Motore FireFly

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Il Motore FireFly (nome in codice GSE, Global Small Engine) è una famiglia di motori endotermici alimentati a benzina a 4 tempi alternativi a 3 e 4 cilindri in linea costruiti dal gruppo Fiat a partire dal 2016. Sono dei motori in linea verticali con monoblocco in alluminio, con disposizione trasversale anteriore.[1][2]

Storia, profilo e tecnica[modifica | modifica wikitesto]

Costruito per sostituire i motori FIRE (in produzione dal 1985 e declinati anche in versione 1.4 Multiair, sia turbo che aspirati) ed SGE (Twinair), esso ha la caratteristica principale di essere disponibile in 2 versioni e di avere un'architettura modulare con cubatura unitaria uguale, il che permette la condivisione di vari componenti come bielle e pistoni tra le diverse versioni, nonché la possibilità della produzione sulla medesima linea. Il monoblocco è costruito in alluminio, le versioni 3 cilindri sono sprovviste di contralbero di bilanciamento (sostituito, come nel 1.0 Ecoboost di casa Ford, da un volano deliberatamente sbilanciato).

Questa nuova gamma è stata progettata e creata dalla casa torinese per ottimizzare i costi e per aumentare l'efficienza stessa dei motori, in un'ottica di downsizing e di riduzione delle dimensioni dei propulsori. Sostituiranno i 1.2 e 1.4 FIRE, ma anche i Twinair e i Multiair da 1.4 litri, ponendosi alla base della famiglia motoristica di tutto il gruppo italo-americano.[3]

Il propulsore ha esordito in Brasile nel 2016 sulle Fiat Mobi e Fiat Uno dedicate al mercato locale, nelle versioni aspirate flex-fuel 1.0 da 72 CV (77 ad etanolo) e 1.3 da 101 CV (109 ad etanolo), per poi essere montati anche sotto il cofano della Fiat Argo.

Tali versioni sono aspirate, con testata a 2 valvole per cilindro, distribuzione monoalbero in testa con fasatura variabile ed iniezione indiretta.

Le versioni al lancio nel mercato europeo sono due, un 1.0 da 120 CV e un 1.3 da 150 o 180 CV.

I due motori di debutto per il mercato europeo sono entrambi turbocompressi, con testata a 4 valvole per cilindro, iniezione diretta e distribuzione MultiAir II. Inoltre sono omologati Euro 6 e sono dotati di serie del sistema di recupero dell'energia in frenata attraverso un alternatore di nuova generazione e del sistema Stop&Start.[4] Questi motori vengono assemblati dal 2018 dove sono già fabbricati il 0.9 TwinAir e il 1.3 MultiJet, nella stessa fabbrica polacca di Bielsko-Biała. Queste varianti del FireFly sostituiranno gradualmente i 1.4 MultiAir turbocompressi (per quanto riguarda i 1.3), così come i 1.6 E.torQ e 1.4 T-Jet (per quanto riguarda il 1.0).[5] Tali varianti fanno il suo debutto nel mercato europeo due anni dopo il debutto nel mercato sudamericano, sotto il cofano dell'aggiornamento della Jeep Renegade presentato al Salone di Torino del 2018, per poi essere applicati anche sotto il cofano dell'aggiornamento della Fiat 500X.

Applicazioni[modifica | modifica wikitesto]

Mercato sudamericano[modifica | modifica wikitesto]

Codice motore Numero di cilindri e valvole Cilindrata

Alesaggio x corsa

Anni di produzione Utilizzato in Potenza massima (etanolo) Coppia massima (etanolo)
N3 3 cilindri in linea, 6 valvole 999 cc

70.0 x 86.5 mm

dal 2016 Fiat Mobi, Fiat Uno, Fiat Argo 72 CV a 6000 rpm (77 CV a 6250 rpm) 102 Nm a 3250 rpm (107 Nm a 3250 rpm)
N4 4 cilindri in linea, 8 valvole 1,332 cc

70.0 x 86.5 mm

dal 2016 Fiat Uno, Fiat Argo, Fiat Cronos 101 CV a 6000 rpm (109 CV a 6250 rpm) 134 Nm a 3500 rpm (139 Nm a 3500 rpm)

Mercato europeo e nordamericano[modifica | modifica wikitesto]

Codice motore Numero di cilindri e valvole Cilindrata

Alesaggio x corsa

Anni di produzione Utilizzato in Potenza massima Coppia massima
T3 3 cilindri in linea, 12 valvole

turbocompresso, Multiair II

999 cc

70.0 x 86.5 mm

dal 2018 Jeep Renegade FL, Fiat 500X FL 120 CV a 5750 rpm 190 Nm a 1750 rpm
T4 4 cilindri in linea, 16 valvole

turbocompresso, Multiair II

1,332 cc

70.0 x 86.5 mm

dal 2018 Jeep Renegade FL, Fiat 500X FL 150 CV a 5500 rpm

180 CV a N/A rpm

270 Nm a 1850 rpm

320 Nm a 2500 rpm

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]