Brigata

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Unità militari
unità grado del comandante
Squadra
Carro
Pezzo
caporalmaggiore · sergente
Plotone
Plotone carri
Sezione
maresciallo · sottotenente · tenente
Compagnia
Squadrone
Batteria
tenente · capitano
Battaglione
Gruppo squadroni
Gruppo
maggiore · tenente colonnello
Reggimento tenente colonnello · colonnello
Brigata colonnello · generale di brigata
Divisione generale di divisione
Corpo d'armata generale di corpo d'armata
Armata generale
Gruppo d'armate
modifica
La brigata di fanteria secondo la simbologia NATO.

Il termine brigata, di origine francese, è utilizzato per definire due ordini di unità militari, uno proprio dei reparti dell'esercito, l'altro caratterizzante dei reparti di gendarmeria.

Italia[modifica | modifica wikitesto]

In Italia il termine è analogamente utilizzato sia per definire una grande unità dell'Esercito Italiano, una articolazione operativa dell'Aeronautica Militare (Brigata Aerea) e la più piccola articolazione organizzativa della Guardia di Finanza.

Storia delle brigate italiane[modifica | modifica wikitesto]

Nell'Esercito Italiano il concetto di brigata ha subito nel tempo diverse evoluzioni, soprattutto nel secondo dopoguerra.

Con la riforma ordinativa del 1975, che portò alla quasi totale scomparsa dei reggimenti, la brigata, che comprendeva diversi battaglioni monoarma, divenne principalmente un'articolazione pluriarma della divisione, eccetto le brigate alpine, che rimasero autonome (cioè non inquadrate in divisioni) ed alle dipendenze del 4° corpo d'armata alpino e diverse brigate meccanizzate e motorizzate, che erano alle dipendenze delle Regioni Militari (soprattutto al centro-sud Italia).

Dall'inizio degli anni novanta l'Esercito Italiano ha avviato una nuova e profonda riforma strutturale non ancora totalmente compiuta nel 2006. Tale riforma ha portato alla scomparsa della divisione come livello ordinativo organicamente strutturato, mentre la brigata è diventata la principale articolazione del corpo d'armata.

A partire dal 1992 l'Esercito Italiano inizia inoltre a ricostituire i reggimenti. I nuovi reggimenti sono tuttavia diversi da quelli pre-1975, in quanto si tratta di unità monobattaglione (con qualche eccezione) e divengono a loro volta l'articolazione principale delle brigate.

Verso la fine degli anni novanta la brigata ha perso gran parte del suo significato operativo stante la diversità e la complessità dei compiti assegnati all'Esercito in un contesto internazionale mutevole, ed è oggi soprattutto una struttura organica di riferimento che viene integrata o modificata in funzione delle esigenze.

Per le specifiche operazioni dunque, la forza da inviare in teatro operativo viene costituita di volta in volta in relazione al compito assegnato, sulla base di un comando di brigata con alcune unità proprie (in genere un reggimento e alcune unità minori) e altre tratte da brigate diverse.

Brigate dell'Esercito attualmente in vita operativa[modifica | modifica wikitesto]

Alpine (da Montagna)

Cavalleria (Cavalleria di Linea e Carristi)

Paracadutisti & Aeromobile

Meccanizzate (Fanteria)


A queste brigate, che hanno compiti realmente operativi e sono definite "pluriarma" per la presenza in esse di unità appartenenti alle varie armi dell'Esercito potendo così operare autonomamente, si affiancano oggi altre unità con compiti quasi esclusivamente addestrativi, di supporto e di coordinamento; queste ultime brigate raggruppano unità della stessa arma e sono concepite più come serbatoio di reparti specialistici da aggregare al bisogno alle brigate pluriarma o a comandi superiori, piuttosto che essere unità operative autonome.

Esistono infine brigate che, pur raggruppando solo unità della stessa arma, hanno compiti specializzati per un impiego generale di supporto a tutta la Forza Armata:

Marina Militare[modifica | modifica wikitesto]

Nella Marina Militare le Grandi Unità riconducibili ad un rango di Brigata (cioè comandate da un Contrammiraglio) sono:

  • Comando delle Forze da Pattugliamento per la Sorveglianza e la Difesa Costiera (ComForPat)
  • Comando delle Forze da Sbarco (ComForSbarc)
  • Comando delle Forze Aeree (ComForAer)
  • Comando delle Forze Contromisure mine (ComForDrag)
  • Scuola Sottufficiali

Arma dei Carabinieri[modifica | modifica wikitesto]

Nell'Arma dei Carabinieri sono Unità a livello di Brigata:

Brigate sciolte dell'Esercito[modifica | modifica wikitesto]

Stati Uniti[modifica | modifica wikitesto]

Nell'Esercito degli Stati Uniti la brigata è un'unità più piccola di una divisione ma uguale o poco superiore ad un reggimento. L'organico varia da 1500 a 4000 uomini. Ogni divisione dell'Esercito degli Stati Uniti ha quattro brigate che possono essere:

  • Stryker Brigade Combat Team: tipo di brigata che utilizza veicoli ruotati Stryker e che potrebbe essere definita fanteria motorizzata. Al suo interno sono presenti tre battaglioni di fanteria su Stryker, uno squadrone di cavalleria motorizzata, un battaglione d'artiglieria, uno di supporto e una compagnia comando.
  • Heavy Brigade Combat Team: brigata con struttura altamente corazzata, è la forza corazzata primaria dell'Esercito e dentro i suoi battaglioni corazzati (organizzati in armi combinate) sono presenti carri Abrams e IFV M2 Bradley. Al suo interno comprende due battaglioni ad armi combinate (carri e fanteria meccanizzata), uno squadrone di cavalleria corazzata, un battaglione d'artiglieria, uno di truppe speciali e uno supporto.
  • Infantry Brigade Combat Team: questo tipo è caratterizzato da fanteria appiedata (cioè che non fa uso di veicoli), e può essere di fanteria leggera, aviotrasportabile o d'assalto aereo. Dentro ci sono due battaglioni di fanteria, uno squadrone di cavalleria su HMMWV, un battaglione d'artiglieria, uno di truppe speciali e uno di supporto.

Nel Corpo dei Marines invece le brigate vengono create appositamente per qualche missione e sono formate per spedizioni speciali, tipo una piccola Marine Expeditionary Force.

Di solito il comando di brigata spetta ad un colonnello, anche se alcune volte è un tenente colonnello a prenderlo.


Guerra Portale Guerra: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Guerra