Fiat 503

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Fiat 503
Fiat 503 Torpedo.JPG
Descrizione generale
Costruttore Italia  FIAT
Produzione dal 1926 al 1927
Sostituisce la Fiat 502
Sostituita da Fiat 508 Balilla
Esemplari prodotti 42421[senza fonte]
Altre caratteristiche
Dimensioni e massa
Lunghezza 4000 mm
Larghezza 1660 mm
Altezza 1780 mm
Passo 2750 mm
Massa 1535[1] kg
Altro
Assemblaggio Torino
Fiat 503 Torpedo 1927.jpg
Una 503 in versione torpedo

La Fiat 503 è un'autovettura di media gamma prodotta dalla FIAT dal 1926 al 1927.

Il contesto[modifica | modifica wikitesto]

Si basava sulla stessa meccanica della Fiat 501 e della Fiat 502, ma aveva un telaio più lungo ed un motore più potente, più precisamente 27 cv (a 3000 giri al minuto). La cilindrata restò la medesima dei modelli a cui s'ispirava, vale a dire 1460 cm³, ed il propulsore aveva quattro cilindri. Il cambio era a quattro rapporti manuale. A differenza dei modelli precedenti, i freni erano sulle quattro ruote[1].

Il sistema di accensione era a magnete, aveva quattro posti e raggiungeva la velocità massima di 72,5 km/h [1]. Era a trazione posteriore.

Sebbene prodotta in due soli anni, la “503” fu realizzata in 42421 esemplari, nelle differenti versioni berlina, limousine e cabriolet.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

La prima auto targata Roma fu una Fiat 503. Fu comprata dalla stessa persona che nel 1966 acquistò la milionesima auto targata Roma (una Fiat 124 berlina).[2]

Alcuni esemplari vennero adattati per meccanizzare le attrezzature agricole come, ad esempio, gli sgranatoi per mais o le motofalciatrici.[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c (FR) Specifiche tecniche della Fiat 503, su fiat.modeles.free.fr. URL consultato il 2 dicembre 2016.
  2. ^ Roma 1 milione, L'Automobile n. 48 del 1966
  3. ^ Gatepo, Gatepo presenta la novità: la fiat 503 sgranatoio. URL consultato il 1º gennaio 2019.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Automobili Portale Automobili: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di automobili