Guadalcanal

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Guadalcanal (disambigua).
Guadalcanal
Isatabu
Geografia fisica
Localizzazione Oceano Pacifico
Coordinate 9°37′S 160°11′E / 9.616667°S 160.183333°E-9.616667; 160.183333Coordinate: 9°37′S 160°11′E / 9.616667°S 160.183333°E-9.616667; 160.183333
Arcipelago Isole Salomone
Superficie 5336 km²
Altitudine massima Monte Popomanaseu 2449 metri m s.l.m.
Geografia politica
Stato Isole Salomone Isole Salomone
Provincia Guadalcanal
Centro principale Honiara (54 600 stima 2003)
Demografia
Abitanti 109 382 (1999)
Densità 20,4 ab./km²
Cartografia
GuadalcanalCloseup.png
Mappa di localizzazione: Isole Salomone
Guadalcanal
LocationSolomonIslands.png

[senza fonte]

voci di isole delle Isole Salomone presenti su Wikipedia

Guadalcanal (nome in lingua originale Isatabu) è un'isola di 5336 km² situata nell'Oceano Pacifico, appartenente all'arcipelago delle Isole Salomone. L'isola - la più estesa dell'arcipelago - è quasi interamente ricoperta dalla giungla (93%) e su di essa è situata la capitale dello Stato delle Isole Salomone, Honiara. Guadalcanal conta una popolazione di 109 382 abitanti (1999) e il monte Makarakombou, con i suoi 2447 metri, è la cima più alta dell'isola.

Durante la seconda guerra mondiale Guadalcanal divenne teatro di una famosa battaglia che ebbe luogo tra il 7 agosto 1942 e il 9 febbraio 1943; è stata anche narrata nel film La sottile linea rossa del regista Terrence Malick e nella serie televisiva The Pacific.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Scoperta nel 1568 durante la spedizione condotta da Alvaro de Medaña, venne chiamata Guadalcanal dal nome della città natale di Pedro de Ortega, secondo di de Medaña. Il nome dell'isola variò nel tempo finché nel 1932 - nel frattempo divenuta territorio dell'Impero Britannico - venne ufficialmente cambiato in Guadalcanal.

Seconda guerra mondiale[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Campagna di Guadalcanal.

Nel maggio 1942 l'isola venne occupata dalle truppe dell'Impero giapponese che continuavano la loro avanzata nel Sud-Pacifico e che iniziarono la costruzione di un aeroporto. L'isola divenne quindi oggetto della prima invasione su larga scala delle forze statunitensi nel secondo conflitto mondiale. La battaglia, che avveniva contemporaneamente su terra e su mare, continuò fino al gennaio del 1943 quando le truppe giapponesi lasciarono l'isola, dichiarata sicura solo il successivo 9 febbraio.

Sull'isola è presente l'aeroporto internazionale Henderson Field.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]