Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Acamante (figlio di Eussoro)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Acamante
SagaIliade
Nome orig.Ἀκάμας
EpitetoNobile e grande
1ª app. inIliade di Omero
SessoMaschio
Professionecondottiero tracio
AffiliazioneEsercito di Reso

Acamante (in greco antico: Ἀκάμας, Akámas) è un personaggio della mitologia greca, citato anche nell'Iliade di Omero.

Mitologia[modifica | modifica wikitesto]

Le origini[modifica | modifica wikitesto]

Acamante era un nobile tracio figlio di Eussoro, fratello di Enete e zio di Cizico, il re giovinetto dei Dolioni che fu ucciso per sbaglio dagli Argonauti.

La morte[modifica | modifica wikitesto]

Acamante ebbe vita lunga e intensa, il che gli permise di prendere parte a molti eventi bellici tra cui la guerra di Troia, che ebbe inizio molti anni dopo la morte del nipote Cizico; egli fu probabilmente uno tra i più anziani combattenti per la difesa della città.
Insieme a Piroo era a capo del primo contingente di Traci (quello che intervenne sin dall'inizio del conflitto) mentre il giovane re Reso si sarebbe infatti aggiunto solo al decimo anno.
Acamante morì in battaglia pochissimi giorni prima che arrivasse Reso e ad ucciderlo fu una lancia che Aiace Telamonio gli piantò in fronte.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Fonti

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Mitologia greca Portale Mitologia greca: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mitologia greca