Chester Nimitz

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Chester William Nimitz
Fleet Admiral Chester W. Nimitz portrait.jpg
24 febbraio 1885 - 20 febbraio 1966
Nato a Fredericksburg
Morto a Yerba Buena Island
Luogo di sepoltura Cimitero nazionale Golden Gate (San Francisco)
Dati militari
Paese servito Stati Uniti Stati Uniti
Forza armata United States Navy
Anni di servizio 1905-1947
Grado US Navy Fleet Admiral Flag.svg Ammiraglio della Flotta
Guerre Prima guerra mondiale
Seconda guerra mondiale
Battaglie Battaglia di Midway
Battaglia di Iwo Jima
Battaglia di Okinawa
Battaglia del mar dei Coralli
Studi militari United States Naval Academy
Altro lavoro Rettore della University of California

[senza fonte]

voci di militari presenti su Wikipedia

Chester William Nimitz (Fredericksburg, 24 febbraio 1885Yerba Buena Island, 20 febbraio 1966) è stato un ammiraglio statunitense.

Fu comandante in capo delle forze del Pacifico degli USA e delle forze alleate navali ed aeree durante la seconda guerra mondiale.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Chester William Nimitz.

Nato in Texas da famiglia tedesca, si diplomò all'accademia navale nel 1905 e prestò servizio nella prima guerra mondiale in un sommergibile.

Promosso ad ammiraglio, si ritrovò a dover ricostruire un'intera forza navale spazzata via dai giapponesi a Pearl Harbor e passò così alla storia come l'uomo che sconfisse in soli quattro anni una forza navale nemica nettamente superiore, all'inizio del conflitto, come numero di uomini e armamenti.

Fu spesso in conflitto con Douglas MacArthur, del quale non condivideva la tattica da adottare nell'Oceano pacifico. La sua strategia di attacco al Giappone prevedeva un attacco diretto attraverso ripetuti sbarchi nei piccoli atolli che separavano le Hawaii dall'arcipelago giapponese, mentre MacArthur insisteva su una linea di avanzata più meridionale, che passasse anche dalle Filippine. L'avanzata su due fronti mise comunque in crisi le forze giapponesi, incapaci di arginare due flotte nello stesso momento.

Applicando la Leapfrogging strategy dal 1942 al 1945, pianificò nei minimi dettagli le battaglie aeronavali del Mar dei Coralli e delle Midway, l'invasione delle Gilbert, di Guam e le battaglie di Iwo Jima e Okinawa.

Gli sono dedicati numerosi memorial, oltre a strade, biblioteche, una fondazione e la portaerei a propulsione nucleare USS Nimitz.

Ebbe quattro figli dalla moglie Catherine.

Onorificenze[modifica | modifica sorgente]

Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine del Bagno - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine del Bagno
Cavaliere di Gran Croce con spade dell'Ordine di Giorgio I (Regno di Grecia) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce con spade dell'Ordine di Giorgio I (Regno di Grecia)

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 85805357 LCCN: n86125368

marina Portale Marina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di marina