Chad Greenway

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Chad Greenway
LB Chad Greenway.jpg
Dati biografici
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 188 cm
Peso 110 kg
Football americano American football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Linebacker
Squadra Stemma Minnesota Vikings Minnesota Vikings
Carriera
Giovanili
2001-2005 Stemma Iowa Hawkeyes Iowa Hawkeyes
Squadre di club
2006- Stemma Minnesota Vikings Minnesota Vikings
Palmarès
Selezioni al Pro Bowl 2
All-Pro 1
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate al 16 giugno 2014

Chad Greenway (Mount Vernon, 12 gennaio 1983) è un giocatore di football americano statunitense che gioca nel ruolo di linebacker per i Minnesota Vikings della National Football League (NFL). Scelto nel corso del secondo giro (17º assoluto) del Draft NFL 2006, in precedenza aveva giocato a football per gli Hawkeyes dell’Università dell'Iowa.

Carriera professionistica[modifica | modifica wikitesto]

Minnesota Vikings[modifica | modifica wikitesto]

Considerato uno dei migliori linebacker disponibili al Draft NFL 2006 e scelta da primo giro[1][2][3], Greenway fu il primo linebacker di Iowa ad esser scelto nel primo giro del Draft NFL, venendo selezionato dai Minnesota Vikings come 17º assoluto[4]. Il 27 luglio firmò un contratto quinquennale da 12,95 milioni di dollari, di cui 7 garantiti alla firma[5].

2007[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver perso l'intera stagione 2006 a causa della lesione al legamento crociato anteriore del ginocchio sinistro, rimediata nella prima gara della pre-stagione contro gli Oakland Raiders durante il ritorno di un kickoff mentre giocava con lo special team[6], Greenway si presentò ai nastri di partenza della stagione 2007 con i gradi di weakside linebacker titolare.

Il 9 settembre 2007, nella prima gara in carriera contro gli Atlanta Falcons, Greenway guidò subito i Vikings con 10 tackle totali ed un fumble forzato ai danni del wide receiver Roddy White[7]. Dopo aver messo a referto 50 tackle nelle seguenti 8 partite, nella gara di settimana 11 disputò una grande prestazione nella netta vittoria dei Vikings in casa degli Oakland Raiders, nella quale mise a referto 7 tackle, 2 passaggi deviati, un intercetto ed un fumble recuperato ai danni del quarterback avversario, l'ex di turno Daunte Culpepper[8]. La settimana seguente, con 3 tackle un passaggio deviato ed un intercetto messo a segno ai danni di Eli Manning e ritornato in touchdown per 37 yard, fu parte della difesa che in quella stagione realizzò il nuovo record di intercetti ritornati in touchdown (6), di cui 3 messi a referto solo nella partita vinta per 41-17 in casa dei New York Giants[9].

Greenway (52) nel match del 2007 contro i San Diego Chargers.

Nell'ultimo incontro della stagione, oltre a mettere a segno 6 tackle totali forzò anche il secondo ed ultimo fumble stagionale, stavolta ai danni del wide receiver Brandon Marshall, anche se non riuscì a recuperarlo ed il drive si concluse col touchdown dei Denver Broncos, poi vincitori per 22-19[10]. Greenway chiuse la sua prima stagione "effettiva" con 105 tackle totali, un touchdown, 4 passaggi deviati, 2 intercetti e 2 fumble forzati, guidando inoltre la squadra sia in fumble recuperati (4) che in turnover totali (6, ripartiti nei 2 intercetti e nei 4 fumble recuperati).

