Danilo Gallinari

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Danilo Gallinari
Danilo Gallinari.jpg
Gallinari con l'Italia nel 2012
Dati biografici
Nazionalità Italia Italia
Altezza 208 cm
Peso 102 kg
Pallacanestro Basketball pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Ala
Squadra Denver Nuggets Denver Nuggets
Carriera
Squadre di club
2004-2005 Casalpusterlengo Casalpusterlengo 28
2005 Olimpia Milano Olimpia Milano 0 (0)
2005-2006 Pall. Pavia Pall. Pavia 16 (228)
2006-2008 Olimpia Milano Olimpia Milano 78 (1105)
2008-2011 New York Knicks New York Knicks 157 (2151)
2011- Denver Nuggets Denver Nuggets 128 (1983)
2011 Olimpia Milano Olimpia Milano 8 (87)
Nazionale
2003-2004
2004-2006
2006-
Italia Italia U-16
Italia Italia U-18
Italia Italia


28 (389)
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 18 aprile 2013

Danilo Gallinari (Sant'Angelo Lodigiano, 8 agosto 1988) è un cestista italiano.

Figlio del cestista Vittorio Gallinari e cugino del cestista Jack Devecchi (attualmente in forza con la Dinamo Sassari), è un'ala di 208 centimetri. Gioca in NBA per i Denver Nuggets. Dal 2006 milita nella nazionale italiana.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Italia[modifica | modifica sorgente]

Gallinari esordisce a 16 anni nella Serie B d'Eccellenza 2004-2005 con la maglia del Casalpusterlengo; colleziona complessivamente 28 presenze.

Rilevato dall'Olimpia Milano nel 2005, viene ceduto in prestito all'Edimes Pavia dove, nonostante un brutto infortunio, vince il titolo di miglior giocatore italiano del Campionato di Legadue grazie anche ai 14,3 punti di media a partita. La formula del prestito prevedeva la possibilità per Gallinari di disputare con l'Olimpia Milano alcune partite dell'Eurolega 2005-2006[1]; fa pertanto il suo esordio in Eurolega il 17 novembre 2005 nella sfida contro il Prokom[2].

Nella stagione 2006-2007 fa parte della rosa dell'Olimpia Milano sponsorizzata Armani Jeans. Con i lombardi conquista i play-off, terminati in semifinale con la sconfitta contro la Virtus Pallacanestro Bologna. Gallinari chiude la stagione con la conquista del premio come miglior giocatore under-22 del campionato.

La stagione 2007-2008 lo vede chiudere al primo posto nella classifica dei migliori realizzatori italiani, con 508 punti totali. Conquista i play-off con Milano; la squadra viene eliminata ancora in semifinale, dalla Mens Sana Siena.

Il 23 aprile 2008 si dichiara eleggibile per il draft NBA. Il giorno successivo riceve il Rising Star Trophy, premio destinato al miglior giocatore under-22 dell'Eurolega, selezionato dai 24 allenatori delle formazioni che hanno preso parte all'edizione 2007-2008 della massima competizione europea per club. Gallinari chiude la stagione europea con 14,9 punti di media a partita, divenendo il miglior realizzatore dell'Olimpia Milano e tra i primi tre nelle classifiche di rimbalzi, palle recuperate e stoppate della formazione biancorossa.

Il 30 aprile 2008 vince il premio di miglior giocatore della stagione regolare del campionato italiano. Nella votazione della giuria composta da giornalisti, allenatori e capitani, l'ala ha preceduto Gianmarco Pozzecco e Shaun Stonerook[3].

NBA[modifica | modifica sorgente]

New York Knicks[modifica | modifica sorgente]

Gallinari con la maglia dei New York Knicks.

Il 27 giugno 2008 viene scelto dai New York Knicks del neo-coach Mike D'Antoni come sesta scelta assoluta al draft NBA[4].

Fischiato dal pubblico di casa presente al Madison Square Garden[4], nella sua prima conferenza stampa da giocatore dei Knicks dichiara: «Toccherà a me guadagnarmi gli applausi. Sono contentissimo. New York mi ricorda Milano, questa per me è la soluzione migliore»[5]. Gallinari è stato l'unico giocatore non statunitense scelto tra i primi diciannove rookie; ha scelto l'8 come numero di maglia[6].

Dopo un'estate costellata di problemi alla schiena, il 30 ottobre fa il suo esordio in NBA a Miami contro gli Heat[7]. Tuttavia dopo due sole partite, il riaggravarsi dei problemi alla schiena lo costringe a un lungo stop[8]. Il 17 gennaio 2009 torna in campo contro i Philadelphia 76ers[9], mettendo a segno 6 punti, 1 assist e 1 stoppata nei suoi 16 minuti in campo[9].

