Alberto Del Rio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Alberto Rodríguez (wrestler))
Alberto Del Rio
Alberto Del Rio nel 2016
Alberto Del Rio nel 2016
Nome José Alberto Rodríguez
Ring name Alberto Banderas
Alberto Del Rio[1]
Alberto El Patrón
El Patrón Alberto
Dos Caras, Jr.
Nazionalità Messico Messico
Nascita San Luis Potosí
25 maggio 1977 (39 anni)
Altezza dichiarata 196[1] cm
Peso dichiarato 128[1] kg
Allenatore Dos Caras Sr
Debutto 16 settembre 2000
Federazione WCPW
Progetto Wrestling

José Alberto Rodríguez (San Luis Potosí, 25 maggio 1977) è un wrestler messicano attualmente sotto contratto con la WCPW dove lotta con il ringname Alberto El Patrón.

È stato sotto contratto con la WWE, dove lottava con il ringname Alberto Del Rio.

Nella WWE è stato un quattro volte campione del mondo, avendo detenuto il WWE Championship e il World Heavyweight Championship due volte ciascuno. Ha anche vinto per due volte lo United States Championship. È stato inoltre il vincitore della Royal Rumble e del Money in the Bank, entrambi nel 2011.

Prima di lavorare per la WWE Rodríguez ha utilizzato il nome di Dos Caras, Jr. sia come un lottatore di arti marziali miste sia come wrester in gran parte del Messico e in Giappone. Ha lavorato in entrambe le principali federazioni del wrestling messicano e ha raggiunto il successo nel Consejo Mundial de Lucha Libre (CMLL), vincendo per una volta il Campeonato Mundial de Peso Completo del CMLL. Il nome di Dos Caras si traduce in "Due Facce", in riferimento al simbolo di una doppia aquila bicipite presente sulla sua maschera.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Asistencia Asesoría y Administración (2000–2002)[modifica | modifica wikitesto]

Dos Caras Jr. durante un match

Dopo essere arrivato quarto nel torneo di lotta greco-romana nei giochi olimpici Panamericani 1999, Rodriguez entrò nel business di famiglia, il wrestling. Debutta nel 2000 nell'AAA, allenato dal padre, inserendosi in una storyline che lo vedeva nelle vesti di protettore della propria famiglia, contro El Texano, Espectro jr. e Pirata Morgan. Debutta ufficialmente il 16 settembre battendo i sopra citati in un tag team match con Sangre Chicana e La Parka. Continua così, lottando ogni tanto anche in Giappone e si fa aiutare nei match dalla mafia.

Consejo Mundial de Lucha Libre (2005–2009)[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2005 firma con la CMLL (Consejo Mundial de Lucha Libre), lottando per la Copa Junior, ma viene eliminato in semi-finale da Dr. Wagner jr. La CMLL ha grandi progetti per lui, infatti vince la Copa Junior nel 2006 e ha numerosi occasioni per i titoli più importanti della federazione. Continua a lottare in Giappone, fondando un team con Lizmark jr., portandolo anche in Messico. Ha poi una faida con Último Guerrero e Kenzo Suzuki. Nel 2007 batte Universo 2000 e vince il CMLL World Championship, cosa che gli impedirà di firmare con la World Wrestling Entertainment (WWE), che lo voleva nella Royal Rumble 2009, posto che fu poi preso da Rob Van Dam. La sua esperienza in Messico la chiude da heel (cattivo).

World Wrestling Entertainment[modifica | modifica wikitesto]

Florida Championship Wrestling (2009–2010)[modifica | modifica wikitesto]

Firma quindi un contratto triennale con la WWE e debutta nella Florida Championship Wrestling (FCW) durante il Tampa Show del 9 giugno 2009 con il nome di Dos, perdendo contro Kris Logan. Poi perde ancora contro Alex Riley ma ottiene la sua prima vittoria da singolo contro Caylen Croft. Cambia poi il suo nome in Alberto Banderas e forma poi un'alleanza con Espiral e i due battono Eric Escobar e Michael Tarver. Dopo essersi separato da Espiral, inizia una faida con i Dudebusters e batte sia Caylen Croft che Trent Baretta. La faida si conclude quando Banderas, Husky Harris, Bo Rotundo e Brett DiBiase battono in un match di coppia a 8 uomini i Dudebusters, Heath Slater e Curt Hawkins. In seguito batte anche Johnny Curtis e Donny Marlow ma perde contro Michael Tarver e contro Eli Cottonwood. Nel suo ultimo match in FCW, il 1º aprile 2010, batte Rudy Parker, chiudendo positivamente la sua esperienza nella federazione di Tampa.

WWE Championship (2010–2011)[modifica | modifica wikitesto]

Del Rio durante il Tribute to the Troops nel 2010

Combatte vari Dark Match prima di debuttare a SmackDown come Alberto Del Rio, presentandosi come uno spocchioso e ricco ereditiero messicano, che ha sempre avuto tutto dalla vita. Al suo match di debutto sconfigge per sottomissione Rey Mysterio, infortunandolo. Nel corso della puntata speciale di Raw vs SmackDown del 18 ottobre, rappresenta il roster blu in una Battle Royal che viene vinta proprio dagli atleti di Teddy Long. Alle Survivor Series, il Team Mysterio sconfigge il Team Del Rio. Da dicembre, diventa il pro di NXT di Conor O'Brian. A TLC, perde il Fatal 4-Way valido per il World Heavyweight Championship in favore di Edge.

Alberto Del Rio partecipa alla Royal Rumble 2011: entrato col numero 38, Del Rio vince la Royal Rumble 2011, eliminando per ultimo Santino Marella. Nella puntata di Raw post-Royal Rumble, annuncia che a Wrestlemania XXVII sarebbe andato all'assalto del World Heavyweight Championship. A Elimination Chamber 2011 sconfigge Kofi Kingston. A WrestleMania XXVII, Alberto Del Rio viene sconfitto da Edge e non riesce a conquistare il World Heavyweight Championship. A questo punto il campione Edge è costretto a ritirarsi definitivamente dal mondo del wrestling per gravi problemi fisici (che potrebbero causargli anche paralisi o morte) ed il titolo viene reso vacante. Nella puntata del 15 aprile il GM di SmackDown! Theodore Long mette una Battle Royal a 20 uomini il cui vincitore andrà contro Alberto Del Rio a Extreme Rules per il World Title. La contesa viene vinta da Christian. A Extreme Rules Alberto Del Rio viene sconfitto da Christian in un ladder match, non riuscendo così a conquistare il World Heavyweight Championship.