2008[modifica | modifica wikitesto]

Nella prima gara della stagione 2008, Greenway guidò subito i Vikings con 8 tackle nella gara persa 24-19 al Lambeau Field contro i Green Bay Packers padroni di casa[11]. Due settimane dopo mise a segno il primo sack in carriera tra i professionisti ai danni di Jake Delhomme, forzando nella stessa azione un fumble e mettendo a referto altri 9 tackle, ed aiutò così i suoi a conquistare la prima vittoria stagionale per 20-10 contro i Carolina Panthers[12]. Nella settimana 5 regalò ai Vikings un altro turnover, forzando il fumble ai danni di Reggie Bush poi recuperato dal compagno di squadra Tyrell Johnson, durante il 2º quarto dell'incontro vinto dai Vikings 30-27 in casa dei New Orleans Saints[13]. La settimana 9 mise a segno il secondo sack stagionale, questa volta ai danni del quarterback degli Houston Texans Sage Rosenfels, provocando un arretramento di 9 yard, poi trasformatosi in un cambio di possesso palla a seguito del fumble recuperato dal linebacker Ben Leber e forzato proprio da Greenway. In tale partita, vinta 28-21 da Minnesota, Greenway guidò inoltre i suoi con 9 tackle totali[14].

La settimana dopo, durante il 4º quarto mise a segno un sack ai danni di Aaron Rodgers per una perdita di 12 yard e guidò ancora i suoi con 7 tackle totali nella vittoria per 28-27 contro i Packers[15], mentre il terzo sack consecutivo lo mise a referto una settimana dopo, quando placcò da dietro la linea di scrimmage Jeff Garcia nel 4º quarto. Greenway inoltre guidò per la terza partita consecutiva i Vikings con ben 16 tackle solitari, ma la sua squadra venne battuta per 19-13 dai Tampa Bay Buccaneers padroni di casa[16]. Nella settimana 15 mise a segno il quinto sack stagionale e 3 passaggi deviati ai danni di Kurt Warner, oltre a guidare ancora una volta i Vikings con 7 tackle, nell'ampia vittoria per 35-14 in casa degli Arizona Cardinals[17].

Dopo aver vinto il titolo divisionale della NFC North, i Vikings ospitarono al Metrodome i Philadelphia Eagles per il Wild Card Game. Greenway guidò ancora una volta i Vikings con 10 tackle totali ma la squadra perse 26-14 contro la squadra della Pennsylvania[18]. Egli chiuse la stagione guidando la squadra con 115 tackle, oltre a mettere a referto 5,5 sack (4º miglior risultato di tutti i tempi per un linebacker della franchigia), 5 passaggi deviati e 3 fumble forzati, e fu elemento chiave della difesa che in quella stagione chiuse al 1º posto nella NFL in run defense ed al 6º posto in total defense.

2009[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver messo a referto 4 tackle ed un passaggio deviato nel match inaugurale della stagione, vinto dai Vikings 34-20 in casa dei Cleveland Browns, Greenway disputò uno dei migliori match in carriera nella settimana 2, durante la quale mise a referto 4 tackle, 2 passaggi deviati e soprattutto un fumble recuperato e 2 intercetti per un totale di 49 yard guadagnate ai danni del quarterback Matthew Stafford, nel match vinto 27-13 in casa dei Detroit Lions[19]. Greenway, che fu solo il terzo linebacker nella storia della franchigia a mettere a referto 3 turnover in una singola gara, per questa prestazione fu premiato per la prima volta in carriera come Difensore della Settimana della NFC[20]. La settimana 6 mise a segno 6 tackle e forzò nel 2º quarto un fumble ai danni del tight end dei St. Louis Rams Daniel Fells[21], mentre una settimana dopo contribuì con ben 10 tackle solitari alla vittoria dei Vikings sui Baltimore Ravens per 33-31[22].

Greenway (52) assieme al compagno di squadra E.J. Henderson nel match del 2010 contro i Washington Redskins.

Greenway tornò a guidare i Vikings in tackle nella gara persa 27-6 in casa dei Panthers[23], contro i quali placcò in 10 occasioni il portatore di palla, mentre nell'ultimo incontro della stagione, vinto 44-7 in casa contro i Giants, mise a referto 2 passaggi deviati ed un intercetto ai danni di Eli Manning, oltre che altri 4 tackle[24]. Greenway continuò a dare un importante contributo anche nei playoff, durante i quali mise a referto 6 tackle, un sack ed un passaggio deviato nella netta vittoria ai danni dei Dallas Cowboys[25] e guidò i Vikings con 8 tackle nella sconfitta all'NFC Championship maturata ai tempi supplementari contro i New Orleans Saints futuri campioni del mondo in quella stagione[26]. Egli chiuse la stagione con 99 tackle, 6 passaggi deviati, 3 intercetti, 1 fumble forzato e 3 recuperati, aiutando la difesa dei Vikings a chiudere nuovamente al 6º posto della NFL in total defense.