Nella sua seconda stagione ai Knicks disputa complessivamente 81 incontri, di cui 74 da titolare. Il 27 gennaio 2010 viene selezionato per la NBA Rookie Challenge, primo evento dell'All-Star Weekend 2010. Viene inoltre selezionato per il Three-point Shootout, essendo al primo posto nella classifica NBA dei tiri da tre[10][11].

Sempre nel 2010 pubblica il suo libro autobiografico dal titolo: Da zero a otto, scritto insieme al giornalista e telecronista Flavio Tranquillo[12].

Denver Nuggets[modifica | modifica sorgente]

Il 22 febbraio 2011 viene ceduto dai Knicks ai Denver Nuggets, in uno scambio che vede coinvolti otto giocatori[13].

Esordisce in maglia Nuggets il 23 febbraio 2011, nella vittoria casalinga contro i Boston Celtics; Gallinari mette a referto 2 punti, 4 rimbalzi e 3 stoppate in 19 minuti di gioco[14]. Due giorni dopo, resta in campo per 42 minuti nella sfida persa al supplementare contro i Portland Trail Blazers; è il migliore della propria squadra: realizza 30 punti e 9 rimbalzi[15].

In maglia Nuggets disputa 14 partite di stagione regolare, di cui 12 da titolare. Nella sua prima partita assoulta di play-off fa registrare 18 punti, 4 rimbalzi e 2 assist contro gli Oklahoma City Thunder[16]. In totale disputa 5 gare di play-off, per un totale di 147 minuti e 60 punti realizzati.

Il 21 gennaio 2012 stabilisce il suo nuovo record di punti in NBA con 37 punti con 8/16 da 2, 1/3 da 3, 18/20 nei liberi in 51:42 minuti giocati contro i New York Knicks.[17]

Il 25 gennaio 2012 ha firmato il nuovo contratto da 42 milioni di dollari con i Denver Nuggets che lo legherà alla franchigia fino al 2016.

Il 28 dicembre 2012 migliora il suo record di punti in NBA, mettendone a referto 39 con 14/23 dal campo, 7/11 da 3, 4/4 nei liberi in 34 minuti a casa dei Dallas Mavericks.[18]. Il 5 aprile 2013 subisce un brutto infortunio durante una partita contro i Dallas Mavericks, riportando la rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio sinistro.[19]

Il ritorno a Milano[modifica | modifica sorgente]

Il 20 settembre 2011 si trasferisce ufficialmente all'Olimpia Milano, stipulando un accordo valido fino al termine del lockout NBA 2011.[20] Gioca la sua prima partita il 9 ottobre contro la Pallacanestro Varese, realizzando 12 punti. In dicembre fa il suo ritorno ai Nuggets.

Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Convocato per la prima volta in nazionale dal coach Carlo Recalcati per l'All-Star Game del 2006 disputato a Torino, si è aggiudicato la gara del tiro da tre punti battendo in finale Michael-Hakim Jordan[21].

Gallinari è stato convocato per altre gare amichevoli disputate dalla nazionale, ma ha dovuto rinunciare agli Europei 2007 a causa di un infortunio occorso durante la preparazione estiva con la nazionale. Successivi infortuni gli hanno impedito di prendere parte anche alle gare di qualificazione agli Europei 2009.

Il 29 luglio 2011 è ritornato in nazionale dopo quattro anni di assenza, nella sfida vinta contro la Macedonia in occasione del Trofeo Gianatti di Bormio[22]. Ha successivamente preso parte agli Europei 2011 svoltisi in Lituania.

Statistiche[modifica | modifica sorgente]

Italia[modifica | modifica sorgente]

Stagione regolare[nota 1]

Stagione Squadra Campion. Partite Statistiche tiro Altre statistiche
Pres. Titol. Minuti Tiri da 2 Tiri da 3 Liberi Rimb. Assist Rubate Stopp. Punti
2004-2005 Italia U. C. Casalpusterlengo Serie B d'Eccellenza 28 - - -/- -/- -/- - - - - -
2005-2006 Italia Pallacanestro Pavia Legadue 16 15 470 36/58 34/73 54/65 53 13 32 9 228
2006-2007 Italia Olimpia Milano Serie A 33 32 845 72/137 28/92 132/161 131 34 56 7 360
2007-2008 Italia Olimpia Milano Serie A 29 28 983 94/187 53/131 161/188 165 39 57 14 508
set.-dic. 2011 Italia Olimpia Milano Serie A 8 1 172 20/40 5/22 32/36 43 13 13 4 87
Totale carriera 114 76 2470 222/422 120/318 379/450 392 99 158 34 1183

