Fiat 500 Ghia Jolly

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Fiat 500 Jolly Ghia versione USA
Ghia Jolly 500
Fiat 500 Ghia Jolly.jpg
Una Ghia 500 Jolly, nella versione
con fari maggiorati per il mercato USA ma con paraurti al rovescio
Descrizione generale
Costruttore Italia  Ghia
Tipo principale Spiaggina
Produzione dal 1957 al 1974
Altre caratteristiche
Dimensioni e massa
Lunghezza 2.970 mm
Larghezza 1.320 mm
Massa 485 kg
Altro
Stile Sergio Sartorelli
Stessa famiglia Fiat 600 Ghia Jolly

La Ghia 500 Jolly è una spiaggina costruita dalla carrozzeria Ghia, dal 1957 al 1974

Contesto[modifica | modifica wikitesto]

Realizzata sulla meccanica della Fiat Nuova 500 e in seguito anche su base Autobianchi Giardiniera, fu tra i primi progetti di Sergio Sartorelli, appena giunto alla direzione tecnica della Ghia, dopo la fuoriuscita di Giovanni Savonuzzi.

La vettura era piuttosto costosa (aveva un prezzo quasi doppio rispetto a una normale "500") ed è stata un oggetto cult, ambito e acquistato da molti VIP della finanza, dello spettacolo o della politica, come Aristotele Onassis, Yul Brynner, Enrico Berlinguer e Silvio Berlusconi, per essere imbarcate sui loro yacht o per l'utilizzo come "golf cart" e nelle loro proprietà immobiliari.

Sono state vendute negli Stati Uniti tra il 1958 e il 1962 e in Europa tra il 1958 e il 1974. Alcuni esemplari hanno anche raggiunto il Sudafrica tra il 1958 e il 1960.

Non si conoscono con certezza il numero di esemplari prodotti, i registri sono andati perduti negli anni avendo la Carrozzeria Ghia passato numerose proprietà fino a diventare marchio di proprietà Ford.

Le vetture includevano protezioni ai lati e parabrezza, come copertura avevano semplicemente un tendalino di protezione per il sole (anziché una più classica capote) appoggiato su un corpo di tubature cromate, le portiere erano totalmente assenti e solo nella versione "economica" del 1965 furono installate antiestetiche catenelle. Al momento del lancio i colori disponibili erano: rosa, bianco, giallo pallido e cielo blu, ma essendo auto costruita su ordinazione i colori possibili erano tutti.

La meccanica era rimasta quella originale della Fiat con il classico bicilindrico raffreddato ad aria.

Una versione "economica" è stata disponibile dal 1965 al 1966, con paraurti normale sprovvisto delle tubature cromate e con sedili in telaio tubolare e con un cordoncino di plastica avvolto.

Le autovetture sono state costruite all'interno della sede Ghia fino al 1965 ma con numerose lavorazioni delegate a ditte esterne (la carrozzeria aveva solamente 6-8 dipendenti secondo il periodo), dal 1965 c'è stato un susseguirsi di cambi di sede di produzione, passando dalla Ghia Anglie Svizzera a società riconducibili a eredi di Segre (nel frattempo deceduto) il quale aveva i diritti sul modello che non erano stati venduti insieme alla Carrozzeria, quindi anche i modelli costruiti dopo tale data sono "originali" a tutti gli effetti anche se meno pregiati che i primi esemplari.

Originali o repliche[modifica | modifica wikitesto]

Riconoscere un'auto originale è molto difficile, alcune certezze sono:

il libretto di circolazione originale deve indicare la carrozzeria tipo "Trasformabile" (per poter viaggiare anche con il tendalino montato, vietato se l'auto fosse stata immatricolata "aperta");

Sulla versione "standard" veniva eliminata la presa d'aria motore posta sopra il vano motore, sostituita da una fessura nascosta dal tubo cromato. Tale presa era presente solo sulla versione "economica".

Altri dettagli non sono vincolanti per determinare l'originalità:

Il parabrezza poteva essere con base larga o stretta, secondo se l'allestimento partiva da un autotelaio nudo o da una vettura finita in Fiat; dal 1962 i paraurti tubolari erano optional come anche le coppe ruota a "torta".

Purtroppo molta disinformazione è fatta anche da chi ha esemplari non originali e crea confusione per trarne profitto. Negli Stati Uniti addirittura c'è un'auto in un museo che è dichiarata originale e presa come esempio ma che ha linee completamente sbagliate.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Caratteristiche tecniche - Fiat 500 Ghia Jolly
Fiat 500 with a fringe on top - Flickr - mick - Lumix.jpg
Configurazione
Carrozzeria: Spiaggina Posizione motore: posteriore Trazione: posteriore
Dimensioni e pesi
Ingombri (lungh.×largh.×alt. in mm): 2.970 × 1.320 × ? Diametro minimo sterzata:
Posti totali: 4 Bagagliaio: Serbatoio:
Masse a vuoto: 485 kg
Meccanica
Tipo motore: bicilindrico a 4 tempi Cilindrata: (alesaggio*corsa 67,4*70,0 mm) 499,5 cm³
Distribuzione: Alimentazione: a carburatore
Prestazioni motore Potenza: 22 CV a 4000 giri
Accensione: Impianto elettrico: a 12 v
Frizione: Cambio: a 4 rapporti + retromarcia
Prestazioni dichiarate
Velocità: 105 km/h Accelerazione:
Altro
Rapporto di compressione 7,1:1
Fonte dei dati: http://ruoteclassiche.it

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Trasporti Portale Trasporti: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di trasporti