Iso (mitologia)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Iso è un personaggio della mitologia greca citato nell'undicesimo libro dell' Iliade di Omero.

Iso
SagaCiclo troiano
1ª app. inIliade
SessoMaschio
Luogo di nascitaTroia
Professioneauriga

Mitologia[modifica | modifica wikitesto]

Iso era uno dei cinquanta figli di Priamo. Sua madre non era una delle tre spose consorti del sovrano (Arisbe, Ecuba e Laotoe), ma una schiava. Tuttavia Iso partecipò alla guerra di Troia come tutti i suoi fratellastri, facendo da auriga ad uno di loro, Antifo. I due giovani vennero fatti prigionieri da Achille, che non li uccise, preferendo venderli come schiavi.
Tornati a Troia dopo che Priamo ebbe pagato il riscatto, ripresero a combattere ma vennero uccisi da Agamennone[1].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Omero. Iliade, Libro IV 489

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Mitologia greca Portale Mitologia greca: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mitologia greca