2010[modifica | modifica wikitesto]

Greenway iniziò la stagione 2010 guidando i Vikings con 12 tackle nella gara di apertura della stagione, che vide la franchigia del Minnesota far ritorno a New Orleans e perdere nuovamente contro i Saints padroni di casa[27]. Dopo le prime 6 gare della stagione, aveva già messo a segno 65 tackle, di cui 7 con perdita di yard, ed un fumble forzato, andando inoltre in doppia cifra in tackle in tre gare consecutive, contro New York Jets, Dallas Cowboys e Green Bay Packers[28]. Nella settimana 9 mise a referto il suo primo sack stagionale ai danni di Derek Anderson, quarterback degli Arizona Cardinals sconfitti nell'occasione 27-24 dai Vikings[29], mentre la settimana seguente, nella partita persa 13-27 contro i Chicago Bears, mise a referto 12 tackle (9 negli snap difensivi, 3 negli special team), di cui 2 con perdita di yard, salendo così a 93 tackle totali di cui 9 con perdita di yard dopo 9 partite[30]. Nelle restanti 7 partite, Greenway mise a referto altri 53 tackle, chiudendo così la sua 5ª stagione tra i professionisti con un sack, 3 passaggi deviati, un fumble forzato ed uno recuperato messi a referto e con un nuovo primato personale di 144 tackle, venendo eletto dai compagni di squadra Vikings Defensive MVP.

2011[modifica | modifica wikitesto]

Greenway recupera un fumble durante il Pro Bowl 2011.

Il 21 febbraio 2011, prima dell'inizio della free agency, i Vikings comunicarono la loro intenzione di voler applicare la franchise tag su Greenway, che in tale stagione entrava nel suo ultimo anno di contratto[31]. L'accordo, firmato il 1º marzo, gli avrebbe permesso di percepire in questa stagione circa 10 milioni di dollari[32] ma, prima dell'inizio della stagione regolare 2011, il 9 settembre firmò un'estensione contrattuale di 5 anni del valore di 41 milioni di dollari di cui 20 garantiti alla firma[33].

Greenway iniziò la stagione mettendo a segno 8 tackle nel match perso dai Vikings 24-17 in casa dei San Diego Chargers[34] ed andò per la prima volta in doppia cifra in tackle (11) nel match perso 33-27 contro i Packers[35]. In tale stagione egli andò in doppia cifra in altre 5 partite, mettendo a referto 13 tackle contro i Panthers, Raiders, Falcons, Saints e Radskins, guidando la squadra in ognuna di esse e mettendo inoltre a referto un sack ai danni di Carson Palmer ed un passaggio deviato ai danni di Rex Grossman[36][37][38][39][40].

Nell'ultimo incontro dell'anno Greenway mise a referto il secondo sack stagionale (stavolta ai danni di Josh McCown) e guidò ancora una volta i Vikings con 8 tackle[41]. A fine anno fu convocato per il suo primo Pro Bowl in carriera, dopo aver fatto registrare durante la stagione regolare un primato in carriera di 154 tackle, 2 sack, un fumble recuperato e 2 passaggi deviati[42].

2012[modifica | modifica wikitesto]

Greenway al termine dell'ultimo match della stagione 2012, vinto contro i Packers, che valse ai Vikings l'accesso ai playoff.

Greenway aprì la stagione 2012 guidando subito i Vikings sia in tackle (13) che in passaggi deviati (2), nella partita vinta ai tempi supplementari contro i Jacksonville Jaguars[43]. Due settimane dopo nella vittoria a sorpresa per 24-13 in casa dei più quotati San Francisco 49ers, egli disputò una delle migliori gare in carriera, guidando i Vikings sia in tackle (13) che in sack (2, entrambi messi a segno nel 1º quarto ai danni di Alex Smith), ed evitando ampi guadagni di yard con diversi tackle in campo aperto[44].