Del Rio con il WWE Championship

Il 25 aprile 2011 a Raw, durante il Draft, passa al roster rosso. Nella puntata di Raw del 9 maggio, perde un Triple Threat Match che vedeva coinvolti anche The Miz e Rey Mysterio valido per il ruolo di primo sfidante al WWE Championship. La settimana dopo, affronta Rey Mysterio, con il quale aveva già avuto una rivalità a SmackDown, perdendo per squalifica per interferenza di Ricardo Rodriguez. Nella puntata di Raw del 23 maggio Ricardo Rodriguez, con la Ferrari di Alberto Del Rio, investe la gamba destra di Big Show infortunandolo. I due iniziano una faida e il 13 giugno, nella puntata All Star Night, Del Rio affronta il compagno di tag team del suo rivale, Kane contro il quale perde per squalifica. A WWE Capitol Punishment, Del Rio sconfigge Big Show. Nella puntata della Raw Roulette, Del Rio compete in uno Steel Cage match contro Big Show che riesce a vincere grazie anche all'aiuto di Mark Henry.

A WWE Money in the Bank Del Rio partecipa al Raw Money in the Bank Ladder Match con Alex Riley, Rey Mysterio, Evan Bourne, Jack Swagger, Kofi Kingston, R-Truth e The Miz. Alberto riesce a staccare la valigetta, vincendo il Money in the Bank di Raw. Avendo vinto la valigetta, la sera stessa Vince McMahon ordina al messicano di incassare il MITB, ma CM Punk riuscirà a scappare e a portare con sé il WWE Championship. Nella puntata di Raw del 18 luglio Del Rio partecipa al 8-man Elimination WWE Championship Tournament indetto da Mr. McMahon, dopo la sconfitta di John Cena contro CM Punk al WWE Money in the Bank, insieme a R-Truth, Dolph Ziggler, Jack Swagger, Kofi Kingston, Rey Mysterio, The Miz e Alex Riley. Perde il suo Match contro Kofi Kingston, venendo così immediatamente eliminato dal torneo. Nella puntata di Raw del 25 luglio riprova l'assalto al titolo WWE con la sua valigetta vinta al PPV Money in the Bank ma ancora una volta viene respinta la sua minaccia ai danni del neo campione Rey Mysterio. Nel match inaugurale di SummerSlam perde un 6-Men Tag Team Match contro John Morrison, Kofi Kingston e Rey Mysterio, essendo in squadra con R-Truth e The Miz. Nella stessa sera incassa la valigetta del Money in The Bank ai danni di CM Punk, dopo l'improvvisa ed inaspettata interferenza di Kevin Nash al termine del match valevole per il WWE Championship tra lo stesso CM Punk e John Cena. A Del Rio basta un match lampo, con un solo enzuigiri, per vincere il suo primo titolo in WWE. La notte seguente, nella puntata di Raw tenutasi a San Diego, Alberto Del Rio difende con successo il titolo contro Rey Mysterio. Nella puntata di SmackDown del 19 agosto, batte Daniel Bryan in un non-title match. Nella puntata successiva di Raw del 22 agosto sconfigge John Morrison, a fine puntata attacca John Cena che è diventato primo contendente al WWE Championship di Del Rio per Night of Champions. Nella puntata di Raw del 12 settembre, Alberto Del Rio perde un match di coppia insieme al suo ring announcer Ricardo Rodriguez contro John Cena e l'ospite speciale della puntata, ovvero Bret Hart. A Night of Champions perde il WWE Championship contro John Cena.

A Raw post-Night of Champions 2011 sconfigge in pochi minuti John Morrison, nella stessa sera viene ufficializzato un match per il prossimo PPV WWE Hell in a Cell in cui Alberto Del Rio combatterà in un Triple Threat Hell in a Cell Match contro il campione John Cena e CM Punk per il WWE Championship. Nella puntata di Raw del 26 settembre siede al tavolo di commento insieme all'altro sfidante per il titolo CM Punk, osservando il match tra John Cena e Christian; durante il match prima attacca Punk e poi Cena, facendogli vincere il match per squalifica. Nel Main Event perde il suo match contro CM Punk. A WWE Hell in a Cell sconfigge CM Punk e John Cena conquistando per la seconda volta il WWE Championship. Nella puntata di Raw post-PPV Del Rio combatte nel main event in un match di coppia a 12 uomini, in squadra con Dolph Ziggler, Jack Swagger, David Otunga, Cody Rhodes e Christian perdendo contro John Cena, CM Punk, Sheamus, gli Air Boom e Mason Ryan. A fine puntata forma un'alleanza con i primi per la causa legale contro Triple H, sfiduciando il COO. A SmackDown del 7 ottobre sconfigge Blue Sin Cara. Nella puntata di SmackDown del 14 ottobre affronta Sheamus, perdendo il match per squalifica per l'intervento di Christian. Nella puntata di Raw del 17 ottobre perde nel main event, in coppia con Michael Cole, contro John Cena e Jim Ross. Nella puntata di SmackDown del 21 ottobre, che si svolge sempre a Città del Messico, Alberto Del Rio è tifatissimo dal pubblico. Nel main event però perde contro Big Show.

A Vengeance sconfigge John Cena in un Last Man Standing match per il WWE Championship grazie all'intervento di R-Truth e The Miz. Nella puntata di Raw post-PPV tiene un discorso sul suo glorioso momento ma viene interrotto da CM Punk che gli comunica di essere intenzionato a riprendersi il titolo WWE visto che, dopo SummerSlam, non ha ancora ha avuto una rivincita uno-contro-uno. Prima che i due si mettano le mani addosso arriva il GM di Raw, John Laurinaitis che comunica ufficialmente che i due si affronteranno alle Survivor Series per il WWE Championship. Nelle due settimane successive, batte prima Kofi Kingston e poi vince un match di coppia insieme a Mark Henry contro Big Show e CM Punk. Alle Survivor Series viene sconfitto da CM Punk e perde il titolo. Nell'edizione di Raw successiva, batte Zack Ryder con la Cross Armbreaker. La settimana seguente, affronta Punk nel rematch per il titolo WWE, ma perde. Dopo aver sconfitto Daniel Bryan, Del Rio partecipa al Tribute to the Troops 2011 dove insieme a Mark Henry e The Miz, perde contro il trio Face formato da Big Show, John Cena e CM Punk. Nella puntata di Raw del 12 dicembre, insieme a Miz, batte Punk e Randy Orton. Al pay-per-view WWE TLC perde ancora una volta contro il campione CM Punk e The Miz. Nell'edizione di Raw successiva, insieme a Dolph Ziggler e The Miz perde contro CM Punk, Zack Ryder e Daniel Bryan. In seguito, viene reso noto che Del Rio si è infortunato all'inguine e dovrà stare fuori dalle scene per circa tre mesi.

