Fiat 500 Ghia Jolly

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ghia Jolly 500
1961 Fiat 500 Jolly greenwich.JPG
Una Ghia 500 Jolly del 1961, nella versione
con fari maggiorati per il mercato USA
Descrizione generale
Costruttore Italia  Ghia
Tipo principale Spiaggina
Produzione dal 1957 al 1965
Altre caratteristiche
Dimensioni e massa
Lunghezza 2970 mm
Larghezza 1320 mm
Massa 485 kg
Altro
Stile Sergio Sartorelli
Stessa famiglia Fiat 600 Ghia Jolly
1961 Fiat 500 Jolly rear view.JPG

La Ghia 500 Jolly è una spiaggina costruita dalla carrozzeria Ghia, dal 1957 al 1965.

Contesto[modifica | modifica wikitesto]

Realizzata sulla meccanica della Fiat Nuova 500 e in seguito anche su base Autobianchi Giardiniera, fu tra i primi progetti di Sergio Sartorelli, appena giunto alla direzione tecnica della Ghia, dopo la fuoriuscita di Giovanni Savonuzzi.

La vettura era piuttosto costosa (aveva un prezzo quasi doppio rispetto a una normale "500") ed è stata un oggetto cult, ambito e acquistato da molti VIP della finanza, dello spettacolo o della politica, come Aristotele Onassis, Yul Brynner, Enrico Berlinguer e Silvio Berlusconi, per essere imbarcate sui loro yacht o per l'utilizzo come "golf cart" e nelle loro proprietà immobiliari.

Sono state vendute negli Stati Uniti tra il 1958 e il 1962 e in Europa tra il 1958 e il 1965. Alcuni esemplari hanno anche raggiunto il Sudafrica tra il 1958 e il 1960.

Non si conoscono con certezza il numero di esemplari prodotti, i registri sono andati perduti negli anni avendo la Carrozzeria Ghia passato numerose proprietà fino a diventare marchio di proprietà Ford.

Le vetture includevano protezioni ai lati e parabrezza, come copertura avevano semplicemente un tendalino di protezione per il sole (anziché una più classica capote) appoggiato su un corpo di tubature cromate, le portiere erano totalmente assenti e solo nella versione "economica" del 1965 furono installate antiestetiche catenelle. Al momento del lancio i colori disponibili erano: rosa, bianco, giallo pallido e cielo blu.

La meccanica era rimasta quella originale della FIAT con il classico bicilindrico raffreddato ad aria.

Una versione "economica" è stata disponibile dal 1965 al 1966, con paraurti normale sprovvisto delle tubature cromate e con sedili in telaio tubolare e con un cordoncino di plastica avvolto.

Le autovetture sono state costruite all'interno della sede Ghia fino al 1966.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Caratteristiche tecniche - Fiat 500 Ghia Jolly
1961 Fiat 500 Jolly - interior (14624734490).jpg
Configurazione
Carrozzeria: Spiaggina Posizione motore: posteriore Trazione: posteriore
Dimensioni e pesi
Ingombri (lungh.×largh.×alt. in mm): 2970 × 1320 × ? Diametro minimo sterzata:
Posti totali: 4 Bagagliaio: Serbatoio:
Masse a vuoto: 485 kg
Meccanica
Tipo motore: bicilindrico a 4 tempi Cilindrata: (alesaggio*corsa 67,4*70,0 mm) 499,5 cm³
Distribuzione: Alimentazione: a carburatore
Prestazioni motore Potenza: 22 CV a 4000 giri
Accensione: Impianto elettrico: a 12 v
Frizione: Cambio: a 4 rapporti + retromarcia
Prestazioni dichiarate
Velocità: 105 km/h Accelerazione:
Altro
Rapporto di compressione 7,1:1
Fonte dei dati: http://ruoteclassiche.it

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Automobili Portale Automobili: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di automobili