Chad Greenway 2013 Pro Bowl.jpg Greenway D. Thomas Tillman.jpg
Greenway durante il Pro Bowl 2012, a destra mentre cerca di placcare il wide receiver dell'AFC Team Demaryius Thomas.

Nel match di settimana 4 con i suoi 11 tackle aiutò i Vikings a battere i Lions per 20-13 ed a balzare momentaneamente in testa alla NFC North[45]. Pochi Il 5 ottobre 2012, fu poi multato di 21.000 dollari per violenza non necessaria nei confronti del ricevitore dei Lions Calvin Johnson[46]. Nelle seguenti partite guidò ancora una volta i suoi in tackle nella partita vinta 30-7 al Metrodome contro i Titans e nelle due partite perse in casa dei Buccaneers per 36-17 e dei Seahawks per 30-20, andando in doppia cifra rispettivamente con 10, 13 e nuovamente 13 tackle[47][48][49]. Prima della settimana di sosta, Greenway fu ancora protagonista contro i Lions, ai danni dei quali mise a referto 5 tackle che lo confermarono in quel momento leader nei tackle nella lega, un intercetto che portò al field goal messo a segno da Blair Walsh per il momentaneo 10-0, ed un passaggio deviato[50].

Nel terz'ultimo incontro dell'anno Greenway guidò ancora una volta i Vikings in tackle (14) e mise a referto il terzo sack stagionale, aiutando la squadra a cogliere contro i Rams una fondamentale vittoria per la corsa ai playoff[51]. Anche nell'NFC Wild Card Game guidò la difesa di Minnesota con 11 tackle, ma complice l'assenza del quarterback titolare Christian Ponder i Vikings persero 24-10 contro i Packers nel leggendario Lambeau Field, senza mai dare l'impressione di poter far loro la partita[52]. A fine stagione totalizzò 148 tackle, 4 passaggi deviati, 3 sack e un intercetto, che gli valsero la seconda convocazione consecutiva per Pro Bowl consecutivo[53] e per la prima volta in carriera l'inserimento nel Second-team All-Pro dall'Associated Press[54]. Fu inoltre classificato al numero 70 nella classifica dei migliori cento giocatori della stagione[55] e per la seconda volta in carriera fu premiato dai compagni di squadra come Vikings Defensive MVP[56].

2013[modifica | modifica wikitesto]

Greenway firma autografi durante il Veterans Day nel giugno 2013.

Greenway mise a segno il primo intercetto della stagione 2013 nella settimana 3 contro i Cleveland Browns ma i Vikings persero la terza gara consecutiva[57]. La settimana seguente Greenway mise a segno un secondo intercetto ed un sack ai danni di Ben Roethlisberger, ed altri 10 tackle nella prima vittoria stagionale dei Vikings, impegnati contro gli Steelers al Wembley Stadium di Londra in una delle due gare delle NFL International Series della stagione 2013[58]. Quella contro gli Steelers fu inoltre la prima partita in carriera in cui mise a referto sia un intercetto che un sack[59].

Greenway (52) con i compagni di squadra prima dell'ingresso in campo nell'ultimo incontro del 2013.

