Marco Mordente

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Marco Mordente
Marco Mordente.jpg
Mordente durante un tiro libero con la maglia dell'Italia
Dati biografici
Nazionalità Italia Italia
Altezza 190 cm
Peso 85 kg
Pallacanestro Basketball pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Guardia, playmaker
Squadra Juvecaserta Juvecaserta
Carriera
Giovanili
Teramo Basket Teramo Basket
Pall. Treviso Pall. Treviso
Squadre di club
1996-1999 Olimpia Milano Olimpia Milano 24 (24)
1999-2000 Virtus Ragusa Virtus Ragusa 30 (231)
2000 Olimpia Milano Olimpia Milano 25 (210)
2000-2001 Pall. Reggiana Pall. Reggiana 17 (134)
2001-2002 Olimpia Milano Olimpia Milano 36 (174)
2002-2003 Pall. Reggiana Pall. Reggiana 24 (192)
2003 Mens Sana Siena Mens Sana Siena 12 (23)
2003-2005 Pall. Reggiana Pall. Reggiana 65 (688)
2005-2008 Pall. Treviso Pall. Treviso 109 (747)
2008-2011 Olimpia Milano Olimpia Milano 113 (753)
2011-2012 Virtus Roma Virtus Roma 25 (127)
2012- Juvecaserta Juvecaserta
Nazionale
1998
2004-
Italia Italia U-22
Italia Italia

125 (711)
Palmarès
Giochi del Mediterraneo.svg  Giochi del Mediterraneo
Bronzo Tunisi 2001
Oro Almería 2005
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 1º settembre 2011

Marco Mordente (Teramo, 7 gennaio 1979) è un cestista italiano.

Guardia di 1,90 m di altezza e 85 kg di peso, dal 2010 è stato il capitano della Nazionale Italiana di Pallacanestro

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Militò nel settore giovanile del Teramo Basket fintanto che non fu notato dalla Benetton Treviso, che lo portò nel proprio vivaio. Successivamente passa all'Olimpia Milano, con cui contribuisce alla conquista degli scudetti juniores 1998 e 1999 facendo allo stesso tempo anche qualche comparsata in prima squadra.

Nel 1999 va in prestito a Ragusa, in Serie A2. L'anno successivo torna all'Olimpia ma resta solamente pochi mesi, poiché venne nuovamente girato in A2 ma questa volta a Reggio Emilia, dove ottiene il premio di miglior giovane di tutto il campionato.

Nel 2001-02 fa ritorno all'Olimpia, ma un anno più tardi è ancora di scena a Reggio Emilia, città dove rimane per tre anni, esclusa una breve parentesi con la Montepaschi Siena.

Marco Mordente

Nella stagione 2005-06 firma un contratto con la Benetton Treviso, formazione con la quale vince il campionato 2006. Nel corso del triennio trascorso con i verdi Marco avrà alterne fortune: infatti dopo l'anno dello scudetto, la stagione 2006-07 vede la squadra trevigiana rimanere fuori dai play off in seguito alla controversa vicenda-Lorbek; la stagione 2007-08 vede Mordente a lungo infortunato e la Benetton in affanno: anche in questo caso i veneti non si qualificano per la post-season.

Nel luglio del 2008 Mordente firma un triennale con l'Olimpia Milano. Mordente termina la stagione europea ristabilendo il suo record personale per punti segnati in una gara di Eurolega (23 punti nella vittoria con il Real Madrid). Inoltre, sempre in Eurolega, la sua Olimpia riesce anche nell'impresa della vittoria al Forum di Assago contro i campioni in carica del CSKA Mosca, facendo compiere un importante passo verso le Top16, dove però l'AJ viene eliminata terminando una stagione europea colma di emozioni. Dopo aver vinto la serie con Teramo e quella con Biella, Mordente, ora capitano, contribuisce all'approdo della sua squadra verso le finali con Siena, ma i toscani vincono la serie con un netto 4-0.

Il 24 novembre 2011 firma un contratto con la Virtus Roma.[1].

Il 19 agosto 2012 passa ufficialmente alla Otto Caserta[2].

Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Ha fatto parte della nazionale italiana di pallacanestro giovanile e maggiore, partecipando agli Europei 2005 e 2007 ed ai Mondiali 2006. Inoltre è stato selezionato per partecipare alle qualificazioni in vista degli Europei 2009, ai quali l'Italia non è riuscita a qualificarsi ed è stato convocato per gli Europei 2011.