Play-off

Stagione Squadra Campion. Partite Statistiche tiro Altre statistiche
Pres. Titol. Minuti Tiri da 2 Tiri da 3 Liberi Rimb. Assist Rubate Stopp. Punti
2006-2007 Italia Olimpia Milano Serie A 8 8 235 18/41 7/25 35/42 29 7 17 6 92
2007-2008 Italia Olimpia Milano Serie A 8 8 295 34/59 15/37 32/39 52 12 14 2 145
Totale carriera 16 16 530 52/100 22/62 67/81 81 19 31 8 237

NBA[modifica | modifica sorgente]

Stagione Squadra Campion. Partite Statistiche tiro Altre statistiche
Pres. Titol. Minuti Tiri da 2 Tiri da 3 Liberi Rimb. Assist Rubate Stopp. Punti
2008-2009 Stati Uniti New York Knicks NBA 28 2 411 24/53 32/72 26/27 55 15 14 4 170
2009-2010 Stati Uniti New York Knicks NBA 81 74 2746 206/439 186/488 251/307 398 135 75 58 1221
2010-feb. 2011 Stati Uniti New York Knicks NBA 48 48 1671 128/270 83/239 259/290 229 82 38 18 764
feb.-giu. 2011 Stati Uniti Denver Nuggets NBA 14 12 432 34/77 20/54 78/101 76 22 13 9 206
2011-2012 Stati Uniti Denver Nuggets NBA 43 40 1351 133/283 60/183 182/209 202 116 42 23 628
2012-2013 Stati Uniti Denver Nuggets NBA 71 71 2309 229/509 135/362 286/348 367 176 64 36 1149
Totale carriera 285 247 8923 754/1631 516/1398 1082/1282 1327 546 246 148 4138
  1. ^ Il "totale carriera" non tiene in considerazione la stagione 2004-2005 disputata a Casalpusterlengo, per via dei dati incompleti. Fa eccezione il dato sulle presenze totali, di cui si ha invece certezza statistica.

Play-off

Stagione Squadra Campion. Partite Statistiche tiro Altre statistiche
Pres. Titol. Minuti Tiri da 2 Tiri da 3 Liberi Rimb. Assist Rubate Stopp. Punti
2011 Stati Uniti Denver Nuggets NBA 5 5 147 12/29 7/15 15/21 17 10 4 0 60
2011-2012 Stati Uniti Denver Nuggets NBA 7 7 222 30/71 4/23 22/24 36 17 5 4 94
Totale carriera 12 12 740 42/100 11/38 37/45 53 27 9 4 154

Record individuali[modifica | modifica sorgente]

Di seguito i record individuali in una singola partita di Danilo Gallinari.

Statistica Serie A[43] Eurolega[44] NBA[45]
Punti 29
Teramo-Milano, 20 gennaio 2008
27
Maccabi-Milano, 24 gennaio 2008
39
Mavericks-Nuggets, 28 dicembre 2012
Rimbalzi 11
2 volte
7
Le Mans-Milano, 6 dicembre 2007
13
76ers-Knicks, 4 febbraio 2011
Assist 3
11 volte
5
Le Mans-Milano, 6 dicembre 2007
8
Warriors-Knicks, 2 aprile 2010
Stoppate 3
Milano-Virtus Bologna, 6 giugno 2007
2
Aris Salonicco-Milano, 22 novembre 2007
4
2 volte
Palle recuperate 6
2 volte
4
Aris Salonicco-Milano, 22 novembre 2007
5
Nuggets-Lakers, 1º gennaio 2012
Minuti giocati 40
5 volte
38
Lietuvos Rytas-Milano, 12 dicembre 2007
52
Pistons-Knicks, 28 novembre 2010

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Individuale[modifica | modifica sorgente]

Olimpia Milano: 2006-2007
  • Miglior giocatore della Serie A: 1
Olimpia Milano: 2007-2008
Olimpia Milano: 2007-2008