Dopo la settimana di riposo i Vikings tornarono alla sconfitta contro i Carolina Panthers (35-10 il punteggio finale); Greenway mise a segno altri 8 tackle (3 solitari e 5 assistiti) mentre un sack gli venne annullato a causa di una penalità per trattenuta rimediata nella medesima azione dal compagno di squadra Chris Cook[60]. Nella settimana 7 i Vikings persero la quinta partita su sei uscendo dal MetLife Stadium sconfitti dai New York Giants 7-23, mentre Greenway mise a referto 10 tackle (6 solitari e 4 assistiti)[61], mentre sei giorni dopo, nell'incontro del Sunday Night che vedeva i Vikings opposti ai Green Bay Packers, mise a referto il terzo sack stagionale ai danni di Aaron Rodgers e 7 tackle (6 solitari ed uno assistito) che non furono comunque sufficienti ai Vikings per sconfiggere i rivali divisionali, capaci di imporsi 44-31 al Mall of America Field[62]. Nella settimana 9 Greenway raggiunse il prestigioso traguardo di 1000 tackle in carriera (compresi anche quelli messi a segno nei playoff e negli special team), mettendo a segno due tackle tra 2º e 3º quarto[63] che si sommarono ad altri due messi a segno nel 4º ed ultimo quarto per un totale di 4 tackle solitari, che non bastarono comunque ai Vikings, persero 23-27 contro i Dallas Cowboys padroni di casa, per riuscire ad ottenere la seconda vittoria stagionale[64].

La settimana seguente, nell'incontro di Thursday Night Football che vide i Vikings conquistare la seconda vittoria stagionale sconfiggendo 27-34 i Washington Redskins, Greenway mise a referto 16 tackle (5 solitari e 11 assistiti), suo miglior risultato stagionale e miglior risultato della partita assieme ai 16 messi a segno dal free safety dei Vikings Andrew Sendejo[65]. Tornò quindi a guidare la squadra in tackle (10) nella gara dai mille colpi scena vinta ai tempi supplementari contro i Bears, contro i quali mise a referto anche un sack ai danni di Josh McCown[66], e una settimana dopo mise a segno un intercetto ed un passaggio deviato ai danni di Joe Flacco nella gara persa 29-26 contro i Baltimore Ravens in un innevato M&T Bank Stadium[67].

Greenway chiuse la stagione guidando per la 6ª volta consecutiva (eguagliando così il record di franchigia di Scott Studwell) i Vikings in tackle (134), e mettendo a referto anche 3 sack, 4 passaggi deviati e 3 intercetti, e venne premiato per la terza volta in carriera (la seconda consecutiva) come Vikings Defensive MVP nonostante una stagione non all'altezza delle precedenti. Egli aveva giocato con il polso destro fasciato per più di un mese, rimediando inizialmente una slogatura nel Monday Night ed una frattura la settimana seguente. Ciò nonostante anche in questa stagione disputò regolarmente tutti e 16 gli incontri della stagione regolare[68].

2014[modifica | modifica wikitesto]

Nel marzo del 2014 Greenway, che era indicato da molti tra i possibili svincolati durante la free agency, acconsentì alla ristrutturazione del proprio contratto pari ad un milione di dollari, passando quindi dai 6,5 previsti per la stagione 2014 ai 5,5 previsti dal nuovo accordo. Per il 2015 invece la somma prevista è rimasta invariata a 7 milioni[69]. Dal punto di vista tecnico invece, complice anche l'arrivo via Draft di Anthony Barr, con il nuovo capo-allenatore Mike Zimmer fu previsto un suo ritorno al ruolo di weakside linebacker, dopo aver ricoperto nelle ultime stagioni quello di strongside linebacker[70].

Come Will, nel primo incontro della stagione regolare vinto da Minnesota per 34-6 in casa dei St. Louis Rams, Greenway contribuì con 2 tackle messi a referto a limitare il gioco di corse dei Rams a sole 72 yard corse in 22 portate[71].

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

2011, 2012
2012
  • Difensore della Settimana della NFC: 1
2ª della stagione 2009
2007
  • Vikings Defensive MVP: 3
2010, 2012, 2013

