St. Louis Cardinals

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando l'ex squadra di football americano, vedi Arizona Cardinals.
St. Louis Cardinals
Baseball Baseball pictogram.svg
Saint Louis Cardinals logo.png
Segni distintivi
Uniformi di gara
Kit trousers beltonwhite.png

Casa

Kit trousers beltongrey.png

Trasferta

Colori sociali Rosso cardinale, Bianco
Dati societari
Città Saint Louis
Nazione Stati Uniti Stati Uniti
Lega National League
Division Central
Fondazione 1882
Denominazione St. Louis Cardinals (1900–presente)
St. Louis Perfectos (1899)
St. Louis Brown Stockings/Browns (1882-1898)
Presidente William O. Dewitt III
Proprietario William O. DeWitt Jr.
General manager John Mozeliak
Allenatore Mike Matheny (2012-presente)
Sito web stlouis.cardinals.mlb.com
Palmarès
World Series 1926,1931,1934,1942,1944,1946,1964,1967,1982,2006,2011
Titoli di League 23
Titoli di Division 12
Wild card 3
Impianto di gioco
Busch Stadium (III) (2006-presente)
43.975 posti

I St. Louis Cardinals sono una delle franchigie professionistiche della Major League Baseball(MLB), con sede a St. Louis, nel Missouri. Nella loro storia hanno vinto ben 11 World Series, posizionandosi al primo posto della National League per titoli nazionali vinti e al secondo posto in tutta la MLB solamente dietro ai New York Yankees. Fondati nel 1882 come St. Louis Brown Stockings, parteciparono alla National League nel 1892; dal 1900 diventarono St. Louis Cardinals.

La mascotte è l'uccellino cardinale di colore rosso che dà il nome sia alla squadra che a uno dei colori sociali utilizzati nella divisa.

Le partite interne a partire dal 2006 vengono giocate nel Busch Stadium (III) a Saint Louis

Storia[modifica | modifica sorgente]

Dal 1882 al 1940[modifica | modifica sorgente]

  • Titoli World Series: 1926, 1931, 1934
  • AA Pennants: 1885, 1886, 1887, 1888
  • NL Pennants: 1926, 1928, 1930, 1931, 1934

I Cardinals vennero fondati nel 1882. La squadra in tre anni raggiunse rapidamente il vertice, grazie anche ai quattro titoli consecutivi dal 1885 al 1888 dell'allora lega AA (American Association). Nel 1900 diventarono St. Louis Cardinals.

Dopo un periodo non particolarmente positivo, i risultati tornarono a migliorare nel 1920. Grande merito ebbe le leggenda dei Cardinals e futuro membro della Hall of Fame Rogers Hornsby, che fu capace, tra l'altro, di vincere la Tripla corona sia nel 1922 che nel 1925, portando la squadra al primo titolo della storia nel 1926.

Dal 1940 al 1970[modifica | modifica sorgente]

  • Titoli World Series: 1942, 1944, 1946, 1964, 1967
  • NL Pennants: 1942, 1943, 1944, 1946, 1964, 1967, 1968

Tra il 1940 e il 1967 la squadra vinse altre 5 World Series, grazie soprattutto alla leggenda Stan Musial, che fu convocato 24 volte all'All Star-Game, fu nominato MVP per 3 volte (1943,1946,1948) e miglior battitore della Natonal League per 7 volte (1943,1946,1948,1950,1951,1952,1957). La maglia numero 6 fu ritirata successivamente in suo onore. Oltre a Musial l'interbase Marty Marion fu nominato MVP della National League nel 1944.

Nel 1968 il lanciatore Bob Gibson vinse sia il Cy Young che il MVP con un media PGL di 1.12, la terza più bassa della storia.

Dal 1970 al 1980[modifica | modifica sorgente]

Negli anni '70 i Cardinals non riuscirono mai a qualificarsi per i playoff. Ci furono comunque alcuni avvenimenti interessanti. Proprio nel 1970 il lanciatore Bob Gibson vinse il suo secondo Cy Young Award e Joe Torre fu MVP della Nationa League nel 1971.

Altri giocatori importanti nel decennio furono il ricevitore Ted Simmons, il prima base Keith Hernández, l'interbase Garry Templeton e il lanciatore Bob Forsch. Hernández fu MVP della National League nel 1979.

Dal 1980 al 1989[modifica | modifica sorgente]

Mark McGwire, giocatore dei Cardinals dal 1997 al 2001. Superò il record stagionale di fuoricampo
  • Titolo World Series: 1982
  • NL Pennants: 1982, 1985, 1987
  • Titoli East Division: 1982, 1985, 1987

All'inizio della stagione 1982, i Cardinals acquistarono l'interbase Ozzie Smith dai San Diego Padres in cambio di Garry Templeton (Smith divenne la bandiera dei St. Louis fino al suo ritiro nel 1996). Con Smith i Cardinals vinsero le World Series del 1982 contro i Milwaukee Brewers. Nel 1985 e nel 1987 ci furono due sconfitte in finale. In particolare quella del 1987 rimase negli annali come una delle più grandi battaglie di sempre contro i Minnesota Twins, arrivando fino al 9° inning di gara 7.

Dal 1990 al 2000[modifica | modifica sorgente]

  • Titoli Central Division: 1996, 2000

Negli anni novanta con Smith come sola base solida i Cardinals acquistarono Mark McGwire, considerato il miglior battitore della lega insieme a Barry Bonds. Inoltre nel 1998 McGwire e Sammy Sosa dei Chicago Cubs diedero spettacolo per tutta la stagione, inseguendo entrambi il record stagionale di fuoricampo, appartenente a Roger Maris. L'apporto di McGwire fu di alto livello (70, 65, 32, 29 fuoricampo rispettivamente, dal 1998 al 2001), ma i risultati della squadra non furono all'altezza delle aspettative, ottenendo solo due titoli di divisione.

