Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Adrasto (re di Adrastea)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Adrasto
SagaIliade
Nome orig.Ἄδραστος
1ª app. inIliade
SessoMaschio
Luogo di nascitaPercote
ProfessioneRe di Adrastea, condottiero

Adrasto (in greco antico: Ἄδραστος, Ádrastos) è un personaggio della mitologia greca, re di Adrastea e fratello di Anfio (il re di Pitiea), Arisbe (la moglie ripudiata di Priamo) e di Clite (la sposa di Cizico).

Il mito[modifica | modifica wikitesto]

Figli dell'indovino Merope di Percote, Adrasto ed Anfio erano i signori di due città minori della Troade, da loro stessi fondate[1] .

Alleati di Troia nell'Iliade, i due re combatterono insieme ai loro nipoti (Asio e Niso) che erano figli di Arisbe e del suo secondo marito, il troiano Irtaco[2].

Adrasto e Anfio parteciparono alla guerra di Troia contro il parere del padre Merope, che con la sua veggenza aveva previsto che non sarebbero più ritornati. Entrambi infatti vennero uccisi da Diomede.[3]

Adrasto viene anche ricordato per aver promosso il culto di Rea nel suo regno[4].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Le due città risultano già edificate ai tempi della spedizione degli Argonauti, avvenuta circa venti anni prima della guerra di Troia. Di esse riferisce infatti Apollonio Rodio nelle Argonautiche.
  2. ^ Omero, Iliade, II, 828.
  3. ^ Omero, Iliade, XI, 328.
  4. ^ Pausania, Periegesi della Grecia.