Fiat Ulysse

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Fiat Ulysse
Descrizione generale
Costruttore Italia  FIAT
Tipo principale Monovolume
Altre versioni Van
Produzione dal 1994 al 2010
Serie Prima (1994-2002)
Seconda (2002-2010)
Sostituita da Fiat Freemont
Altre caratteristiche
Progetto Sevel

L'Ulysse è una monovolume prodotta dalla casa automobilistica torinese FIAT dal giugno 1994 al novembre 2010 in due serie. La prima dal 1994 al 2002, mentre la seconda dal 2002 al 2010.

Prima serie (1994-2002)[modifica | modifica wikitesto]

Ulysse I
Fiat Ulysse 1997.jpg
Descrizione generale
Versioni Monovolume
Anni di produzione dal 1994 al 2002
Dimensioni e pesi
Lunghezza 4460 mm
Larghezza 1840 mm
Altezza 1750 mm
Massa circa 1550 kg
Altro
Stessa famiglia Citroën Evasion e Jumpy
Fiat Scudo
Lancia Z
Peugeot 806 e Expert
Auto simili Chrysler Voyager
Ford Galaxy
Opel Sintra
Renault Espace
Seat Alhambra
Volkswagen Sharan
Esemplari prodotti 131.252[senza fonte]
Fiat ulysse bj94.jpg

Il progetto iniziale prevedeva una joint-venture tra il Gruppo Fiat e il Gruppo PSA[1] da cui è nata la Sevel, azienda specializzata nei veicoli monovolume e commerciali con due impianti produttivi: il primo si trova nel nord della Francia a Valenciennes in cui vengono prodotte le monovolume gemelle dell'Ulysse ovvero la Citroën Evasion, la Lancia Z e la Peugeot 806, il secondo stabilimento si trova in Italia ad Atessa in cui vengono prodotti i mezzi commerciali leggeri come il Fiat Ducato e il Peugeot Expert.

La prima serie, si distingueva dalle sorelle francesi per il frontale ripreso dallo Scudo e per la coda con fari di inedito disegno. La piattaforma di base sviluppata per l'apposito modello e numerosi componenti tecnici sono stati condivisi anche da alcuni veicoli commerciali come il Fiat Scudo.

A pochi mesi dalla commercializzazione è stato venduto in circa 10.000 unità[1].

Restyling 1997[modifica | modifica wikitesto]

Ulysse restyling 1998

Il primo restyling parziale del modello, come per tutti gli altri gemelli diversamente marchiati, interessò solo l'estetica frontale leggermente arrotondata e caratterizzata dal gruppo fanaleria e calandra ripresi dal veicolo commerciale Scudo. Il restyling è stato prodotto a partire dal gennaio del 1998.

Con questo facelift si aggiunsero nuove motorizzazioni sia benzina che turbodiesel. Le plastiche della plancia furono migliorate nell'assemblaggio e la qualità risultava leggermente superiore rispetto al primo modello lanciato nel 1994.

Motorizzazioni[modifica | modifica wikitesto]

Con il restyling del 1997 in parte sono state pensionate delle motorizzazioni, sostituite da unità più potenti e dai consumi più bassi. Il nuovo motore 2.0 16V era disponibile sia con cambio manuale a 5 rapporti che con un automatico a 4. Tutti i propulsori sono stati prodotti dalla PSA.