World Heavyweight Championship (2012–2013)[modifica | modifica wikitesto]

Del Rio con il World Heavyweight Championship nel febbraio 2013

Al pay-per-view Elimination Chamber Del Rio fa il suo ritorno dopo due mesi di assenza per infortunio. Nella serata si tiene un siparietto sul ring nel quale il messicano, Mark Henry e Christian chiedono la nomina di Laurinaitis come General Manager di Raw e SmackDown. Molte fonti davano che l'atleta messicano tornasse in tempo per WrestleMania XXVIII per essere uno dei membri del team di John Laurinaitis, ma non è stato così. Torna durante la puntata di Raw del 2 aprile, dove interrompe il World Heavyweight Champion Sheamus, dicendogli che si sfideranno a SmackDown e che se vincerà guadagnerà una titleshot. Quando però il microfono di Del Rio smette di funzionare e questi si gira per cambiarlo, il campione ne approfitta per colpire il messicano con un Brogue Kick. Il 6 aprile, a SmackDown, sconfigge Sheamus per squalifica grazie al trucco della sedia di Eddie Guerrero, guadagnandosi così la titleshot per il titolo dell'irlandese. Nella puntata di SmackDown del 20 aprile sconfigge Big Show grazie all'interferenza di Cody Rhodes. La stessa sera, viene annunciato che Del Rio passa dal roster di Raw a quello di SmackDown. Durante SmackDown del 4 maggio interviene nel match tra Sheamus e Daniel Bryan, facendo vincere l'irlandese per squalifica. Cerca di intervenire anche nel rematch durante la stessa serata ancora tra Bryan e Sheamus, ma viene fermato in tempo dal quest'ultimo, che lo mette in fuga. Nella stessa sera, direttamente da Eve Torres, viene ufficializzato l'incontro per Over the Limit fra il messicano e Sheamus valido per il World Heavyweight Championship. Nella puntata di Raw del 7 maggio l'incontro per il titolo a Over the Limit viene trasformato in un Fatal 4-Way match, includendo anche Randy Orton e Chris Jericho. A Over the Limit non riesce a conquistare la cintura poiché Sheamus schiena Jericho, mantenendo così il titolo.

Nella puntata di SmackDown del 25 maggio sconfigge Kane e Randy Orton diventando così Number 1 Contender per il World Heavyweight Championship di Sheamus. Dopo il match, viene messo KO dal campione. A metà giugno Del Rio, come annunciato da WWE.com, riporta una commozione cerebrale durante la puntata di SmackDown dell'8 giugno e sembra che starà fermo a tempo indeterminato, rimanendo dunque assente al pay-per-view No Way Out. A sorpresa, però, ritorna nella puntata di Raw del 18 giugno, sconfiggendo facilmente Santino Marella, il quale a No Way Out aveva sconfitto il ring announcer personale di Del Rio, Ricardo Rodriguez. Nella puntata di Raw del 25 giugno la GM a interim Vickie Guerrero decreta un match tra Alberto e Dolph Ziggler: il vincitore sfiderà Sheamus per il World Heavyweight Championship; durante il match, però, appare in arena proprio il wrestler irlandese, che comunica ai due che nella prossima puntata di SmackDown ci sarà un Triple Threat Match valevole per il titolo e che vedrà coinvolti loro tre. Il 29 giugno, a SmackDown, viene sconfitto nel Triple Threat Match pur non essendo stato schienato, dopo che Sheamus realizza il conteggio di tre su Ziggler. Nella puntata di Raw del 2 luglio gli viene annunciato da parte del General Manager Teddy Long che al successivo pay-per-view Money in the Bank affronterà nuovamente Sheamus per il World Heavyweight Championship. A Money in the Bank viene sconfitto dal rivale Sheamus, non riuscendo così a vincere il World Heavyweight Championship.

Nella puntata di Raw del 16 luglio vince facilmente contro Zack Ryder e a fine match assale ancora il suo avversario, ma qui interviene clamorosamente Rey Mysterio che rientra dopo molti mesi di infortunio e lo fa eseguendo una 619 proprio ai danni di Del Rio. Nella puntata di SmackDown del 27 luglio vince un Fatal 4-Way Match valido per lo status di Number 1 Contender per il World Heavyweight Championship sconfiggendo Rey Mysterio, Daniel Bryan e Kane, grazie al fondamentale intervento di Ricardo Rodriguez. A SummerSlam, tuttavia, viene sconfitto ancora una volta da Sheamus. Nella puntata di SmackDown successiva al PPV vince contro Randy Orton, ottenendo l'ennesima title shot per il World Heavyweight Championship. Nella puntata di Raw del 10 settembre riesce a far proibire l'uso del Brogue Kick a Sheamus da parte della WWE, anche con il prezioso aiuto del suo rappresentante legale David Otunga. A Night of Champions, però, all'ultimo momento Booker T decide di rendere nuovamente legale la mossa, e Del Rio viene nuovamente sconfitto da Sheamus, non riuscendo ancora una volta a conquistare il titolo mondiale.

Alberto Del Rio, nell'ottobre 2012, inizia un'accesa rivalità con Randy Orton. Dopo aver perso a Hell in a Cell contro quest'ultimo, a SmackDown del 2 novembre ha un violento scontro con lui nel backstage; viene quindi ufficializzato un Falls Count Anywhere match tra i due, che si terrà il 6 novembre a Super SmackDown. Il 5 novembre a Raw viene sconfitto con un roll-up da Kofi Kingston poiché viene distratto dalla musica d'entrata di Orton che parte nel momento clou del match. Dopo l'incontro subisce anche una RKO dall'Apex Predator, che appare alle sue spalle. A Super SmackDown viene sconfitto da Orton dopo un combattuto match. A Survivor Series, prende parte e vince al tradizionale incontro 5 contro 5 tra il Team Ziggler e il Team Foley, come parte del primo. A Raw, la sera seguente, perde contro Orton un 2 out of 3 falls match.

