Fiat Viaggio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Fiat Viaggio
Fiat Viaggio 02 China 2013-03-03.jpg
Descrizione generale
Costruttore Italia  FIAT
Tipo principale Berlina 2 volumi e mezzo
Produzione dal 2012 al 2017
Altre caratteristiche
Dimensioni e massa
Lunghezza 4679 mm
Larghezza 1850 mm
Altezza 1471 mm
Passo 2708 mm
Massa da 1425 a 1490 kg
Altro
Assemblaggio Changsha, Cina
Stessa famiglia Alfa Romeo Giulietta
Dodge Dart
Auto simili Buick Excelle GT
Fiat Viaggio 03 China 2013-03-03.jpg

La Fiat Viaggio, conosciuta in Cina come Fei Xiang (菲 翔), è un'automobile costruita dalla casa automobilistica italiana FIAT dal 2012 al 2017.[1]

Il contesto[modifica | modifica wikitesto]

Si tratta sostanzialmente di uno dei modelli commerciali facenti parte del progetto di una world car che il Gruppo Fiat-Chrysler ha destinato a più aree geografiche, cambiando alcune caratteristiche a seconda del mercato di riferimento. Con Fiat Viaggio s'identifica quindi il modello commerciale destinato al mercato cinese.[2] La vettura è stata presentata in anteprima mondiale al salone dell'automobile di Pechino nell'aprile 2012.[3]

La sua realizzazione è stata avviata tramite una joint venture con la casa automobilistica locale GAC. La produzione, iniziata nel giugno 2012,[4] avviene in Cina, nello stabilimento di Changsha che è in grado di produrre a pieno regime 300.000 vetture annue[3]. Le auto prodotte in questo stabilimento sono quindi unicamente destinate al mercato cinese.

La sua progettazione è invece stata effettuata in Occidente fra gli studi di ingegnerizzazione di Italia e Stati Uniti; tale progetto è da considerarsi completamente parallelo alla Dodge Dart del 2012, e strettamente derivato da un modello europeo nato pochi anni prima, l'Alfa Romeo Giulietta del 2010.[5] Nel 2013 è stata presentata la versione a due volumi della Fiat Viaggio, denominata Fiat Ottimo.

Il progetto di world car compatta[modifica | modifica wikitesto]

Nei piani di Fiat SpA è prevista, tra le altre, una world car di tipo berlina di medie dimensioni da estendere a tutti i mercati mondiali: NAFTA (Nord America), EMEA (Europa, Medio Oriente ed Africa), LATAM (America Latina) e APAC (Asia e Pacifico, tra cui Oceania).
Tale progetto nasce nel 2012 con un primo modello, la Dodge Dart destinato al mercato nordamericano.
La Fiat Viaggio deriva strettamente da questa; le modifiche riguardano principalmente gli allestimenti e le dotazioni, nonché le motorizzazioni. Altre variazioni sono state fatte in campo tecnico (assetto e componenti correlati, come per esempio sospensioni e freni infatti le sospensioni posteriori utilizzano il più semplice ed economico schema a ruote interconnesse con ponte torcente) ed estetico (variazioni principalmente concentrate nei particolari interni ed esterni, e all'immagine della casa automobilistica). Il progetto, che all'interno del gruppo assume diverse denominazioni (nel caso della Viaggio viene identificato dal codice "343"),[6] è basato su una piattaforma dedicata denominata CUSW,[7] una variante della Compact portata al debutto dall'Alfa Romeo Giulietta nel 2010.[2]

Nel 2015, il progetto di world car si espande nel mercato EMEA (Europa, Medio Oriente ed Africa) con una nuova famiglia di vetture nate dal cosiddetto Progetto Ægea. Questa strategia quindi non prevede più un'unica vettura destinata a tutti i mercati, ma dedica ad ogni famiglia di vetture determinate aree di riferimento: Chrysler 200, Dodge Dart, Fiat Viaggio e Ottimo: i mercati NAFTA (Nord America) e Cina; Ægea il mercato EMEA e LATAM (America Latina) e India.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

