Concistori di papa Benedetto XVI

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Concistori di Papa Benedetto XVI)

1leftarrow blue.svgVoce principale: Papa Benedetto XVI.

Papa Benedetto XVI

Questa voce raccoglie l'elenco completo dei concistori ordinari pubblici per la creazione di nuovi cardinali presieduti da papa Benedetto XVI, con l'indicazione di tutti i cardinali creati. Papa Benedetto XVI ha creato 90 cardinali (provenienti da 37 nazioni) in 5 concistori.

24 marzo 2006[modifica | modifica wikitesto]

Il 24 marzo 2006, durante il suo primo concistoro, papa Benedetto XVI creò quindici nuovi cardinali (dodici elettori e tre ultraottantenni)[1]. Con la creazione dei nuovi dodici cardinali elettori il numero dei cardinali elettori è arrivato a centoventi, limite massimo fissato da papa Paolo VI nel 1973:

Oltre ai dodici cardinali elettori ha creato altri tre cardinali ultraottantenni "in considerazione del servizio da essi reso alla Chiesa con esemplare fedeltà ed amorevole dedizione":

24 novembre 2007[modifica | modifica wikitesto]

Il 24 novembre 2007 nel suo secondo concistoro ristabilì il plenum di centoventi cardinali elettori con la creazione dei seguenti cardinali[2]:

Oltre a questi diciotto, il Pontefice ha innalzato alla dignità cardinalizia "tre venerati presuli e due benemeriti ecclesiastici, particolarmente meritevoli per il loro impegno al servizio della Chiesa" che non entrano a far parte dei cardinali elettori, in quanto ultraottantenni:

Inoltre Benedetto XVI ha reso noto che avrebbe voluto concedere assieme a questi ultimi, la porpora cardinalizia anche a Ignacy Ludwik Jeż, vescovo emerito di Koszalin-Kołobrzeg, (Polonia), deceduto però il 16 ottobre 2007, giorno precedente all'annuncio.[3]

20 novembre 2010[modifica | modifica wikitesto]

Il 20 novembre 2010 papa Benedetto XVI ha convocato il suo terzo concistoro per la creazione di ventiquattro nuovi cardinali, di cui venti elettori[4]:

Oltre a questi venti, il Pontefice ha innalzato alla dignità cardinalizia "due presuli e due ecclesiastici, che si sono distinti per la loro generosità e dedizione nel servizio alla Chiesa", e che non entrano a far parte dei cardinali elettori perché già ultraottantenni:

In questo concistoro viene creato il terzo cardinale più anziano di sempre al momento della nomina nella storia della Chiesa cattolica (dopo Loris Francesco Capovilla, creato il 22 febbraio 2014 e José de Jesús Pimiento Rodríguez, creato il 14 febbraio 2015): Domenico Bartolucci (93 anni, 6 mesi e 13 giorni).

18 febbraio 2012[modifica | modifica wikitesto]

Il 18 febbraio 2012 Benedetto XVI ha creato ventidue nuovi cardinali, di cui diciotto elettori[5]:

Oltre a questi diciotto, il Pontefice ha elevato alla dignità cardinalizia "un venerato Presule, che svolge il suo ministero di Pastore e Padre di una Chiesa, e tre benemeriti Ecclesiastici, che si sono distinti per il loro impegno a servizio della Chiesa" e che non entrano a far parte dei cardinali elettori perché già ultraottantenni:

Con il concistoro del 18 febbraio 2012 il Sacro Collegio ha raggiunto il numero di 213 cardinali viventi (compresi i non elettori), provenienti da 70 nazioni, nuovo record storico, mai raggiunto prima nella storia della Chiesa cattolica. Dal 18 febbraio 2012 la maggioranza assoluta dei cardinali elettori è costituita da porporati creati da papa Benedetto XVI.

24 novembre 2012[modifica | modifica wikitesto]

Come annunciato il 24 ottobre 2012, il 24 novembre dello stesso anno papa Benedetto XVI ha creato sei nuovi cardinali elettori[6]:

Si tratta del primo concistoro dal 24 marzo 1924 in cui non sono creati nuovi cardinali europei. Era inoltre dal 1929 che non c'erano più state in uno stesso anno due differenti creazioni cardinalizie. Con Giovanni XXIII ci furono due concistori a soli tre mesi e mezzo di distanza, ma in anni solari diversi (14 dicembre 1959, 28 marzo 1960). Si tratta inoltre dell'unico concistoro di Benedetto XVI in cui non sono stati creati cardinali ultraottantenni.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Cattolicesimo Portale Cattolicesimo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cattolicesimo