A TLC effettua un turn face e batte, insieme a The Miz e Brooklyn Brawler, i 3MB (Heath Slater, Jinder Mahal e Drew McIntyre). La sera dopo, sconfigge ancora i 3MB insieme a Miz e Tommy Dreamer. Nella puntata speciale di Raw del 24 dicembre affronta John Cena in uno Street Fight Match venendo sconfitto. Il 28 dicembre, a SmackDown, affronta Big Show in un match valevole per il World Heavyweight Championship; Alberto viene sconfitto, ma solo per squalifica, dato che The Giant, nel tentativo di fuggire dal ring, viene attaccato da Sheamus e da altri wrestler. Alla fine il campione viene messo KO dal Running Enzuigiri Kick del messicano e dal Brogue Kick dell'irlandese. Nella puntata di SmackDown registrata l'8 gennaio 2013, Del Rio sconfigge Big Show in un Last Man Standing Match conquistando il World Heavyweight Championship per la prima volta nella sua carriera. Allo SmackDown successivo, Del Rio riesce a trionfare in un 6-man Elimination Tag Team match, in cui era in tag con il Team Hell No contro Big Show e il Team Rhodes Scholars. Dopo il match, però, Del Rio viene attaccato dal gigante, che manda KO Del Rio e gli scaraventa il tavolo dei commentatori addosso, come Del Rio aveva fatto in precedenza per vincere il match per il World Heavyweight Championship. Alla Royal Rumble sconfigge Big Show nel Last Man Standing match difendendo con successo il World Heavyweight Championship. Il 1º febbraio, a SmackDown, Del Rio riesce a sconfiggere per sottomissione Dolph Ziggler, per poi correre in soccorso del suo manager, Jesus Rodriguez, il quale era stato attaccato nel backstage da Big Show. A Raw sconfigge Cody Rhodes. A SmackDown, attacca Big Show nel parcheggio, per poi metterlo definitivamente K.O. nell'albergo del gigante. Il General Manager Booker T, allora, sospende Del Rio e il suo manager per 7 giorni (kayfabe). Del Rio ritorna a WWE Main Event sconfiggendo ancora Dolph Ziggler. Ad Elimination Chamber sconfigge Big Show mantenendo il titolo. A Raw, sconfigge per la terza volta Dolph Ziggler dopo un altro gran bel match, e grazie a Ricardo Rodriguez sventura un possibile incasso dell "Show Off" colpendo proprio quest'ultimo con un enzuigiri. Nel main event di SmackDown del 22 febbraio batte Wade Barrett in un Champion vs. Champion match. Il 1º marzo, a SmackDown, sconfigge Damien Sandow. Il 9 marzo, a Smackdown, sconfigge Dolph Ziggler ancora una volta. Nella puntata di Raw dell'11 marzo, sconfigge lo United States Champion Antonio Cesaro. Il 7 aprile, a WrestleMania 29 riesce a sconfiggere Jack Swagger. Nella puntata di Raw dell'8 aprile, perde la cintura per l'incasso di Dolph Ziggler. A Extreme Rules vince un "I Quit!" match contro Jack Swagger per decretare lo sfidante per il titolo del mondo, detenuto da Ziggler.

Il 16 giugno, a WWE Payback, Del Rio ha ricevuto la sua opportunità titolata e durante il match un doppio turn ha avuto luogo; Del Rio ha turnato heel per aver ripetutamente e brutalmente preso di mira la testa di Dolph dopo la recente commozione cerebrale di quest'ultimo per sconfiggere Ziggler e conquistare il World Heavyweight Championship per la seconda volta.[2][3] Nella puntata di Raw del 17 giugno, Del Rio ha spiegato di aver preso di mira la testa di Dolph nello stesso modo in cui quest'ultimo ha mirato alla gamba infortunata di Del Rio quando Ziggler ha incassato il suo Money in the Bank contract per vincere il titolo da Del Rio.[4][5] Nella stessa sera, affronta CM Punk nel main event perdendo per count-out e venendo furiosamente attaccato da Ziggler.[6] Il 21 giugno a SmackDown, Del Rio affronta Jericho, ma Dolph Ziggler interferisce attaccando nuovamente Del Rio, che quindi vince il match per squalifica; Del Rio si dà alla fuga ma, dopo che Jericho ha colpito Dolph con la Codebreaker, torna sul ring e infierisce su Ziggler colpendolo con un calcio alla testa.[7] Nella puntata di Raw del 24 giugno ha luogo il rematch tra Del Rio e Jericho; il match questa volta termina a favore di quest'ultimo, seppur solo per squalifica, quando Rodriguez colpisce Jericho con un secchio.[8] Il 28 giugno a SmackDown, Del Rio celebra la conquista del World Heavyweight Championship con la Fiesta Del Rio, ma viene interrotto da Dolph Ziggler che lo assale, per poi colpire, quando Del Rio si è dato alla fuga, Rodriguez con una chitarra.[9] Nella puntata di Raw del 1º luglio ha luogo un Champion vs. Champion match contro il WWE Champion John Cena, ma a causa di una distrazione di Ziggler, Del Rio viene sconfitto.[10] Nella puntata di SmackDown del 5 luglio affronta CM Punk, ma il match termina in no contest.[11] Nella puntata di Raw dell'8 luglio, affronta Sin Cara, ma il match termina con un double countout a causa dell'intervento di Ziggler, con il quale Del Rio ha una rissa fuori ring.[12] Nella puntata di SmackDown del 12 luglio Del Rio è stato aggredito da Ziggler vestito come Sin Cara.[13] Il 14 luglio a Money in the Bank, Del Rio ha sconfitto Ziggler per squalifica per mantenere il World Heavyweight Championship, dopo che la fidanzata di Ziggler AJ Lee ha colpito Del Rio in faccia con il suo Divas Championship. La notte seguente a Raw, Del Rio ha sconfitto Ziggler in un rivincita non titolata dopo una distrazione da AJ.[14] Nella puntata di Raw del 29 luglio, Del Rio rientrò in una faida con Christian dopo aver perso contro di lui in un match non titolato.[15] Quella stessa settimana a SmackDown, dopo che Christian ha vinto un three-way match per diventare il contendente numero uno per il World Heavyweight Championship, Del Rio lo ha attaccato nel corso di una intervista post-match.[16] Nella successiva puntata di Raw, Del Rio ha perso un match non titolato contro Rob Van Dam, dopo che l'interferenza di Ricardo Rodriguez è fallita, che ha portato Del Rio ad attaccare ferocemente Rodriguez al termine del match.[17] Quattro giorni dopo a SmackDown, Del Rio è stato nuovamente sconfitto da Christian in un match non titolato.[18] Il 18 agosto a SummerSlam, Del Rio ha difeso con successo il World Heavyweight Championship contro Christian.[19] Al ritorno di Rodriguez, quest'ultimo si è allineato con Rob Van Dam,[20] accompagnandolo ai match e aiutandolo a sconfiggere Del Rio in un match non titolato per guadagnare una title shot per il World Heavyweight Championship.[21] Nella puntata di SmackDown del 13 settembre, Del Rio ha sconfitto Rodriguez in un match singolo.[22] Due giorni dopo a Night of Champions, il match titolato tra Del Rio e Van termina in una squalifica per Van Dam, dopo che Del Rio si è rifiutato di lasciare la cross armbreaker, conservando di conseguenza il World Heavyweight Championship. Dopo il match Van Dam colpisce Del Rio con la Van Terminator.[23] A WWE Battleground batte RVD dopo uno strepitoso Battleground-Hardcore-Rules Match grazie alla Rio Grande nonostante Ricardo Rodriguez abbia notevolmente aiutato RVD. Nella puntata di Raw del 7 ottobre, Vickie Guerrero annuncia che, ad Hell in a Cell, il messicano difenderà il titolo contro il rientrante John Cena, il quale riuscirà a vincere match e titolo terminando il regno di Del Rio dopo 133 giorni. Del Rio ha ricevuto il suo rematch il 24 novembre a Survivor Series, ma è stato sconfitto di nuovo da Cena.