La Viaggio è una berlina fastback. Le motorizzazioni proposte al momento del lancio sono due, entrambe 1.4 Fire T-Jet con potenza di 120 e 150 cavalli. Dai dati riscontrati, la vettura si presenta con standard di qualità assai maggiori rispetto alle auto finora vendute sul mercato cinese, anche di classe superiore.[8] La Viaggio al debutto era l'unica della sua categoria ad offrire motori turbocompressi, gli standard di sicurezza passiva e le doti dinamiche sono al pari livello di una vettura occidentale; l'architettura e i motori, ma anche la qualità dei materiali e delle rifiniture posizionano la Viaggio un gradino più in alto rispetto alle concorrenti di pari segmento.[9] Anche l'impianto produttivo, rinnovato completamente nel 2012, presenta un livello qualitativo occidentale, tanto da rientrare negli standard di World Class Manufacturing,[10] un metodo di processo produttivo comune a tutti gli stabilimenti Fiat-Chrysler.

Stile[modifica | modifica wikitesto]

Oltre che dal punto di vista progettuale ed ingegneristico (l'architettura della vettura è la medesima della Dodge Dart essendo sostanzialmente lo stesso progetto), la Fiat Viaggio non si allontana dalla cugina americana nemmeno sul piano estetico. Salvo qualche cambiamento nei particolari, gli interni rimangono i medesimi, e anche su questo modello vi è la possibilità di dotare l'ambiente interno di materiali di diverso tipo di qualità; i sedili vengono riprogettati al fine di orientare l'abitacolo più verso il comfort di marcia, prendendo le distanze dall'impronta sportiva della Dart, viene per questo a mancare il "manettino" Alfa Romeo DNA, poiché la Viaggio è più orientata ai lunghi tragitti e alla comodità di marcia anziché alle prestazioni. Anche la plancia e i comandi sono più classici, seppure le modifiche siano lievi. Si nota una notevole predisposizione alla tecnologia e al comfort di guida. Esternamente la vettura si presenta con linee pulite. La grande mascherina centrale, cromata, riporta al centro il logo FIAT; lo stile di questa mascherina è stato preso a riferimento anche per il restlyling della Linea, avvenuto lo stesso anno. Il posteriore viene arricchito da un elemento cromato che unisce i due gruppi ottici i quali, sprovvisti della soluzione di continuità adottata dal modello Dart, ora risultano indipendenti e più classici.[8]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ La Fiat Viaggio è un flop in Cina, alvolante.it, 25 marzo 2017. URL consultato il 25 marzo 2017.
  2. ^ a b presentazione per gli investitori 14 gennaio 2012, pagine: 10-11-12-22 (PDF), fiatspa.com. URL consultato il 24 maggio 2012.
  3. ^ a b articolo sulla fiat viaggio, motori24.ilsole24ore.com. URL consultato il 24 agosto 2012.
  4. ^ al via la produzione della viaggio, quattroruote.it. URL consultato il 24 agosto 2012.
  5. ^ presentazioni per investitori, 14 giugno 2012, pag.19 (PDF), fiatspa.com. URL consultato il 24 agosto 2012.
  6. ^ Fiat Investitor Day, 21 aprile 2010. pag:18 (PDF), fiatspa.com. URL consultato il 24 agosto 2012.
  7. ^ informazioni sul pianale CUSW, motorionline.com. URL consultato il 24 agosto 2012.
  8. ^ a b fiat viaggio immagini e dati tecnici ufficiali, italiantestdriver.com. URL consultato il 24 agosto 2012.
  9. ^ articolo sulla Fiat Viaggio, automobilismo.it. URL consultato il 24 agosto 2012.
  10. ^ inaugurato il nuovo stabilimento Fiat-GAC, automobilismo.it. URL consultato il 24 agosto 2012.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Automobili Portale Automobili: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di automobili