Arte militare

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

L'arte militare è la scienza che studia l'applicazione dei principi, dei metodi e dei procedimenti che regolano l'impiego delle forze armate in tempo di pace e in tempo di guerra.

Le branche della disciplina[modifica | modifica wikitesto]

Questa può sinteticamente essere suddivisa in tre branche :

Tutte queste discipline sono collegate all'utilizzo della forza per l'ottenimento di obiettivi desiderati.

I concetti[modifica | modifica wikitesto]

La strategia, nel suo significato politico-militare, è l’arte di impiegare nella maniera migliore le risorse disponibili ai fini della guerra; essa è quindi quella branca dell’arte militare che studia i principi generali delle operazioni militari ed imposta e coordina nelle grandi linee il piano generale della guerra, non soltanto sotto gli aspetti militari.

La tattica militare tratta dei metodi di impiego delle forze nel combattimento riferiti al livello tattico, che giunge fino al Corpo d'armata.

La logistica tratta le attività intese ad assicurare alle forze armate quanto necessario per vivere, muovere e combattere nelle migliori condizioni di efficienza.

Il concetto di arte operativa è creato dai teorici sovietici negli anni venti. Il teorico di questa nuova classificazione viene individuato in Alexsandr Svechin, che la avrebbe formalizzata in una serie di conferenze all’Accademia militare nel 1923-24. L’Enciclopedia militare sovietica in una versione degli anni settanta[1] definisce l’arte operativa come

« “la teoria e la pratica della preparazione e della condotta delle operazioni interarmi (interflotte) combinate ed autonome condotte dalle grandi formazioni dei diversi tipi di forze” (corpi d’armata, armate, gruppi d’armata, flotte...). »

L'organica è la disciplina, parte dell'arte militare, che studia gli aspetti organizzativi delle forze armate a livello di gestione del personale. Può essere considerata la capostipite delle discipline organizzative; da essa la scienza dell'organizzazione aziendale ha mutuato molti dei suoi principi.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Isc - Cfhm - Ihcc

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

guerra Portale Guerra: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di guerra