Modello Disponibilità Motore Cilindrata Potenza Coppia massima Codice Motore
1.8 8V dal 1996 al 2000 4 cilindri in linea, Benzina 1.761 cm³ 73 kW (99 CV) @6.000 giri/min 147 N·m @2.600 giri/min PSA XU7
2.0 8V dal debutto al 2000 4 cilindri in linea, Benzina 1.998 cm³ 89 kW (121 CV) @5.750 giri/min 170 N·m @2.650 giri/min PSA XU10 2C
2.0 16V dal 1999 al 2000 4 cilindri in linea, Benzina 1.998 cm³ 97 kW (132 CV) @5.500 giri/min 180 N·m @4.200 giri/min PSA XU10 J4
2.0 16V dal 2000 4 cilindri in linea, Benzina 1.997 cm³ 100 kW (136 CV) @6.000 giri/min 190 N·m @4.100 giri/min PSA EW10 J4
2.0 Turbo 8V dal debutto al 2000 4 cilindri in linea, Benzina 1.998 cm³ 108 kW (147 CV) @5.300 giri/min 235 N·m @2.500 giri/min PSA XU10 J2 TE
1.9 TD 8V dal debutto al 2000 4 cilindri in linea, Diesel 1.905 cm³ 66 kW (90 CV) @4.000 giri/min 196 N·m @2.250 giri/min PSA XUD9
2.0 JTD 8V dal 1999 al 2000 4 cilindri in linea, Diesel 1.997 cm³ 80 kW (109 CV) @4.000 giri/min 250 N·m @1.750 giri/min PSA DW10 ATED
2.0 JTD 16V dal 2000 4 cilindri in linea, Diesel 1.997 cm³ 80 kW (109 CV) @4.000 giri/min 270 N·m @1.750 giri/min PSA DW10 ATED4
2.1 TD 12V dal 1996 al 2000 4 cilindri in linea, Diesel 2.088 cm³ 80 kW (109 CV) @4.300 giri/min 250 N·m @2.000 giri/min PSA XUD11

Seconda serie (2002-2010)[modifica | modifica wikitesto]

Ulysse II
Fiat Ulysse front 20080329.jpg
Descrizione generale
Versioni Monovolume - Van
Anni di produzione dal 2002 al 2010
Dimensioni e pesi
Lunghezza 4720 mm
Larghezza 1860 mm
Altezza 1750 mm
Passo 2820 mm
Massa da 1771 a 1827 kg
Altro
Stessa famiglia Citroën C8
Lancia Phedra
Peugeot 807
Auto simili Chrysler Voyager
Ford S-Max e Galaxy
Renault Espace
Seat Alhambra
Volkswagen Sharan
Esemplari prodotti 60.648[senza fonte]
Fiat Ulysse rear 20071104.jpg

Per la seconda generazione la Fiat fu l'unica a mantenere la medesima denominazione e vide la luce nel giugno 2002. Una delle modifiche più importanti riguardò l'allungamento della carrozzeria di 27 cm rispetto alla prima versione per garantire un abitacolo notevolmente spazioso e lo sviluppo di una piattaforma meccanica che funge da base completamente nuova e che non sarà più condivisa con i veicoli commerciali. Rispetto al progetto dei primi anni novanta, questa nuova serie si differenzia dalle cugine per il design completamente inedito, caratterizzato dalla fanaleria verticale posteriore ispirata alla compatta Fiat Punto.

L'Ulysse vanta una buona versatilità grazie alle sette poltrone (ma sono disponibili anche le versioni con 6 e 8 posti) e le due file di sedili posteriori asportabili per aumentare la capacità di carico del bagagliaio. La gamma di motorizzazioni prevede un 2.0 diesel HDI ribattezzato Multijet nelle varianti da 120 e 136 cavalli, quest'ultimo con filtro attivo antiparticolato (FAP), e un 2.2 biturbodiesel da 170 cavalli.

Le finiture sono ritenute dalla clientela abbastanza curate, senza essere esclusive come nella cugina Lancia e le dotazioni ricche; di serie per tutte il controllo elettronico della stabilità e trazione.

Restyling 2008[modifica | modifica wikitesto]

Nel gennaio 2008 debutta la versione aggiornata[2] dotata di nuove rifiniture e tessuti per l'abitacolo, due tinte per la carrozzeria inedite (grigio e blu) e soprattutto il nuovo propulsore 2.2 Multijet con filtro DPF sviluppato dalla PSA. Il cambio è a 6 marce, sia automatico che manuale.

