Motore FIAT TwinAir

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Motore SGE)
Jump to navigation Jump to search
Motore FIAT TwinAir
0001 SGE engine by FTP - Lancia Ypsilon.jpg
Motore TwinAir su una Lancia Ypsilon
Descrizione generale
CostruttoreGruppo Fiat (2010-2014)
FCA Italy (2014-2020)
Produzione2010
Tipoa pistoni con cilindri in linea
Numero di cilindri2
Alimentazioneiniezione elettronica indiretta multipoint
Schema impianto
Cilindratada 875 a 964 cm³
Materiale bloccoghisa
Materiale testatalega d'alluminio
Distribuzionemonoalbero a catena con 8 valvole in testa, 4 per cilindro
Combustione
Unità di controlloMagneti Marelli
Raffreddamentoliquido
Uscita
Potenza60–105 CV
Prestazioni
UtilizzatoriFiat, Lancia, Alfa Romeo
Ordine cronologico
Sostituto delMotore FIRE/Motori modulari FIAT Pratola Serra
Sostituito daMotore FireFly
voci di motori presenti su Wikipedia

Il Motore FIAT TwinAir (scritto anche Twin-Air o Twinair), chiamato anche Motore Fiat SGE (acronimo di Small Gasoline Engine), sono una famiglia di motori benzina a quattro tempi e due cilindri progettati dalla Fiat Powertrain Technologies per equipaggiare i modelli di city car del Gruppo Fiat, costruiti in Polonia a Bielsko-Biała a partire dal 2010.[1]

Descrizione e storia[modifica | modifica wikitesto]

TwinAir su Panda 4x4

È il primo bicilindrico del gruppo FIAT dalla dismissione del motore bicilindrico raffreddato ad aria nato sulla Fiat 500 del 1957 e prodotto, nelle sue varie versioni, fino al 1995 (l'ultima, raffreddata a liquido, equipaggiava anteriormente la Fiat Cinquecento ED, dopo aver spinto anche la 126 BIS nella classica posizione posteriore).

La prima versione, presentata durante il Salone dell'automobile di Ginevra del 2010 sulla Panda Aria, venne commercializzata come 0.9 Twinair. Il TwinAir è un motore di cilindrata pari a 875 cm³, con distribuzione a quattro valvole per cilindro ad iniezione elettronica diretta e sovralimentato mediante turbocompressore con sistema di distribuzione Multiair. Al debutto il motore aveva una potenza massima di 85 cavalli erogati a 5500 giri al minuto con picco di coppia pari a 145 Nm disponibile a 1900 giri al minuto. Questo propulsore dispone anche di una modalità Eco, la cui attivazione porta a limitare la coppia massima a soli 100 Nm erogati a 1.750 giri al minuto, in modo da ridurre emissioni e consumi.

Fiat Panda Aria

Il primo modello a essere equipaggiato con il motore 0.9 Twinair è stata la Fiat 500, seguita dalla seconda serie della Lancia Ypsilon, dalle Fiat Panda, 500L (tutte disponibili anche nella versione alimentata a metano da 80 CV, poi aumentata a 85 cv per Panda e Ypsilon), Punto e dall'Alfa Romeo Mito.

500 è stata la prima vettura di serie a montare il TwinAir
Alfa Romeo Mito Speciale TwinAir da 105 CV; la Mito è stata la prima e unica Alfa ad essere alimentata da un bicilindrico

Dal 2013 al 2019 è stata prodotta anche una versione più potente da 105 CV e 145 Nm di coppia sempre turbocompressa, adottata dalle Fiat 500, 500L, Punto e dall'Alfa Romeo Mito.

Mai venduta in Italia, venne commercializzata in alcuni paesi europei la versione aspirata da 964 cm³ e 65 CV e 88 Nm (per Fiat 500 e Panda).

I motori a benzina FIRE di minore cilindrata, che avrebbero dovuto essere sostituiti dai motori SGE, sono invece rimasti in produzione (fino all'anno 2020 per 500 e Panda) e entrambi sono stati tutti sostituiti dal 2021 dai motori FireFly (le cui versioni turbo mantengono la tecnologia Multiair).

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Nell'edizione 2011 del concorso International Engine Of The Year il Twinair è stato eletto:

Nell'edizione 2013 del concorso International Engine Of The Year il Twinair è stato eletto:

  • Best Green Engine 2013

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Motore Twinair prodotto in Polonia, su quattroruote.it (archiviato dall'url originale il 2 dicembre 2013).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]