sessanta e i '70 gli Orioles arrivarono alle World Series per ben quattro volte conquistando il secondo titolo nel 1970. Infine nel 1983, dopo una regular season da 98 vittorie, i Baltimore Orioles vinsero il loro terzo titolo, potendo festeggiare la stagione successiva come campioni in carica il loro 30º anniversario. Gli Orioles hanno chiuso la stagione 2006 con un record negativo di 70 vinte e 92 perse.

Statistiche e date storiche[modifica | modifica wikitesto]

La migliore stagione per la franchigia è stata quella 1969 quando gli Orioles chiusero con un record di 109 vinte e 53 perse; la peggiore fu la 1988 con 54 gare vinte e ben 107 perse.

Le apparizione dei Baltimore Orioles alle World Series sono sei: 1966, 1969, 1970, 1971, 1979, 1983, con tre vittorie, nel 1966 contro i Los Angeles Dodgers, nel 1970 contro i Cincinnati Reds e nel 1983 contro i Philadelphia Phillies.

L'ultima stagione con record positivo della squadra risale al 1997 quando gli Orioles chiusero con un record di 96 gare vinte e 66 perse.

Sono undici i giocatori ammessi nella National Baseball Hall of Fame che hanno militato nei Baltimore Orioles:

  • Luis Aparicio SS dal 1963 al 1967
  • Reggie Jackson OF nel 1976
  • George Kell 3B dal 1956 al 1957
  • Eddie Murray 1B dal 1977 al 1988 e nel 1996
  • Jim Palmer RHP dal 1965 al 1984
  • Cal Ripken, Jr. SS dal 1981 al 2001
  • Robin Roberts RHP dal 1962 al 1965
  • Brooks Robinson 3B dal 1955 al 1977
  • Frank Robinson OF dal 1966 al 1971
  • Earl Weaver MGR dal 1968 all'82 e dal 1985 all'86
  • Hoyt Wilhelm RHP dal 1958 al 1962
sculture commemorative dei numeri ritirati dagli Orioles, situate di fronte alla biglietteria del Cadmen Yards

I numeri ritirati nel corso degli anni dagli Orioles sono:

Per cinque volte un giocatore degli Orioles ha ricevuto il Major League Baseball Most Valuable Player Award: nella stagione 1964 Brooks Robinson, nel 1966 Frank Robinson, nel 1970 Boog Powell mentre nelle stagioni 1983 e 1991 Cal Ripken Jr.

Per due volte un manager degli Orioles ha ricevuto il Manager of the Year award: nel 1989 Frank Robinson e nella stagione 1997 Davey Johnson

Per ben sei volte un giocatore al primo anno degli Orioles ha ricevuto il MLB Rookye of the Year award: è successo nella stagione 1960 a Ron Hansen, nel 1965 a Curt Blefary, nel 1973 ad Al Bumbury, nel 1977 ad Eddie Murray, nella stagione 1982 a Cal Ripken Jr. e infine nel 1989 a Gregg Olson.

Il 6 settembre del 1995 contro i California Angels, Cal Ripken, Jr. ha giocato la sua 2131ª partita consecutiva nella MLB stabilendo il nuovo record della lega. Il precedente record resisteva da cinquantasei anni e apparteneva a Lou Gehrig.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

logo dell'MLB All-Star Game 1993, giocato a Baltimora

Dal 1980 è in vigore una particolare tradizione al Cadmen Yards: durante il settimo inning viene suonata la canzone "Thank God I'm A Country Boy" di John Denver, solitamente dopo il motivetto "Take Me Out to the Ballgame" ma in varie occasioni accompagnato da altri jingle. I tifosi degli Orioles accompagnano la canzone intonando le parole e sottolineando con un lungo "Oooooohhhh!!" la parte centrale, con un riferimento al nomignolo degli Orioles, "the O's" appunto.

La città di Baltimora ha ospitato per due volte il Major League Baseball All-Star Game, uno nel 1958 e uno nel 1993; per sei volte un giocatore degli Orioles ha ricevuto il MLB All-Star Game MVP award: Brook Ronbinson nel 1966, Frank Robinson nel 1971, Cal Ripken Jr. nel 1991 e nel 2001, Roberto Alomar nel 1998 e Miguel Tejada nel 2005.

Team Affiliati Minor League[modifica | modifica wikitesto]

Livello Team League Locazione
AAA Norfolk Tides International League Norfolk
AA Bowie Baysox Eastern League Maryland
High-A Frederick Keys Carolina League Maryland
Low-A Delmarva Shorebirds South Atlantic League Maryland
Short Season A Aberdeen IronBirds New York–Penn League Maryland
Rookie Gulf Coast League Orioles Gulf Coast League Florida
Dominican Summer League Orioles Dominican Summer League Repubblica Dominicana

Apparizioni nei Playoff[modifica | modifica wikitesto]

Anno Wild Card Game ALDS ALCS World Series
1944 (St. Louis) St. Louis Cardinals L
1966 (Baltimore) Los Angeles Dodgers W
1969 Minnesota Twins W New York Mets L
1970 Minnesota Twins W Cincinnati Reds W
1971 Oakland Athletics W Pittsburgh Pirates L
1973 Oakland Athletics L
1974 Oakland Athletics L
1979 California Angels W Pittsburgh Pirates L
1983 Chicago White Sox W Philadelphia Phillies W
1996 Cleveland Indians W New York Yankees L
1997 Seattle Mariners W Cleveland Indians L
2012 Texas Rangers W New York Yankees L

Baseball Hall of Famers[modifica | modifica wikitesto]

Numeri ritirati[modifica | modifica wikitesto]

OsRetired4.PNG
Earl
Weaver

Manager
Retired 1982
OsRetired5.PNG
Brooks
Robinson

3B
Retired 1977
OsRetired8.PNG
Cal
Ripken, Jr.

SS, 3B
Retired 2001
OsRetired20.PNG
Frank
Robinson

RF, Mgr
Retired 1972
OsRetired22.PNG
Jim
Palmer

P
Retired 1985
OsRetired33.PNG
Eddie
Murray

1B
Retired 1998
OsRetired42.PNG
Jackie
Robinson

2B
Retired 1997

Nota: Cal Ripken, Sr.'con il nnumero 7 ed Elrod Hendricks' con il numero 44 non sono stati ritirati, ma non vengono utilizzati da nessuno.

Il numero 42 di Jackie Robinson è stato ritirato da tutta la Major League Baseball

Record stagionali[modifica | modifica wikitesto]

Roster attuale[modifica | modifica wikitesto]

Roster Baltimore Orioles
Roster attivo Roster inattivo Staff tecnico

Lanciatori

Ricevitori

Interni

Esterni

Battitori designati

Lanciatori

  • Nessuno

Ricevitori

  • Nessuno

Interni

  • Nessuno

Esterni

  • Nessuno


Manager

Coach

Lista infortunati per almeno 60 giorni

  • Nessuno


39 attivi, 1 inattivi, 0 sulla lista infortunati (60 giorni)

Injury icon 2.svg Lista degli infortunati per 7 o 15 giorni
Lista di restrizione
# Congedo personale
A In Arbitration
Roster aggiornato al 10 febbraio 2014
TransazioniGrafico di profondità


Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Stati Uniti d'America Portale Stati Uniti d'America: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Stati Uniti d'America