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Fonte: NFL.com

Anno
Squadra
P
PT
TT
Sol
Ast
Saf
Sack
PDev
INT
TD
FF
FR
2006 Stemma Minnesota Vikings Minnesota Vikings Non disputata
2007 Stemma Minnesota Vikings Minnesota Vikings 16 16 105 78 27 -- 0 4 2 1 2 4
2008 Stemma Minnesota Vikings Minnesota Vikings 16 15 115 86 29 -- 5 -- -- 3 --
2009 Stemma Minnesota Vikings Minnesota Vikings 16 16 99 80 19 -- 0 6 3 0 1 3
2010 Stemma Minnesota Vikings Minnesota Vikings 16 16 144 109 35 -- 1 3 -- -- 1 1
2011 Stemma Minnesota Vikings Minnesota Vikings 16 16 154 89 65 -- 2 2 -- -- 0 1
2012 Stemma Minnesota Vikings Minnesota Vikings 16 16 148 98 50 -- 3 4 1 0 0 2
2013 Stemma Minnesota Vikings Minnesota Vikings 16 16 134 83 51 -- 3 4 3 0 0 --
Totale carriera 112 111 899 623 276 0 14½ 28 9 1 7 11

Statistiche aggiornate alla stagione 2013

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) ESPN.com's 2006 mock draft, ESPN, 27 aprile 2006. URL consultato il 18 giugno 2014.
  2. ^ (EN) USA TODAY's 2006 NFL mock drafts, USA Today, 27 aprile 2006. URL consultato il 18 giugno 2014.
  3. ^ (EN) Banks' Mock Draft, Sports Illustrated, 27 gennaio. URL consultato il 18 giugno 2014.
  4. ^ (EN) 2006 National Football League Draft, Pro Football Hall of Fame. URL consultato il 14 marzo 2013.
  5. ^ (EN) No wait for Greenway, StarTribune.com, 27 luglio 2006. URL consultato il 18 giugno 2014.
  6. ^ (EN) An excruciating waiting game, ESPN, 14 dicembre 2006. URL consultato il 18 giugno 2014.
  7. ^ (EN) Game Center: Atlanta 3 Minnesota 24, NFL.com, 9 settembre 2007. URL consultato il 18 giugno 2014.
  8. ^ (EN) Minnesota Vikings' Chad Greenway goes from hero to goat to relieved, TwinCities.com, 19 novembre 2007. URL consultato il 18 giugno 2014.
  9. ^ (EN) Rough Day for Manning and the Giants, New York Times, 26 novembre 2007. URL consultato il 18 giugno 2014.
  10. ^ (EN) Game Center: Minnesota 19 Denver 22, NFL.com, 30 dicembre 2007. URL consultato il 18 giugno 2014.
  11. ^ (EN) Game Center: Minnesota 19 Green Bay 24, NFL.com, 8 settembre 2008. URL consultato il 18 giugno 2014.
  12. ^ (EN) Game Center: Carolina 10 Minnesota 20, NFL.com, 8 settembre 2008. URL consultato il 18 giugno 2014.
  13. ^ (EN) Game Center: Minnesota 30 New Orleans 24, NFL.com, 6 ottobre 2008. URL consultato il 18 giugno 2014.
  14. ^ (EN) Game Center: Houston 21 Minnesota 28, NFL.com, 2 novembre 2008. URL consultato il 18 giugno 2014.
  15. ^ (EN) Game Center: Green Bay 27 Minnesota 28, NFL.com, 9 novembre 2008. URL consultato il 18 giugno 2014.
  16. ^ (EN) Game Center: Minnesota 13 Tampa Bay 19, NFL.com, 16 novembre 2008. URL consultato il 18 giugno 2014.
  17. ^ (EN) Game Center: Minnesota 35 Arizona 14, NFL.com, 16 novembre 2008. URL consultato il 18 giugno 2014.
  18. ^ (EN) Game Center: Philadelphia 26 Minnesota 14, NFL.com, 4 gennaio 2009. URL consultato il 18 giugno 2014.
  19. ^ (EN) Greenway’s Day, vikings.com, 21 settembre 2009. URL consultato il 18 giugno 2014.