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Danilo Gallinari in prestito alla Edimes Pavia, basketnet.net. URL consultato il 20 settembre 2011 (archiviato dall'url originale il 2 settembre 2011).
  2. ^ Tabellino incontro AJ MILANO - PROKOM TREFL SOPOT, euroleague.net. URL consultato il 20 settembre 2011.
  3. ^ Gallinari, Boniciolli e Minucci i migliori della stagione, Lega Basket. URL consultato il 20 settembre 2011.
  4. ^ a b Walter Fuochi, New York sceglie Gallinari ma i fischi sporcano il sogno in La Repubblica, 28 giugno 2008. URL consultato il 21 settembre 2011.
  5. ^ Danilo non teme i fischi "Guadagnerò gli applausi", gazzetta.it, 27-06-2008.
  6. ^ Gallinari ha firmato per i Knicks Danilo ha scelto la maglia numero 8, QN. URL consultato il 21 settembre 2011.
  7. ^ NY e Toronto: Debutti vincenti, eurosport.yahoo.com, 30-10-2008.
  8. ^ La schiena ferma Gallinari per almeno un mese, QN. URL consultato il 21 settembre 2011.
  9. ^ a b Gallinari, rientro a sorpresa, La Gazzetta dello Sport. URL consultato il 21 settembre 2011.
  10. ^ All-Star Game, Il Gallo alla gara del tiro da tre punti, sportando.net. URL consultato il 21 settembre 2011.
  11. ^ Nba, Gallinari conquista gli States e va all'All Star Game, tuttosport.com, 27-01-2010.
  12. ^ Dal sito dell'editore: Libreria dello Sport, libreriadellosport.it, 02-02-2011.
  13. ^ Anthony è dei Knicks, Gallinari va a Denver. URL consultato il 21 settembre 2011.
  14. ^ Il Gallo canta anche a Denver. I Nuggets battono Boston, SKY Sport. URL consultato il 21 settembre 2011.
  15. ^ Gallo, 30 punti con beffa, La Gazzetta dello Sport. URL consultato il 21 settembre 2011.
  16. ^ NBA - Belinelli vince a Los Angeles. Gallinari sconfitto ad Oklahoma, pianetabasket.com. URL consultato il 21 settembre 2011.
  17. ^ (EN) Tabellino del match.
  18. ^ (EN) Tabellino del match.
  19. ^ Nba. Gallinari stagione finita: è rottura crociato anteriore, La Gazzetta dello Sport, 06-04-2013. URL consultato il 07-04-2013.
  20. ^ Danilo Gallinari torna a Milano, Olimpia Milano. URL consultato il 21 settembre 2011.
  21. ^ TIM ASG, Gallinari vince la gara del tiro da 3 'Trofeo Champion', Lega Basket. URL consultato il 20 settembre 2011.
  22. ^ ITALIA-MACEDONIA 89-70, FIP. URL consultato il 20 settembre 2011.
  23. ^ Ufficio Stampa FIP, Tabellino del match su FIP.it in FIP.it. URL consultato il 28-08-2012.
  24. ^ Ufficio Stampa FIP, Tabellino del match su FIP.it in FIP.it. URL consultato il 28-08-2012.
  25. ^ Ufficio Stampa FIP, Tabellino del match su FIP.it in FIP.it. URL consultato il 28-08-2012.
  26. ^ Ufficio Stampa FIP, Tabellino del match su FIP.it in FIP.it. URL consultato il 28-08-2012.
  27. ^ Ufficio Stampa FIP, Tabellino del match su FIP.it in FIP.it. URL consultato il 28-08-2012.
  28. ^ Ufficio Stampa FIP, Tabellino del match su FIP.it in FIP.it. URL consultato il 28-08-2012.
  29. ^ Ufficio Stampa FIP, Tabellino del match su FIP.it in FIP.it. URL consultato il 28-08-2012.
  30. ^ Ufficio Stampa FIP, Tabellino del match su FIP.it in FIP.it. URL consultato il 28-08-2012.
  31. ^ Ufficio Stampa FIP, Tabellino del match su FIP.it in FIP.it. URL consultato il 28-08-2012.
  32. ^ Ufficio Stampa FIP, Tabellino del match su FIP.it in FIP.it. URL consultato il 28-08-2012.
  33. ^ Ufficio Stampa FIP, Tabellino del match su FIP.it in FIP.it. URL consultato il 28-08-2012.
  34. ^ Ufficio Stampa FIP, Tabellino del match su FIP.it in FIP.it. URL consultato il 28-08-2012.
  35. ^ Ufficio Stampa FIP, Tabellino del match su FIP.it in FIP.it. URL consultato il 28-08-2012.
  36. ^ Ufficio Stampa FIP, Tabellino del match su FIP.it in FIP.it. URL consultato il 28-08-2012.
  37. ^ Ufficio Stampa FIP, Tabellino del match su FIP.it in FIP.it. URL consultato il 28-08-2012.
  38. ^ Ufficio Stampa FIP, Tabellino del match su FIP.it in FIP.it. URL consultato il 28-08-2012.
  39. ^ Ufficio Stampa FIP, Tabellino del match su FIP.it in FIP.it. URL consultato il 31-08-2012.
  40. ^ Ufficio Stampa FIP, Tabellino del match su FIP.it in FIP.it. URL consultato il 03-09-2012.
  41. ^ Ufficio Stampa FIP, Tabellino del match su FIP.it in FIP.it. URL consultato il 06-09-2012.
  42. ^ Ufficio Stampa FIP, Tabellino del match su FIP.it in FIP.it. URL consultato il 09-09-2012.
  43. ^ Statistiche su legabasket.it
  44. ^ (EN) Statistiche su euroleague.net
  45. ^ (EN) Statistiche su NBA.com

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]