Ultime faide e licenziamento (2013–2014)[modifica | modifica wikitesto]

La notte seguente nella puntata di Raw del 25 novembre, Del Rio ha fatto coppia con il suo ex rivale Randy Orton perdendo contro John Cena e Big Show in un tag team match. Il 2 e 9 dicembre a Raw, Del Rio ha perso contro il rientrante Sin Cara.[24][25] Del Rio è riuscito a sconfiggere Sin Cara il 6 gennaio 2014 a Raw. Dopo il match, Del Rio ha insultato Batista che da lì a poco avrebbe fatto il suo ritorno in WWE.[26] Nella puntata di Raw del 20 gennaio, dopo che Del Rio ha sconfitto Rey Mysterio, Batista è tornato e ha attaccato Del Rio con la Batista Bomb.[27] Sei giorni più tardi alla Royal Rumble, Del Rio è entrato nel Royal Rumble match con il numero 27, ma è stato eliminato da Batista che ha poi vinto il match.[28] Nella puntata di Raw del 3 febbraio, Del Rio si è confrontato e ha assalito Batista,[29] il quale ha eseguito una Powerbomb sul Del Rio attraverso il tavolo dei commentatori la settimana seguente.[30] Ciò ha portato ad un match tra Del Rio e Batista a Elimination Chamber, in cui Batista ha vinto.[31] La notte seguente a Raw, Del Rio ha sconfitto Batista nel rematch della scorsa notte.[32] A WrestleMania XXX, Alberto Del Rio ha preso parte alla André the Giant memorial battle royal facendo molte eliminazioni per poi essere stato eliminato da Sheamus.

Nella puntata di Raw del 2 giugno, Del Rio ha sconfitto Dolph Ziggler per qualificarsi al Money in the Bank Ladder match per il vacante WWE World Heavyweight Championship; il quale è stato vinto da John Cena. Nella puntata di SmackDown del 4 luglio, Del Rio ha affrontato Sheamus in un match valevole per lo United States Championship, in cui ha perso. Nella puntata di Raw del 7 luglio, ha sconfitto Dolph Ziggler ottenendo un'altra opportunità per lo United States Championship che ha perso contro Sheamus l'8 luglio a Main Event in un Last Man Standing match. A Battleground, ha partecipato alla battle royal per il vacante Intercontinental Championship, ma è stato eliminato da Dolph Ziggler. Il 5 agosto, ha perso quello che è stato il suo ultimo match, a Main Event contro Jack Swagger. Il 7 agosto 2014, tramite il sito ufficiale della WWE, è stato annunciato il suo rilascio, dovuto a una "condotta non professionale e un alterco con un dirigente della compagnia".[33]

Ritorno alla Asistencia Asesoría y Administración (2014–2015)[modifica | modifica wikitesto]

Il 17 agosto 2014, Alberto Del Rio è apparso al più importante evento della AAA, TripleMania XXII[34] con il nome di El Patron, sostenendo in un promo nel quale accusa la WWE di razzismo e afferma di esser tornato nel suo Paese natale e di volerci rimanere come wrestler in pianta stabile. Il 7 dicembre, all'evento War of Titans, conquista il titolo dei pesi massimi sconfiggendo El Texano Jr. nel main event.

Ring of Honor (2015)[modifica | modifica wikitesto]

Nel dicembre del 2014, Rodríguez ha annunciato di aver siglato un contratto con la Ring of Honor (ROH), debuttando con il ring name Alberto El Patrón nelle registrazioni effettuate il 3 gennaio 2015 e andate in onda il 18 gennaio, sconfiggendo Christopher Daniels.

Lucha Underground (2015)[modifica | modifica wikitesto]

Il 17 gennaio 2015 è stato annunciato che avrebbe partecipato a Lucha Underground (LU).

Ritorno alla WWE (2015–2016)[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: The League of Nations.
Del Rio come membro della League of Nations nell'aprile del 2016

Del Rio ha fatto il suo ritorno a sorpresa nella WWE il 25 ottobre 2015 a Hell in a Cell: con Zeb Colter come manager, ha risposto alla open challenge di John Cena per lo United States Championship, vincendo l'incontro e conquistando il titolo per la prima volta.[35] La notte seguente a Raw, Del Rio ha rivelato che lui e Colter erano intenzionati a creare la loro nuova nazione, la "MexAmerica"; infatti il 29 ottobre, a SmackDown, Del Rio ha ufficiosamente rinominato lo United States Championship come il "MexAmerica Championship".[36] Nel mese di novembre è stato annunciato un torneo per il vacante WWE World Heavyweight Championship a cui Del Rio ha preso parte sconfiggendo Stardust al primo turno[37] e Kalisto nei quarti di finale,[38] prima di essere eliminato in semifinale da Roman Reigns alle Survivor Series.[39] Nella puntata di Raw del 30 novembre, Del Rio si è unito alla nuova stable di Sheamus, la League of Nations,[40] e una settimana più tardi ha terminato la sua alleanza con Zeb Colter.[41] Del Rio ha difeso con successo lo United States Championship il 13 dicembre a TLC: Tables, Ladders and Chairs, dove ha sconfitto Jack Swagger in un chairs match.[42] Dopo essere stato sconfitto per squalifica dal rientrante John Cena nella puntata di Raw del 28 dicembre e mantenendo pertanto il titolo,[43] Del Rio ha iniziato una faida con Kalisto, che lo ha sconfitto in un match non titolato:[44] Del Rio ha poi perso lo United States Championship contro Kalisto nella puntata di Raw dell'11 gennaio 2016,[45] per poi riconquistarlo nella puntata di SmackDown del 14 gennaio (grazie all'intervento di King Barrett)[46] e infine perderlo una seconda volta il 24 gennaio alla Royal Rumble contro lo stesso Kalisto.[47] Dopo aver avuto la meglio sui Lucha Dragons (Kalisto e Sin Cara) in diversi match,[48][49][50] la loro rivalità si è conclusa nel Kickoff di Fastlane, quando Del Rio è stato sconfitto da Kalisto per 2-1 in un 2-out-of-3 Falls match valido per lo United States Championship.[51]
Nella puntata di Raw del 14 marzo Del Rio e Rusev hanno affrontato Big E e Xavier Woods del New Day per il WWE Tag Team Championship ma sono stati sconfitti. In seguito gli stessi Del Rio e Rusev, affiancati dai compagni Sheamus e King Barrett, hanno brutalmente aggredito i New Day, sfidandoli per i titoli a WrestleMania 32. A WrestleMania 32 Del Rio, Sheamus e Rusev hanno sconfitto il New Day in un match non titolato. Dopo aver cacciato King Barrett dalla stable (il 4 aprile a SmackDown), nella puntata di SmackDown del 28 aprile Del Rio e Rusev hanno abbandonato Sheamus durante un 6-Man Tag Team Match contro Kalisto, Cesaro e Sami Zayn, i quali hanno successivamente vinto per count-out. In seguito i tre restanti membri della League of Nations si sono attaccati a vicenda nel backstage, sancendo così la fine della fazione.[52]

