Fiat Zero

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Fiat Zero - Fiat 12/15 hp
Fiat Zero blue.jpg
Descrizione generale
Costruttore Italia  FIAT
Tipo principale Torpedo
Produzione dal 1912 al 1915
Sostituisce la Fiat Tipo 1
Sostituita da Fiat 70
Esemplari prodotti 2.200
Altre caratteristiche
Altro
Assemblaggio Torino

La Fiat Zero, conosciuta anche come Fiat 12/15 hp, è un'autovettura prodotta dalla casa automobilistica torinese Fiat dal 1912 al 1915. Fu la prima vettura di ridotta cilindrata costruita in serie.[senza fonte] Nel 1915 viene messo anche l'impianto elettrico, ma la produzione cessa per la trasformazione della Fiat in industria bellica in seguito all'entrata in guerra dell'Italia nella prima guerra mondiale.

L'auto, venduta dalla casa in configurazione torpedo, costava 8.000 lire, poi abbassato a 6.900 lire, l'equivalente di circa 27.000 euro del 2012.[1] La Zero era equipaggiata con un motore di 1,9 litri che sviluppava circa 15 hp e poteva raggiungere 70 km/h. L'auto percorreva circa 5,1 km per litro.

La Zero è stata la prima auto Fiat ad essere venduta in più di 2000 esemplari.

La Zero fu anche un modello importante per la storia della Pininfarina; il suo fondatore, non ancora imprenditore ma semplice designer, predispose un disegno del radiatore dell'auto e il suo progetto venne scelto in contrapposizione a quello predisposto dai tecnici della Fiat stessa.[2]

Nella gamma di modelli che andò definendosi alla fine del primo decennio del Novecento, quella dei tipi dalla "1" alla "6", con le loro cilindrate fra i quasi 2 e gli oltre 7 litri, si manifestò comunque la necessità di proporre un modello pi piccolo ed economico, a cui per questo fu dato il nome "Zero". Non si trattava assolutamente però di un' auto popolare, giacché il suo prezzo di 8.000 lire equivaleva a quello di un appartamento e la rendeva ancora assolutamente inaccessibile al ceto medio.[3]

Caratteristiche tecniche Fiat Zero[modifica | modifica wikitesto]

Motore
Tipo 51 A
Posizione anteriore longitudinale
Ciclo 4 tempi a benzina
Cilindri 4 in linea
Valvole per cilindro 2
Alesaggio e corsa 70 x 120 mm
Cilindrata totale 1.847 cc
Rapporto di compressione 4,2:1
Potenza massima 19 CV a 1800 giri/min
Distribuzione a valvole laterali, comandate da un asse a camme nel basamento
Alimentazione a pressione
Carburatore Fiat a livello costante
Lubrificazione forzata, con pompa ad ingranaggi
Accensione magnete ad alta tensione
Ordine di scoppio 1-3-4-2
Raffreddamento a circolazione d'acqua con pompa centrifuga
Impianto elettrico
Tensione 12 V (solo dal 1915)
Trasmissione
Trazione sulle ruote posteriori
Frizione monodisco a secco
Cambio a 4 marce + RM
Differenziale a coppia conica elicoidale contenuta nel ponte posteriore
Corpo vettura
Carrozzeria torpedo a quattro porte, con struttura in legno e rivestimento in

lamiera d'acciaio; due posti anteriori e due/tre posteriori; copertura in tela impermeabile

Telaio a longheroni piegati, con traverse di rinforzo
Sospensioni anteriori a ponte rigido, con molle a balestra semiellittica;

posteriori a ponte rigido, con molle a balestra semiellittica

Freni a mano meccanici ad espansione sulle ruote posteriori;

a pedale a nastro sulla trasmissione

Sterzo a vite senza fine e ruota elicoidale
Diametro minimo di sterzata 10,3 m
Ruote a razze tipo Sankey
Pneumatici a bassa pressione 760X90
Dimensioni e pesi
Passo 2.645 mm
Carreggiata anteriore 1.200 mm
Carreggiata posteriore 1.200 mm
Lunghezza 3.660 mm
Larghezza 1.450 mm
Altezza 1.180 mm
Altezza minima da terra 245 mm
Peso 900 Kg
Prestazioni
Velocità massima 70 Km/h
Pendenza massima superabile 16 %
Consumo medio 12 l/100 Km ( 8,3 Km/l)

Le precedenti tavbelle sono tratte da "Il grande libro delle PICCOLE FIAT" a cura di Alessandro Sannia, Giorgio Nada Editore

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Coefficienti per tradurre valori monetari (ISTAT).
  2. ^ Storia delle collaborazioni Pininfarina
  3. ^

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

automobili Portale Automobili: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di automobili