Attività benefiche[modifica | modifica sorgente]

Marco è molto attivo sul piano del volontariato, in particolare quello rivolto ai bambini. Insieme al suo fan club, i Mordents, svolge una serie di attività che vanno dalle aste di beneficenza al devolvere il suo tempo a vantaggio di gruppi di bambini[3].

Statistiche[modifica | modifica sorgente]

Cronologia presenze e punti in Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Treviso: 2005-2006
Treviso: 2007
Treviso: 2006

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Marco Mordente firma con la Virtus Roma, it.sportando.net
  2. ^ Caserta, ufficiale l'arrivo di Marco Mordente, sportando.net 19 agosto 2012
  3. ^ Dal sito ufficiale di Mordente: iniziative di solidarietà.
  4. ^ Ufficio Stampa FIP, Italia-Repubblica Ceca 64-63. Esordio vincente per gli azzurri in FIP.it, 14 luglio 2009. URL consultato il 12 luglio 2010.
  5. ^ Ufficio Stampa FIP, Trofeo Gianatti – L'Italia batte la Svezia 85-49. Azzurri belli e concreti in FIP.it, 16 luglio 2009. URL consultato il 12 luglio 2010.
  6. ^ Ufficio Stampa FIP, Trofeo Gianatti. Italia-Senegal 67-63. Gli azzurri domano i Leoni d'Africa in FIP.it, 17 luglio 2009. URL consultato il 12 luglio 2010.
  7. ^ Ufficio Stampa FIP, Trofeo Gianatti. Italia-Repubblica Ceca 89-97. I cechi chiudono al primo posto in FIP.it, 18 luglio 2009. URL consultato il 12 luglio 2010.
  8. ^ Ufficio Stampa FIP, Trentino Cup. Italia-Canada 91-69 in FIP.it, 25 luglio 2009. URL consultato il 12 luglio 2010.
  9. ^ Ufficio Stampa FIP, Trentino Cup. Italia-Nuova Zelanda 88-70 in FIP.it, 26 luglio 2009. URL consultato il 12 luglio 2010.
  10. ^ Ufficio Stampa FIP, Trento. L'Italia batte il Portogallo 83-72 e si aggiudica la Trentino Cup in FIP.it, 27 luglio 2009. URL consultato il 12 luglio 2010.
  11. ^ Ufficio Stampa FIP, Italia-Canada 81-75. Una festa guastata da una rissa in FIP.it, 1° agosto 2009. URL consultato il 12 luglio 2010.
  12. ^ Ufficio Stampa FIP, Additional Qualifying Round. Italia-Francia 77-80 d1ts in FIP.it, 05 agosto 2009. URL consultato il 12 luglio 2010.
  13. ^ Ufficio Stampa FIP, Additional Qualifying Round. Finlandia-Italia 75-77 in FIP.it, 11 agosto 2009. URL consultato il 12 luglio 2010.
  14. ^ Ufficio Stampa FIP, Additional Qualifying Round. Francia-Italia 81-61 in FIP.it, 14 agosto 2009. URL consultato il 12 luglio 2010.
  15. ^ Ufficio Stampa FIP, Additional Qualifying Round. Italia-Finlandia 89-95 in FIP.it, 20 agosto 2009. URL consultato il 12 luglio 2010.
  16. ^ Ufficio Stampa FIP, Bormio. Trofeo Gianatti. Italia-Ungheria 88-46 in FIP.it, 09 luglio 2010. URL consultato il 10 luglio 2010.
  17. ^ Ufficio Stampa FIP, Bormio. L'Italia batte l'Iran 78-41 e si aggiudica il Trofeo GIanatti. in FIP.it, 11 luglio 2010. URL consultato il 12 luglio 2010.
  18. ^ Ufficio Stampa FIP, Trofeo Mandela Forum. Italia-Macedonia 83-60. Pianigiani: “Bene in attacco e in difesa. Siamo fiduciosi” in FIP.it, 16 luglio 2010. URL consultato il 20 luglio 2010.
  19. ^ Ufficio Stampa FIP, Trofeo Mandela Forum. Italia-Bulgaria 83-84. Pianigiani: “Complessivamente contento per la voglia dimostrata da questo gruppo” in FIP.it, 18 luglio 2010. URL consultato il 20 luglio 2010.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]