Fiat 2411/1 Cansa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Fiat 2411/1 Cansa
Filobus Verona staz Porta Nuova.jpg
Fiat 2411/1 Cansa n. 147 della Saer a Verona
Descrizione generale
Costruttore Italia  Fiat Veicoli Industriali
Tipo Filobus
Produzione dal 1961 al 1966
Sostituisce Fiat 2411 Cansa
Altre caratteristiche
Dimensioni e pesi
Lunghezza 11 m
Altro
Porte 3 a libro

Il Fiat 2411/1 Cansa è un modello di filobus realizzato in Italia nei primi anni sessanta, subentrando al più noto Fiat 2411 Cansa.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

È un filobus lungo 11 metri con guida a destra, tre porte a libro (una posteriore a due ante, una centrale con due ante e la terza anteriore ad un'anta, classicamente usata dalle aziende per la salita degli abbonati, che esibivano la tessera al conducente), prodotto dalla Fiat Veicoli Industriali nella classica livrea biverde, carrozzato dalla "Cansa" di Novara ed equipaggiamento elettrico CGE o TIBB. Negli anni seguenti la carrozzeria ha assunto le più svariate colorazioni a seconda dell'azienda proprietaria.

Diffusione[modifica | modifica wikitesto]

Il Fiat Cansa 2411/1 è stato uno degli ultimi modelli costruiti in Italia, prima della crisi produttiva avvenuta tra la metà degli anni sessanta e la fine degli anni settanta. La diffusione nelle aziende di trasporto pubblico italiane, in questo caso, dipende soltanto dai vari passaggi che hanno subito le vetture ancora funzionanti ed appartenenti in origine alla "SAER" di Verona, man mano che venivano smantellate le filovie.

Verona, SAER poi AMT[modifica | modifica wikitesto]

  • serie 145-156: 12 vetture, livrea biverde, cedute poi a Salerno (ATACS) ed a Bergamo (AMFTE).

Salerno[modifica | modifica wikitesto]

L'allora "ATACS", poi CSTP aveva acquistato quasi l'intero lotto di vetture provenienti da Verona.

  • serie 294-303: 10 vetture, livrea biverde (ex-SAER numeri 145-148, 150-154, 156).

Bergamo, AMFTE (poi ATB)[modifica | modifica wikitesto]

  • serie 37-38: 2 vetture, livrea biverde (ex-SAER-VR numeri 149, 155), cedute poi a Bologna.
  • serie 35-36 + 39-42: 4 vetture, livrea biverde (ex-SAER-VR, matricole 135-136 + 231-234). Vettura 42 ceduta a Bologna (matricola 1438), le altre radiate entro 1981.

Bologna, ATM (poi ATC)[modifica | modifica wikitesto]

Questa città revisionò completamente queste due vetture.

  • serie 1436-1437: 2 vetture, nuova livrea avana-arancio, cedute a Sanremo.

Sanremo[modifica | modifica wikitesto]

La STEL (poi RT) non volendo abbandonare il filobus acquisì 9 vetture usate provenienti da Bologna, di cui 7 erano dell'ACAP Padova (Fiat 2411 Cansa) e 2, come si è visto, della AMT di Verona.

  • serie 1418-1419 (STEL 18-19): 2 vetture, livrea avana-arancio, radiazione 1989-1990.

Conservazione[modifica | modifica wikitesto]

Ricostruzione del curriculum vitæ di questa vettura[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Trasporti Portale Trasporti: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di trasporti