Icetaone

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Icetaone
SagaCiclo troiano
Nome orig.Ικετάονας
Epiteto"Rampollo di Ares"
1ª app. inIliade di Omero
SessoMaschio
Luogo di nascitaTroia
ProfessionePrincipe di Troia

Icetaone (in greco antico: Ικετάονας, Iketáonas) è un personaggio della mitologia greca. Fu un principe di Troia.

Genealogia[modifica | modifica wikitesto]

Figlio di Laomedonte[1] e di Strimo[1] o Placia (figlia di Otreo)[1] o Leucippe[1] e fu padre di Melanippo[2], Antenore[3][4], Timete[5] e Critolao[6].

Mitologia[modifica | modifica wikitesto]

Fu il quarto figlio avuto da Strimo[1] e durante il periodo della guerra di Troia propose di riconsegnare Elena a Menelao ma non fu ascoltato.
Era uno degli anziani che osservarono la guerra in lontananza e seduti sulle mura delle Porte Scee della città[7].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e (EN) Apollodoro, Biblioteca III, 12.3, su theoi.com. URL consultato l'8 giugno 2019.
  2. ^ (EN) Omero, Iliade XV, 545, su theoi.com. URL consultato il 13 giugno 2019.
  3. ^ Eustazio di Tessalonica a Omero, p. 349
  4. ^ Scoli a Iliade, 3.201
  5. ^ (EN) Virgilio, Eneide X, 170 - 194, su it.m.wikisource.org. URL consultato il 13 giugno 2019.
  6. ^ (EN) Pausania il Periegeta, Periegesi della Grecia X, 26.1, su theoi.com. URL consultato il 13 giugno 2019.
  7. ^ (EN) Omero, Iliade III, 145, su theoi.com. URL consultato il 13 giugno 2019.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Mitologia greca Portale Mitologia greca: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mitologia greca