Franc Rodé

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Franc Rodé, C.M.
cardinale di Santa Romana Chiesa
Cardinal Franc Rode.jpg
Il cardinale Rodé il 17 settembre 2013
Coat of arms of Franc Rode.svg
Stati inu obstati
Titolo Cardinale presbitero di San Francesco Saverio alla Garbatella
Incarichi attuali Prefetto emerito della Congregazione per gli Istituti di Vita Consacrata e le Società di Vita Apostolica
Incarichi ricoperti Sottosegretario del Segretariato per i Non Credenti
Segretario del Segretariato per i Non Credenti
Segretario del Pontificio Consiglio per il Dialogo con i Non Credenti
Segretario del Pontificio Consiglio della Cultura
Arcivescovo metropolita di Lubiana
Presidente della Conferenza Episcopale della Slovenia
Prefetto della Congregazione per gli Istituti di Vita Consacrata e le Società di Vita Apostolica
Cardinale diacono di San Francesco Saverio alla Garbatella
Nato 23 settembre 1934 (82 anni) a Rodica
Ordinato presbitero 29 giugno 1960 dal vescovo André-Jean-François Defebvre, C.M.
Nominato arcivescovo 5 marzo 1997 da papa Giovanni Paolo II (poi santo)
Consacrato arcivescovo 6 aprile 1997 dall'arcivescovo Alojzij Šuštar
Creato cardinale 24 marzo 2006 da papa Benedetto XVI

Franc Rodé (Rodica, 23 settembre 1934) è un cardinale e arcivescovo cattolico sloveno.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato in Slovenia, la sua famiglia emigra nel 1945 prima in Austria e quindi in Argentina: a Buenos Aires entra nella Congregazione della Missione, l'ordine fondato da San Vincenzo de' Paoli, e si trasferisce in Europa per approfondire gli studi (prima presso la Pontificia Università Gregoriana di Roma e poi a Parigi, all'Institute Catholique, dove nel 1968 si addottora in Teologia).

Diventa professore presso la Facoltà Teologica di Lubiana e consultore del Pontificio consiglio per il Dialogo con i non Credenti e poi di quello della Cultura.

Nel 1997 viene eletto arcivescovo di Lubiana e primate di Slovenia: l'11 febbraio 2004 viene chiamato presso la Curia Romana, dove assume la carica di pro-prefetto della Congregazione per gli Istituti di Vita Consacrata. Papa Benedetto XVI lo solleva dall'incarico per raggiunti limiti d'età il 4 gennaio 2011. Gli succede l'arcivescovo João Braz de Aviz.

Papa Benedetto XVI lo innalza alla dignità cardinalizia nel concistoro del 24 marzo 2006, facendogli così assumere il rango di prefetto della sua congregazione.

Nel maggio 2007 partecipa alla V conferenza episcopale latinoamericana ad Aparecida come membro designato dal papa.

Fa inoltre parte delle congregazioni per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti e per i Vescovi e del Pontificio Consiglio della Cultura.

È uno dei cardinali che celebra la messa tridentina dopo la riforma liturgica.

Il 23 settembre 2014 compie 80 anni ed esce dal novero dei cardinali elettori.

Il 20 giugno 2016 opta per l'ordine presbiterale, mantenendo invariata la diaconia elevata pro hac vice a titolo presbiterale.

Rapporti con i Legionari di Cristo[modifica | modifica wikitesto]

Franc Rodé è stato amico di Marcial Maciel, fondatore dei Legionari di Cristo,[1] ed è vicino ai legionari e al successore di Maciel, Álvaro Corcuera. Per questo la visita apostolica ai Legionari di Cristo, decisa dalla Santa Sede nel 2009, è stata inviata dalla Segreteria di Stato[2] e non (come avrebbe dovuto essere) dalla congregazione che egli presiedeva.[3]

Nell'aprile del 2010 il giornalista statunitense Jason Berry ha scritto due articoli sul National Catholic Reporter[4], descrivendo un uso diffuso da parte dei Legionari di Cristo di regali in beni e denaro ad alcuni prelati della Curia romana. Berry, le cui fonti sono ex legionari, ha chiamato in causa anche Franc Rodé.

Genealogia episcopale[modifica | modifica wikitesto]

Successione apostolica[modifica | modifica wikitesto]

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Cappellano Conventuale ad Honorem del Sovrano Militare Ordine di Malta (SMOM) - nastrino per uniforme ordinaria Cappellano Conventuale ad Honorem del Sovrano Militare Ordine di Malta (SMOM)
— 1997
Gran Croce Conventuale del Sovrano Militare Ordine di Malta (SMOM) - nastrino per uniforme ordinaria Gran Croce Conventuale del Sovrano Militare Ordine di Malta (SMOM)
— 1999
Balì Gran Croce di Onore e di Devozione del Sovrano Militare Ordine di Malta (SMOM) - nastrino per uniforme ordinaria Balì Gran Croce di Onore e di Devozione del Sovrano Militare Ordine di Malta (SMOM)
— Roma, 25 maggio 2006[5]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Vacilla il posto del cardinale de Aviz: a metterlo in difficoltà le suore Usa, Affari italiani, 11 ottobre 2012.
  2. ^ Ispezione vaticana sui Legionari. Il doppio annuncio ufficiale, Settimo Cielo, 31 marzo 2009.
  3. ^ La Legione è allo sbando. Tradita dal suo fondatore, Espresso on line, 16 febbraio 2009.
  4. ^ Money paved way for Maciel's influence in the Vatican e How Fr. Maciel built his empire, National Catholic Reporter, 6 e 12 aprile 2010.
  5. ^ Dal sito web del Sovrano Militare Ordine di Malta.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

- (versione epub)

Predecessore Sottosegretario del Segretariato per i Non Credenti Successore Emblem Holy See.svg
Bernard Henri René Jacqueline 24 aprile 1982 - 24 aprile 1987 José Montero, O.P.
Predecessore Segretario del Segretariato per i Non Credenti Successore Emblem Holy See.svg
Jordán Gallego Salvadores, O.P. 24 aprile 1987 - 28 giugno 1988 -
Predecessore Segretario del Pontificio Consiglio per il Dialogo con i Non Credenti Successore Emblem Holy See.svg
- 28 giugno 1988 - 25 marzo 1993 soppresso
Predecessore Segretario del Pontificio Consiglio della Cultura Successore Emblem Holy See.svg
Hervé Carrier, S.J. 25 marzo 1993 - 5 marzo 1997 Bernard Ardura, O. Praem.
Predecessore Arcivescovo metropolita di Lubiana Successore ArchbishopPallium PioM.svg
Alojzij Šuštar 5 marzo 1997 - 11 febbraio 2004 Alojzij Uran
Predecessore Presidente della Conferenza Episcopale della Slovenia Successore Mitra heráldica.svg
Alojzij Šuštar 5 marzo 1997 - 11 febbraio 2004 Franc Kramberger
Predecessore Prefetto della Congregazione per gli Istituti di Vita Consacrata e le Società di Vita Apostolica Successore Emblem Holy See.svg
Eduardo Martínez Somalo 11 febbraio 2004 - 4 gennaio 2011 João Braz de Aviz
Predecessore Cardinale diacono e presbitero di San Francesco Saverio alla Garbatella Successore CardinalCoA PioM.svg
Leo Scheffczyk dal 24 marzo 2006
Titolo presbiterale pro hac vice dal 20 giugno 2016
in carica
Controllo di autorità VIAF: (EN59155368 · LCCN: (ENn85222376 · ISNI: (EN0000 0001 2134 9592 · GND: (DE119231395 · BNF: (FRcb123332047 (data)