Jean-Pierre Ricard (cardinale)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Jean-Pierre Ricard
cardinale di Santa Romana Chiesa
Jean-Pierre Ricard (cropped).jpg
Ricard, poco dopo la creazione a cardinale nel 2006
Coat of arms of Jean-Pierre Ricard.svg
Propter Evangelium
 
TitoloCardinale presbitero di Sant'Agostino
Incarichi attualiArcivescovo emerito di Bordeaux (dal 2019)
Incarichi ricoperti
 
Nato26 settembre 1944 (78 anni) a Marsiglia
Ordinato presbitero5 ottobre 1968 dall'arcivescovo Georges Jacquot
Nominato vescovo17 aprile 1993 da papa Giovanni Paolo II
Consacrato vescovo6 giugno 1993 dal cardinale Robert-Joseph Coffy
Elevato arcivescovo21 dicembre 2001 da papa Giovanni Paolo II
Creato cardinale24 marzo 2006 da papa Benedetto XVI
 

Jean-Pierre Bernard Ricard (Marsiglia, 26 settembre 1944) è un cardinale e arcivescovo cattolico francese, dal 1º ottobre 2019 arcivescovo emerito di Bordeaux.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Jean-Pierre Ricard, prima di frequentare per un anno Lettres supérieures al liceo Thiers, compie gli studi secondari al liceo Saint-Charles et Périer di Marsiglia.

Riceve l'ordinazione sacerdotale il 5 ottobre 1968 a Marsiglia.

Nominato vescovo titolare di Pulcheriopoli e ausiliare di Grenoble il 17 aprile 1993, riceve la consacrazione episcopale il 6 giugno dello stesso anno.

Il 4 luglio 1996 viene nominato vescovo coadiutore di Montpellier, succedendo alla medesima sede vescovile il 6 settembre dello stesso anno.

Il 21 dicembre 2001 viene trasferito alla sede metropolitana di Bordeaux.

Vicepresidente della Conferenza Episcopale di Francia dal 1999, ne è eletto presidente il 6 novembre 2001. Rieletto nel 2004, rimane in carica fino al 2007.

Il 15 luglio 2002 viene nominato membro della Pontificia commissione "Ecclesia Dei" e, il 6 settembre dello stesso anno, membro della Congregazione per la Dottrina della Fede.

Dal 2006 al 2011 è vice presidente del Consiglio delle conferenze episcopali d'Europa.

È proclamato cardinale da papa Benedetto XVI nel concistoro del 24 marzo 2006.

Il 21 gennaio 2010 viene nominato membro del Pontificio consiglio per la promozione dell'unità dei cristiani, il 22 ottobre 2011 membro del Consiglio di cardinali per lo studio dei problemi organizzativi ed economici della Santa Sede.

Il 1º ottobre 2019 papa Francesco accetta la sua rinuncia al governo pastorale dell'arcidiocesi di Bordeaux per sopraggiunti limiti d’età.

È membro del dicastero per la dottrina della fede, responsabile, tra l'altro, dei processi canonici per pedofilia.[1]

Il 7 novembre 2022 ammette di aver avuto comportamenti inappropriati nei confronti di una ragazza di 14 anni quando svolgeva le mansioni di parroco nel 1987.[2]

Genealogia episcopale e successione apostolica[modifica | modifica wikitesto]

La genealogia episcopale è:

La successione apostolica è:

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Ufficiale dell'Ordine della Legion d'Onore - nastrino per uniforme ordinaria Ufficiale dell'Ordine della Legion d'Onore
— 13 luglio 2010
Ufficiale dell'Ordine Nazionale al Merito - nastrino per uniforme ordinaria Ufficiale dell'Ordine Nazionale al Merito

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Il cardinale francese Ricard ammette: abusò di una 14enne quando ero parroco, su la Repubblica, 7 novembre 2022. URL consultato il 7 novembre 2022.
  2. ^ Un cardinale francese ha ammesso di aver abusato di una 14enne nel 1987, su Il Post, 7 novembre 2022. URL consultato il 7 novembre 2022.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Vescovo titolare di Pulcheriopoli Successore BishopCoA PioM.svg
Andrzej Wojciech Suski 17 aprile 1993 - 4 luglio 1996 Michel Pollien
Predecessore Vescovo di Montpellier Successore BishopCoA PioM.svg
Louis Antoine Marie Boffet 6 settembre 1996 - 21 dicembre 2001 Guy Marie Alexandre Thomazeau
Predecessore Presidente della Conferenza Episcopale di Francia Successore
Louis-Marie Billé 6 novembre 2001 - 5 novembre 2007 André Vingt-Trois
Predecessore Arcivescovo metropolita di Bordeaux Successore ArchbishopPallium PioM.svg
Pierre Étienne Louis Eyt 21 dicembre 2001 - 1º ottobre 2019 Jean-Paul James
Predecessore Cardinale presbitero di Sant'Agostino Successore CardinalCoA PioM.svg
Marcelo González Martín dal 24 marzo 2006 in carica
Predecessore Vicepresidente del Consiglio delle Conferenze dei Vescovi d'Europa Successore Mitra heráldica.svg
Cormac Murphy-O'Connor 8 ottobre 2006 - 2 ottobre 2011 Angelo Bagnasco
Controllo di autoritàVIAF (EN76539125 · ISNI (EN0000 0001 0886 3685 · LCCN (ENno95042620 · GND (DE132293250 · BNF (FRcb12104301r (data) · J9U (ENHE987007311169305171 · WorldCat Identities (ENlccn-no95042620