Nella puntata di Raw del 2 maggio ha preso parte ad una 20-man Battle Royal per decretare il contendente nº1 allo United States Championship, detenuto da Kalisto, ma è stato eliminato da Zack Ryder.[53] Nella puntata di SmackDown del 26 maggio Del Rio si prende la sua rivincita sconfiggendo proprio Ryder e qualificandosi per il Money In the Bank Ladder match dell'omonimo pay-per-view. Il 19 giugno a Money in the Bank Del Rio ha partecipato all'omonimo Ladder match assieme a Cesaro, Chris Jericho, Kevin Owens, Sami Zayn e Dean Ambrose ma la valigetta è stata vinta da quest'ultimo.[54] Nella puntata di SmackDown del 30 giugno Del Rio ha partecipato ad un Fatal 4-Way match per decretare il contendente nº1 allo United States Championship di Rusev che comprendeva anche Apollo Crews, Sheamus e Cesaro ma è stato proprio quest'ultimo ad aggiudicarsi la contesa. Nella puntata di Raw dell'11 luglio Del Rio ha partecipato ad una Battle Royal per determinare il contendente nº1 all'Intercontinental Championship, detenuto da The Miz, ma è stato eliminato da Apollo Crews.

Con la Draft Lottery avvenuta nella puntata di SmackDown del 19 luglio, Del Rio è stato trasferito nel roster di SmackDown. Nella puntata di SmackDown del 26 luglio Del Rio ha partecipato ad una Battle Royal per determinare uno dei sei sfidanti del Six-Pack Challenge match per determinare il contendente nº1 al WWE World Championship di Dean Ambrose ma è stato eliminato da Zack Ryder e Apollo Crews. Del Rio è tornato nella puntata di SmackDown del 9 agosto dov'è stato sconfitto per squalifica da Randy Orton, venendo in seguito colpito con una RKO nel post match. Nella successiva puntata di SmackDown del 16 agosto è stato sconfitto nettamente da John Cena. Del Rio è stato in seguito sospeso per trenta giorni a seguito della sua prima violazione del Wellness Program. Il 9 settembre 2016 la WWE annuncia sul suo sito ufficiale la rescissione consensuale del contratto di Del Rio.

WCPW (2016–presente)[modifica | modifica wikitesto]

Subito dopo il suo rilascio dalla WWE, Rodriguez ha firmato con la federazione indipendente della WCPW e ha esordito in essa il 15 settembre con il ringname Alberto El Patrón.

WWC (2016)[modifica | modifica wikitesto]

Il 15 ottobre 2016 El Patrón è tornato alla World Wrestling Council (WWC) durante la seconda notte del WWC's annual Aniversario, dove ha affrontato Ray Gonzalez in un "Jaula de la Muerte" match.

Nelle arti marziali miste[modifica | modifica wikitesto]

Risultati nelle arti marziali miste[modifica | modifica wikitesto]

Risultato Record Avversario Metodo Evento Data Round Tempo Città Note
Sconfitta 9–5 Giappone Yamamoto Hanshi KO tecnico (pugni) Cage of Combat 4: Spanish Bombs 27 febbraio 2010 2 2:47 Spagna Madrid, Spagna
Vittoria 9–4 Stati Uniti Arthur Bart KO (calcio alla testa) Cage of Combat 3: San Vale Todo 13 febbraio 2010 1 3:51 Messico Torreón, Messico
Vittoria 8–4 Giappone Toshiyuki Moriya Sottomissione (neck crank) Cage of Combat I 26 dicembre 2009 1 3:17 Messico Veracruz, Messico
Vittoria 7–4 Messico Ignacio Laguna Sottomissione (strangolamento da dietro) Berkman MMA Promotions I 15 dicembre 2008 2 2:36 Messico Città del Messico, Messico
Vittoria 6–4 Giappone Hato Kiyoshi Sottomissione (strangolamento da dietro) MMA Xtreme 17 15 dicembre 2007 2 2:31 Honduras Honduras
Vittoria 5–4 Brasile Joao Tua Sottomissione (strangolamento a ghigliottina) MMA Xtreme 14 13 ottobre 2007 1 2:41 Honduras Honduras
Vittoria 4–4 Stati Uniti George King Sottomissione (strangolamento da dietro) VFX: Vale Tudo Fighters Mexico 27 maggio 2007 1 4:00 Messico Città del Messico, Messico
Sconfitta 3–4 Giappone Kazuhiro Nakamura Decisione (unanime) Pride 27: Inferno 1º febbraio 2004 3 5:00 Giappone Osaka, Giappone
Sconfitta 3–3 Croazia Mirko Filipović KO (calcio alla testa) Pride Bushido 1 5 ottobre 2003 1 0:46 Giappone Saitama, Giappone Debutto in Pride.
Vittoria 3–2 Stati Uniti Brad Kohler Sottomissione (infortunio alla spalla) Deep: 12th Impact 15 settembre 2003 1 1:25 Giappone Tokyo, Giappone
Sconfitta 2–2 Giappone Hiroyuki Ito Squalifica (afferrato le corde) Deep: 9th Impact 5 maggio 2003 1 3:21 Giappone Tokyo, Giappone
Vittoria 2–1 Giappone Tatsuaki Nakano Sottomissione (strangolamento da dietro) Deep: 6th Impact 7 settembre 2002 1 4:05 Giappone Tokyo, Giappone
Sconfitta 1–1 Giappone Kengo Watanabe Sottomissione (strangolamento da dietro) Deep: 4th Impact 30 marzo 2002 2 3:52 Giappone Nagoya, Giappone
Vittoria 1–0 Giappone Kengo Watanabe KO tecnico (belly to belly suplex) Deep: 2nd Impact 18 agosto 2001 1 0:50 Giappone Yokohama, Giappone

