Astipilo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Astipilo, (in greco Ἀστύπυλος), personaggio dell'Iliade (XXI, v. 209-210), fu un guerriero peone, alleato dei troiani [1].

Astipilo fu ucciso da Achille nell'azione bellica descritta nel libro XXI dell'Iliade relativo alla Battaglia del fiume.

(GRC)

«ἔνθ' ἔλε Θερσίλοχόν τε Μύδωνά τε Ἀστύπυλον τε
Μνῆσόν τε Θρασίον τε καὶ Αἴνιον ἠδ'Ὀφελέστην
»

(IT)

«Uccise dunque Midone, Tersiloco, Astipilo,
Mneso, Trasio, Enio, ed Ofeleste»

([2])

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Omero, Iliade, XXI, v. 209-210, trad., G. Cerri. Milano, BUR, 1966.
  2. ^ Omero, Iliade, Ibidem.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]