Dal 2001 al 2011: L'era Pujols[modifica | modifica sorgente]

Albert Pujols, giocatore simbolo e leggenda dei Cardinals 2001-2011.
  • Titoli World Series: 2006, 2011
  • NL Pennants: 2002, 2004, 2005, 2006, 2009, 2011
  • Titoli Central Division: 2002, 2004, 2005, 2006, 2009
  • Wild Cards: 2001, 2011

Il nuovo millennio portò nuovamente grandi successi nel Missouri, soprattutto grazie alla stella Albert Pujols. Nel 2001 arrivò il primo titolo del nuovo millennio grazie anche a Jim Edmonds, Yadier Molina, ed altri giocatori. L'ultimo titolo, quello del 2011, fu vinto grazie soprattutto a David Freese che con un suo fuoricampo portò le finali che sembravano già perse fino a gara 7, dove fu nuovamente decisivo regalanto il titolo ai Cardinals. Freese venne poi in seguito nominato MVP delle World Series.

Il manager di lungo corso Tony La Russa annunciò il suo ritiro il giorno dopo la vittoria nelle World Series del 2011. Dopo 33 anni in tutto, di cui 16 con i Cardinals concluse la carriera al terzo posto nella classifica dei manager più vincenti di tutti di tempi nella storia della MLB, con 2.814 vittorie, vincendo un totale di tre World Series, di cui due con i St. Louis.

Numeri ritirati[modifica | modifica sorgente]

HORNSBY 1 2 6 9 10 14
Rogers Hornsby
2B,Manager
1º luglio 1937
Ozzie Smith
SS
15 agosto 1996
Red Schoendienst
2B,Manager,Coach
6 luglio 1986
Stan Musial
Esterno,1B,General Manager
10 ottobre 1963
Enos Slaughter
Esterno
14 agosto 1996
Tony La Russa
Manager
2012
Ken Boyer
3B,Manager,Coach
4 giugno 1984
17 20 24 42 45 85 BUCK
Dizzy Dean
SP
5 giugno 1974
Lou Brock
LF,Coach
4 giugno 1979
Whitey Herzog
Manager,General Manager
4 giugno 2010
Jackie Robinson
2B
4 giugno 1972
Bruce Sutter
Rilievo
2006
Bob Gibson
SP,Coach
1º luglio 1975
Gussie Busch
Owner,
1984
Jack Buck
Broadcaster,
2002

Membri della Baseball Hall of Fame come St. Louis Cardinals[modifica | modifica sorgente]

Elenco manager dei Cardinals[modifica | modifica sorgente]

Roster attuale[modifica | modifica sorgente]

Roster St. Louis Cardinals
Roster attivo Roster inattivo Staff tecnico

Lanciatori

Ricevitori

Interni

Esterni

Battitori designati

  • Nessuno

Lanciatori

Ricevitori

Interni

Esterni


Manager

Coach

Lista infortunati per almeno 60 giorni

  • Nessuno


26 attivi, 14 inattivi, 0 sulla lista infortunati (60 giorni)

Injury icon 2.svg Lista degli infortunati per 7 o 15 giorni
Lista di restrizione
# Congedo personale
A In Arbitration
Roster aggiornato al 21 aprile 2014
TransazioniGrafico di profondità


Statistiche dei migliori giocatori dei Cardinals[modifica | modifica sorgente]

Battitori[modifica | modifica sorgente]

  • OPS - On-Base + Slugging
1 Mark McGwire, 1B 1997-2001 1.011
2 Albert Pujols, 1B 2001-2011 1.037
3 Johnny Mize, 1B 1936-1941 1.018
4 Rogers Hornsby, 2B 1915-1926, 1933 .995
5 Stan Musial, OF 1941-1944, 1946-1963 .976
1 Stan Musial 1941-1944, 1946-1963 475
2 Albert Pujols 2001-2011 445
3 Ken Boyer 1955-1965 255
4 Jim Edmonds 2000-2008 241
5 Ray Lankford 1990-2001, 2004 228
1 Stan Musial 1941-1944, 1946-1963 3.630
2 Lou Brock 1964-1979 2.713
3 Rogers Hornsby 1915-1926, 1933 2.110
4 Albert Pujols 2001-2011 2.073
5 Enos Slaughter 1938-1942, 1946-1953 2.064
1 Stan Musial 1941-1944, 1946-1963 1.951
2 Albert Pujols 2001-2011 1.329
3 Enos Slaughter 1938-1942, 1946-1953 1.148
4 Jim Bottomley - 1.105
5 Rogers Hornsby 1915-1926, 1933 1.072
1 Lou Brock 1964-1979 888
2 Vince Coleman - 549
3 Ozzie Smith - 433
4 Arlie Lathan - 369
  • Punti segnati (Runs o R)
1 Stan Musial 1941-1944, 1946-1963 1.949
2 Lou Brock 1964-1979 1.427
3 Albert Pujols 2001-2011 1.291
4 Rogers Hornsby 1915-1926, 1933 1.089
5 Enos Slaughter 1938-1942, 1946-1953 1.071

Lanciatori[modifica | modifica sorgente]

1 Bob Gibson - 3.117
2 Dizzy Dean - 1.095
3 Bob Forsch - 1.079
4 Chris Carpenter - 1.073
1 Bob Gibson - 251
2 Jesse Haines - 210
3 Bob Forsch - 163
1 Jason Isringhausen - 217
2 Lee Smith - 160
3 Todd Worrell - 129

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Stati Uniti d'America Portale Stati Uniti d'America: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Stati Uniti d'America