  20. ^ (EN) Greenway Named NFC Defensive Player of the Week, vikings.com, 22 settembre 2009. URL consultato il 18 giugno 2014.
  21. ^ (EN) Game Center: Minnesota 38 St. Louis 10, NFL.com, 11 ottobre 2009. URL consultato il 18 giugno 2014.
  22. ^ (EN) Game Center: Baltimore 31 Minnesota 33, NFL.com, 18 ottobre 2009. URL consultato il 18 giugno 2014.
  23. ^ (EN) Game Center: Minnesota 6 Carolina 27, NFL.com, 20 dicembre 2009. URL consultato il 18 giugno 2014.
  24. ^ (EN) Game Center: New York 7 Minnesota 44, NFL.com, 3 gennaio 2010. URL consultato il 18 giugno 2014.
  25. ^ (EN) Game Center: Dallas 3 Minnesota 34, NFL.com, 17 gennaio 2010. URL consultato il 18 giugno 2014.
  26. ^ (EN) Game Center: Minnesota 28 New Orleans 31, NFL.com, 24 gennaio 2010. URL consultato il 18 giugno 2014.
  27. ^ (EN) Vikings LBs Play Well In Season-Opener, vikings.com, 10 settembre 2010. URL consultato il 18 giugno 2014.
  28. ^ (EN) Frazier Says Greenway Playing At Pro Bowl Level, vikings.com, 28 ottobre 2010. URL consultato il 18 giugno 2014.
  29. ^ (EN) Game Center: Arizona 24 Minnesota 27, NFL.com, 7 novembre 2010. URL consultato il 18 giugno 2014.
  30. ^ (EN) Greenway Leading The Way For Vikings Defense, vikings.com, 18 novembre 2010. URL consultato il 17 giugno 2014.
  31. ^ (EN) Vikings Use Franchise Tag On Greenway, vikings.com, 21 febbraio 2011. URL consultato il 18 giugno 2014.
  32. ^ (EN) Vikings' Chad Greenway signs tender, ESPN, 1 marzo 2011. URL consultato il 18 giugno 2014.
  33. ^ (EN) Vikings, Greenway Agree To 5-Year Contract, CBS Local, 5 settembre 2011. URL consultato il 18 giugno 2014.
  34. ^ (EN) Game Center: Minnesota 17 San Diego 24, NFL.com, 11 settembre 2011. URL consultato il 18 giugno 2014.
  35. ^ (EN) Late Run Falls Short, Vikings Lose 33-27 To Packers, vikings.com, 23 ottobre 2011. URL consultato il 18 giugno 2014.
  36. ^ (EN) Game Center: Minnesota 24 Carolina 21, NFL.com, 30 ottobre 2011. URL consultato il 18 giugno 2014.
  37. ^ (EN) Game Center: Oakland 27 Minnesota 21, NFL.com, 20 novembre 2011. URL consultato il 18 giugno 2014.
  38. ^ (EN) Game Center: Minnesota 14 Atlanta 24, NFL.com, 27 novembre 2011. URL consultato il 18 giugno 2014.
  39. ^ (EN) Game Center: Minnesota 20 New Orleans 42, NFL.com, 18 dicembre 2011. URL consultato il 18 giugno 2014.
  40. ^ (EN) Game Center: Minnesota 33 Washington 26, NFL.com, 24 dicembre 2011. URL consultato il 18 giugno 2014.
  41. ^ (EN) Game Center: Chicago 17 Minnesota 13, NFL.com, 1 gennaio 2012. URL consultato il 18 giugno 2014.
  42. ^ (EN) Greenway Earns First Pro Bowl Honor, vikings.com, 9 gennaio 2012. URL consultato il 18 giugno 2014.
  43. ^ (EN) Game Center: Jacksonville 23 Minnesota 26, NFL.com, 9 settembre 2012. URL consultato il 18 giugno 2014.
  44. ^ (EN) Greenway Shines For Vikings Defense Again, vikings.com, 24 settembre 2012. URL consultato il 18 giugno 2014.
  45. ^ (EN) Vikings Defeat Detroit 20-13, Claim Spot Atop NFC North, vikings.com, 30 settembre 2012. URL consultato il 18 giugno 2014.
  46. ^ (EN) Fines roundup: Chad Greenway fined for Megatron hit, NFL.com, 5 ottobre 2012. URL consultato il 18 giugno 2014.
