Fiat 12 HP

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Fiat 12 HP
Fiat 12 HP dell Automobile.jpg
Descrizione generale
Costruttore Italia  FIAT
Tipo principale phaeton
Produzione dal 1901 al 1902
Sostituisce la Fiat 10 HP
Sostituita da Fiat 16-20 HP
Esemplari prodotti 106[senza fonte]
Altre caratteristiche
Dimensioni e massa
Lunghezza 3270 mm
Larghezza 1630 mm
Altezza 1650 mm
Passo 2140 mm
Massa 1220 [1] kg
Altro
Assemblaggio stabilimento di corso Dante, Torino
Progetto Giovanni Enrico

La Fiat 12 HP, anche detta "Fiat 12/16 HP", è un'autovettura costruita dalla FIAT dal 1901 al 1902. Fu progettata dall'ing. Giovanni Enrico, fresco direttore tecnico della casa torinese, in sostituzione dell'ing. Aristide Faccioli.

La vettura[modifica | modifica wikitesto]

Con questa automobile la FIAT sperimentò lo schema della trazione posteriore con il motore posizionato anteriormente. Si tratta di un propulsore a quattro cilindri in linea, del tipo biblocco, ovvero formato con l'unione di due entità bicilindriche distinte. La cilindrata è di 3770 cm³[1]. Il cambio era a tre velocità.

Fabbricata in 106 esemplari, assemblati a Torino negli stabilimenti di Corso Dante, fu la prima Fiat esportata. Al momento della presentazione, il prezzo era di 12.000. Un esemplare venne acquistato dalla Bella Otero che lo utilizzava per seguire le partite di caccia alla volpe nelle campagna romane, durante il suo soggiorno in Italia del 1902.[2]

Alla fine del 1901 fu presentata una versione equipaggiata con un nuovo motore a quattro cilindri che aveva l'alesaggio di 115 mm e la corsa di 180 mm. Aveva una cilindrata di 7475 cm³ e sviluppava una potenza di 28 bhp che permetteva alla vettura di raggiungere i 90 km/h di velocità massima.

La "12 HP Corsa"[modifica | modifica wikitesto]

La vettura ebbe anche una versione da competizione, la Fiat 12 HP Corsa, con lo stesso motore, ma alleggerita dall'assenza dei sedili posteriori. La velocità massima era di 78 km/h. Questa automobile pose fine al dominio della Panhard nelle corse europee. Vinse infatti la Villanova-Bologna (302 km) alla velocità media di 35,094 km/h.

Dati tecnici[modifica | modifica wikitesto]

Caratteristiche tecniche - Fiat 12/16 HP del 1901
Fiat 12-16HP 1901.jpg
Configurazione
Carrozzeria: Posizione motore: anteriore longitudinale Trazione: posteriore
Masse a vuoto: 800 kg / in ordine di marcia: 1.210 kg
Meccanica
Tipo motore: biblocco, 4 cilindri in linea, ciclo Otto, corsa lunga Cilindrata: (Alesaggio x corsa = 100 x 120 mm); 3.768 cm³
Distribuzione: a 2 valvole per cilindro, di aspirazione automatiche in testa e di scarico comandate laterali, con albero a cammes nel basamento Alimentazione:
Prestazioni motore Potenza: 20 CV a 1.200 giri/min
Frizione: conica con guarnizioni in cuoio Cambio: train baladeur a 3 rapporti + RM
Telaio
Corpo vettura autotelaio a pianale portante con carrozzeria in legno e metallo
Sospensioni anteriori: assale rigido con balestre / posteriori: assale rigido con balestre
Pneumatici anteriori 660x65, posteriori 700x65, montati su ruote a razze in legno
Prestazioni dichiarate
Velocità: 70 km/h Accelerazione:
Consumi medio 20 lt/100 km

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Specifiche tecniche Fiat 12 hp, su carfolio.com. URL consultato il 1º dicembre 2016.
  2. ^ La "Bella Otero" in automobile, La Stampa Sportiva, n.4 del 1902

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Automobili Portale Automobili: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di automobili