Nel wrestling[modifica | modifica wikitesto]

Del Rio applica la cross armbreaker su John Cena
Del Rio esegue un double knee backbreaker su Randy Orton
Del Rio esegue un enzuiguri su Sheamus

Mosse finali[modifica | modifica wikitesto]

  • Come El Patrón Alberto/Alberto El Patrón

Mosse caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Manager[modifica | modifica wikitesto]

Soprannomi[modifica | modifica wikitesto]

  • "El (Hijo del) Hércules Potosino"
  • "El Presidente"
  • "The Essence of Excellence"/"La Esencia de la Excelencia"
  • "The Pride of Mexico"
  • "The Mexican Aristocrat"
  • "Mexico's Greatest Export"
  • "Mr. Money in the Bank"

Musiche d'ingresso[modifica | modifica wikitesto]

  • "Realeza" eseguita dai Mariachi Real de Mexico e composta da Jim Johnston (WWE/Circuito indipendente; 20 agosto 2010–11 marzo 2013; 10 febbraio 2014–7 agosto 2014; 25 ottobre 2015–presente)
  • "Realeza 2013" eseguita dai Mariachi Real de Mexico e composta da Jim Johnston (WWE; 18 marzo 2013–3 febbraio 2014)
  • "Frijolero" (con "Realeza" come intro) dei Molotov (AAA; 2014–2015)
  • "A League of Their Own" di Jim Johnston[56] (WWE; 7 dicembre 2015–28 aprile 2016; usata come membro della League of Nations)

Titoli e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Wrestling professionistico[modifica | modifica wikitesto]

Del Rio con il WWE Championship in un live event nel settembre 2011
Del Rio con il WWE United States Championship, titolo che ha vinto per due volte

Wrestling amatoriale[modifica | modifica wikitesto]