  47. ^ (EN) Vikings Ride Defense, Harvin To 30-7 Win Over Titans, vikings.com, 7 ottobre 2012. URL consultato il 18 giugno 2014.
  48. ^ (EN) Buccaneers Beat Up Vikings 36-17, vikings.com, 25 ottobre 2012. URL consultato il 18 giugno 2014.
  49. ^ (EN) Adrian Peterson Dominates, But Vikings Fall In Seattle, vikings.com, 5 novembre 2012. URL consultato il 18 giugno 2014.
  50. ^ (EN) Bring Out The Brooms! Vikings Win 34-24, Sweep Lions, vikings.com, 11 novembre 2012. URL consultato il 18 giugno 2014.
  51. ^ (EN) Vikings Go Old-School In 36-22 Win Over Rams, vikings.com, 16 dicembre 2012. URL consultato il 18 giugno 2014.
  52. ^ (EN) Game Center: Minnesota 10 Green Bay 24, NFL.com, 5 gennaio 2013. URL consultato il 18 giugno 2014.
  53. ^ (EN) 2013 Pro Bowl rosters, NFL.com, 26 dicembre 2012. URL consultato il 27 dicembre 2012.
  54. ^ (EN) All-Pro Team headlined by Adrian Peterson, J.J. Watt, NFL.com, 12 gennaio 2013. URL consultato il 13 gennaio 2013.
  55. ^ (EN) Top 100 Players of 2013, NFL.com, 16 maggio 2013. URL consultato il 17 maggio 2013.
  56. ^ (EN) Team Names Greenway, Peterson, Walsh MVPs, vikings.com, 10 gennaio 2013. URL consultato il 18 giugno 2014.
  57. ^ (EN) Game Center: Cleveland 34 Minnesota 31, NFL.com, 22 settembre 2013. URL consultato il 23 settembre 2013.
  58. ^ (EN) Game Center: Pittsburgh 27 Minnesota 34, NFL.com, 29 settembre 2013. URL consultato il 29 settembre 2013.
  59. ^ (EN) Why We Won, vikings.com, 30 settembre 2013. URL consultato il 30 settembre 2013.
  60. ^ (EN) Game Center: Carolina 35 Minnesota 10, NFL.com, 13 ottobre 2013. URL consultato il 13 ottobre 2013.
  61. ^ (EN) Game Center: Minnesota 7 New York 23, NFL.com, 21 ottobre 2013. URL consultato il 22 ottobre 2013.
  62. ^ (EN) Game Center: Green Bay 44 Minnesota 31, NFL.com, 28 ottobre 2013. URL consultato il 28 ottobre 2013.
  63. ^ (EN) Greenway Closes In On Career Milestone, vikings.com, 30 ottobre 2013. URL consultato il 3 novembre 2013.
  64. ^ (EN) Game Center: Minnesota 23 Dallas 27, NFL.com, 3 novembre 2013. URL consultato il 3 novembre 2013.
  65. ^ (EN) Game Center: Washington 27 Minnesota 34, NFL.com, 8 novembre 2013. URL consultato l'8 novembre 2013.
  66. ^ (EN) Game Center: Chicago 20 Minnesota 23, NFL.com, 8 novembre 2013. URL consultato il 18 giugno 2014.
  67. ^ (EN) Game Center: Minnesota 26 Baltimore 29, NFL.com, 8 novembre 2013. URL consultato il 18 giugno 2014.
  68. ^ (EN) Vikings notes: Greenway playing despite fractured wrist, StarTribune.com, 1 dicembre 2013. URL consultato il 18 giugno 2014.
  69. ^ (EN) Vikings: Chad Greenway, Jerome Felton contracts restructured, TwinCities.com, 15 marzo 2014. URL consultato il 18 giugno 2014.
  70. ^ (EN) Vikings still value Greenway even if end is near, USA Today, 5 giugno 2014. URL consultato il 18 giugno 2014.
  71. ^ (EN) Game Center: Minnesota 34 St. Louis 6, NFL.com, 7 settembre 2014. URL consultato il 7 settembre 2014.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]