Allestimenti e accessori[modifica | modifica wikitesto]

La gamma 2008 e 2009[3] si basa su tre livelli di allestimenti: Active, Dynamic ed Emotion. Per tutte le versioni risultano di serie gli airbag frontali, laterali e per la testa, l'impianto di climatizzazione e i fendinebbia. La Dynamic presenta in aggiunta alla dotazione dell'allestimento Active il climatizzatore automatico bizona e l'autoradio CD mentre l'Emotion dispone di serie anche dei cerchi in lega leggera e i sensori posteriori di parcheggio. I principali optional sono gli interni in pelle e il navigatore satellitare disponibile in pacchetti, oltre il tetto apribile, le porte scorrevoli elettriche, la vernice metallizzata e l'antifurto. Inoltre è disponibile come optional il sistema easy entry, che permette di ribaltare i sedili della seconda fila per facilitare l'accesso ai posti della terza fila.

Motorizzazioni e trasmissioni[modifica | modifica wikitesto]

L'Ulysse debutta con tre motorizzazioni di cui una a benzina da 2,0 litri e due a gasolio da 2,0 e 2,2 litri con 109 e 128 cavalli. Il cambio per tutte le versioni è un manuale a 5 rapporti mentre solo dal 2005 il 2.2 JTD riceve un manuale a 6 marce e il motore benzina viene pensionato a causa delle scarse richieste. Con il 2006 la gamma motori subisce numerosi variazioni: vengono pensionati i vecchi motori diesel sostituiti da unità più moderne e potenziate del 2,0 litri rispettivamente a 120 e 136 cavalli. Il cambio per tutte le versioni è un manuale a 6 rapporti. Dal 2008 si aggiunge il 2.2 con doppia turbina e cambio manuale a 6 rapporti oppure un automatico Aisin sempre a 6 marce con modalità sequenziale.

Modello Disponibilità Motore Cilindrata Potenza Coppia massima Codice Motore
2.0 16V dal debutto al 2005 4 cilindri in linea, Benzina 1.998 cm³ 100 kW (136 CV) 190 N·m @4.100 giri/min PSA EW10 J4
2.0 JTD/HDi 16V 110 dal debutto al 2006 4 cilindri in linea, Diesel 1.997 cm³ 80 kW (109 CV) 270 N·m @1.750 giri/min PSA DW10
2.0 JTD/HDi 16V 120 dal 2006 4 cilindri in linea, Diesel 1.997 cm³ 88 kW (120 CV) 300 N·m @2.000 giri/min PSA DW10
2.0 JTD/HDi 16V 136 dal 2006 4 cilindri in linea, Diesel 1.997 cm³ 100 kW (136 CV) 320 N·m @2.000 giri/min PSA DW10 BTED4
2.2 JTD/HDi 16V 128 dal debutto al 2006 4 cilindri in linea, Diesel 2.179 cm³ 94 kW (128 CV) 314 N·m @2.000 giri/min PSA DW12 TED4
2.2 JTD/HDi 16V BI-Turbo dal 2008 4 cilindri in linea, Diesel 2.179 cm³ 125 kW (170 CV) 370 N·m @1.500 giri/min PSA DW12

Erede[modifica | modifica wikitesto]

La produzione termina nel novembre 2010 dopo 60.648 esemplari prodotti. Il testimone viene raccolto nel giugno 2011, dopo la presentazione con "Première Mondiale" al salone di Ginevra di marzo, dalla Fiat Freemont, spazioso crossover a 7 posti.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Nestore Morosini, La Punto trascina il gruppo, in Corriere della Sera, 26 novembre 1994, p. 45. URL consultato il 3 dicembre 2009 (archiviato dall'url originale il ).
  2. ^ Fiat Ulysse restyling 2008
  3. ^ La gamma e gli aggiornamenti del 2009

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Automobili Portale Automobili: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di automobili