  • Central American and Caribbean Games
    • Primo posto (3)
  • Pan American Games
    • Primo posto (1)
  • World Junior Championships
    • Terzo posto (1997)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d (EN) Alberto Del Rio Bio, su wwe.com, WWE, 16 dicembre. URL consultato il 16 dicembre 2015.
  2. ^ James Caldwell, PAYBACK NEWS: RVD returning, WWE attempts memorable end to Cena vs. Ryback, Punk returns vs. Jericho, new World champ, in Pro Wrestling Torch. URL consultato il 18 giugno 2013.
  3. ^ James Caldwell, CALDWELL'S WWE PAYBACK PPV RESULTS 6/16 (Hour 2): Punk vs. Jericho, New World Hvt. champion & double-turn, in Pro Wrestling Torch. URL consultato il 18 giugno 2013.
  4. ^ James Caldwell, CALDWELL'S WWE RAW RESULTS 6/17 (Hour 1): Ongoing "virtual-time" coverage of live Raw - Payback PPV fall-out, Punk confronts new World champ, big return from injury, in Pro Wrestling Torch. URL consultato il 18 giugno 2013.
  5. ^ CM Punk interrupted Alberto Del Rio's championship celebration
  6. ^ CM Punk def. World Heavyweight Champion Alberto Del Rio via countout
  7. ^ World Heavyweight Champion Alberto Del Rio def. Chris Jericho via disqualification
  8. ^ Chris Jericho def. World Heavyweight Champion Alberto Del Rio via disqualification
  9. ^ Ziggler crashed Fiesta Del Rio
  10. ^ WWE Champion John Cena def. World Heavyweight Champion Alberto Del Rio
  11. ^ CM Punk vs. Alberto Del Rio ended in no contest
  12. ^ World Heavyweight Champion Alberto Del Rio vs. Sin Cara went to a double countout
  13. ^ Sin Cara vs. Alberto Del Rio ended in a No Contest; Vickie Guerrero showed up on SmackDown
  14. ^ World Heavyweight Champion Alberto Del Rio def. Dolph Ziggler
  15. ^ CALDWELL'S WWE RAW RESULTS 7/29 (Hour 2): World champ Del Rio vs. Christian, Ziggler faces Big E. Langston & A.J. snaps again, Rhodes-Sandow feud continues, pwtorch.com.
  16. ^ PARKS'S WWE SMACKDOWN REPORT 8/2: Ongoing "virtual time" coverage of Friday show, including Alberto Del Rio selecting his Summerslam opponent, pwtorch.com.
  17. ^ CALDWELL'S WWE RAW RESULTS 8/5 (Hour 1): Bryan's "corporate make-over" kicks off Raw, Del Rio vs. RVD match, Ricardo returns & written off, Henry-Ryback match, pwtorch.com.
  18. ^ PARKS'S WWE SMACKDOWN REPORT 8/9: Ongoing "virtual time" coverage of Friday show, including Randy Orton vs. Rob Van Dam and an appearance by Brock Lesnar, pwtorch.com.
  19. ^ CALDWELL'S WWE SSLAM PPV RESULTS 8/18 (Hour 1): Ongoing "virtual-time" coverage of live PPV - World Title match, Ring of Fire match, clean-shaven Rhodes vs. Sandow, more, pwtorch.com.
  20. ^ CALDWELL'S WWE RAW RESULTS 8/19 (Hour 2): Shield wrestles two handicap matches, RVD gets a mouthpiece, more, pwtorch.com.
  21. ^ CALDWELL'S WWE RAW RESULTS 8/26 (Hour 2): Van Dam vs. Del Rio, A.J. "shoots" on Total Divas, more, pwtorch.com.
  22. ^ PARKS'S WWE SMACKDOWN REPORT 9/13: Ongoing "virtual time" coverage of Friday show, including Daniel Bryan and Randy Orton on The Cutting Edge, pwtorch.com.
  23. ^ CALDWELL'S WWE NOC PPV RESULTS 9/15 (Hour 1): Del Rio vs. RVD World Title match, plus IC & Divas Title matches, Hunter-Heyman opens the PPV, pwtorch.com.
  24. ^ CALDWELL'S WWE RAW RESULTS 12/2 (Hour 2): The Shield vs. Team GoldShow six-man tag, Del Rio loses to "Sin Cara," more, PWTorch. URL consultato il 21 dicembre 2015.
  25. ^ CALDWELL'S WWE RAW RESULTS 12/9 (Hour 2): Bryan-HBK confrontation, Punk vs. Ambrose, Sin Cara wins again, PWTorch. URL consultato il 21 dicembre 2015.
  26. ^ CALDWELL'S WWE RAW RESULTS 1/6: Complete "virtual-time" coverage of live "Old-School" Raw - Flair opens, major Legend return at show-end, Rumble hype, more, PWTorch. URL consultato il 21 dicembre 2015.
  27. ^ CALDWELL'S WWE RAW RESULTS 1/20: Complete "virtual-time" coverage of live Raw - Batista returns, Lesnar, final Rumble PPV hype, Bryan explains his plot, more, PWTorch. URL consultato il 21 dicembre 2015.
  28. ^ WWE ROYAL RUMBLE PPV RESULTS 1/26 (Hour 3): Royal Rumble vs. The Crowd main event match, PWTorch. URL consultato il 21 dicembre 2015.
  29. ^ CALDWELL'S WWE RAW RESULTS 2/3: Complete "virtual-time" coverage of live Raw - Bryan vs. Orton main event, Tag Title steel cage match, no Cena, no Punk, more, PWTorch. URL consultato il 21 dicembre 2015.
  30. ^ CALDWELL'S WWE RAW RESULTS 2/10: Complete "virtual-time" coverage of live Raw - Orton vs. Cena, Bryan follow-up, Henry returns, Betty White, U.S. Title match, more from L.A., PWTorch. URL consultato il 21 dicembre 2015.
  31. ^ Batista def. Alberto Del Rio, wwe.com. URL consultato il 18 marzo 2014.
  32. ^ Tylwalk, Nick, Raw: Longer matches and a dramatic return in Green Bay, Slam Sports. URL consultato il 21 dicembre 2015.
  33. ^ WWE, Alberto Del Rio released, WWE, 7 agosto 2014. URL consultato l'8 agosto 2014.
  34. ^ Alberto Del Rio to make first post-WWE appearance opposite SummerSlam?, Pro Wrestling Insider, 11 agosto 2014. URL consultato l'11 agosto 11, 2014.
  35. ^ (EN) Matthew Artus, Alberto Del Rio def. U.S. Champion John Cena in the U.S. Open Challenge, su wwe.com, WWE, 25 ottobre 2015. URL consultato il 25 ottobre 2015.
  36. ^ (EN) Anthony Benigno, WWE Raw live results, Oct. 26, 2015: Reigns sets his sights on Rollins and The Wyatt Family claims their second soul, su wwe.com, WWE, 26 ottobre 2015. URL consultato il 26 ottobre 2015.
  37. ^ (EN) Greg Parks, 11/12 WWE Smackdown Report by Greg Parks, su pwtorch.com, Pro Wrestling Torch, 12 novembre 2015. URL consultato il 12 novembre 2015.
  38. ^ (EN) James Caldwell, 11/16 WWE Raw Results: Caldwell's Complete Live Report, su pwtorch.com, Pro Wrestling Torch, 16 novembre 2015. URL consultato il 16 novembre 2015.
  39. ^ (EN) James Caldwell, 11/22 Survivor Series Live Result – Caldwell's Ongoing Report, su pwtorch.com, Pro Wrestling Torch, 23 novembre 2015. URL consultato il 23 novembre 2015.
  40. ^ (EN) Richard Trionfo, WWE Raw Report: A New Group Is Formed, Is The Queen Of The Jungle Showing Her True Stripes?, Are The New Day Turning Into J&J Security For Sheamus?, A Few Returns, And More, su pwinsider.com, PWInsider, 30 novembre 2015. URL consultato il 30 novembre 2015.
  41. ^ (EN) James Caldwell, 12/7 WWE Raw Results – Caldwell'S Complete live report, su pwtorch.com, Pro Wrestling Torch, 7 dicembre 2015. URL consultato il 7 dicembre 2015.
  42. ^ (EN) John Clapp, United States Champion Alberto Del Rio def. Jack Swagger in a Chairs Match, su wwe.com, WWE, 13 dicembre 2015. URL consultato il 13 dicembre 2015.
  43. ^ (EN) Anthony Benigno, John Cena def. U.S. Champion Alberto Del Rio via Disqualification, su wwe.com, WWE, 28 dicembre 2015. URL consultato il 28 dicembre 2015.
  44. ^ (EN) Scott Taylor, Kalisto def. United States Champion Alberto Del Rio in a non-title match, su wwe.com, WWE, 7 gennaio 2016. URL consultato il 7 gennaio 2016.
  45. ^ (EN) Anthony Benigno, Kalisto def. Alberto Del Rio to become the new U.S. Champion, su wwe.com, WWE, 11 gennaio 2016. URL consultato l'11 gennaio 2016.
  46. ^ (EN) Scott Taylor, Alberto Del Rio def. Kalisto to win the United States Championship, su wwe.com, WWE, 14 gennaio 2016. URL consultato il 14 gennaio 2016.
  47. ^ (EN) Michael Burdick, Kalisto def. United States Champion Alberto Del Rio, su wwe.com, WWE, 24 gennaio 2016. URL consultato il 24 gennaio 2016.
  48. ^ (EN) Anthony Benigno, Rusev & Alberto Del Rio def. The Lucha Dragons, su wwe.com, WWE, 9 febbraio 2016. URL consultato il 22 febbraio 2016.
  49. ^ (EN) Anthony Benigno, Sheamus, Rusev & Alberto Del Rio def. The Lucha Dragons & Neville, su wwe.com, WWE, 16 febbraio 2016. URL consultato il 22 febbraio 2016.
  50. ^ (EN) Scott Taylor, The League of Nations' Alberto Del Rio, Rusev & Sheamus def. Dolph Ziggler & The Lucha Dragons, su wwe.com, WWE, 18 febbraio 2016. URL consultato il 22 febbraio 2016.
  51. ^ (EN) James Wortman, United States Champion Kalisto vs. Alberto Del Rio (2-out-of-3-Falls Match), su wwe.com, WWE, 21 febbraio 2016. URL consultato il 22 febbraio 2016.
  52. ^ (EN) Adam Martin, League of Nations dissolute, su wrestleview.com, Wrestleview, 26 aprile 2016. URL consultato l'8 giugno 2016.
  53. ^ (EN) Anthony Benigno, Rusev won a Battle Royal to become No. 1 Contender for the U.S. Championship, su wwe.com, WWE, 2 maggio 2016. URL consultato l'8 giugno 2016.
  54. ^ (EN) James Caldwell, 6/19 WWE MITB PPV Results – Caldwell's Complete Live Report, su pwtorch.com, Pro Wrestling Torch, 19 giugno 2016. URL consultato il 20 giugno 2016.
  55. ^ (EN) Darren Wood, Alberto Del Rio, su slam.canoe.com, SLAMǃ Sports, 25 novembre 2010. URL consultato il 2 dicembre 2015.
  56. ^ WWE: A League of Their Own (The League of Nations) - Single, su itunes.com, iTunes, 11 dicembre 2015. URL consultato il 13 dicembre 2015.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Wrestling Portale Wrestling: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di wrestling