Diocesi di Vittoriana

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vittoriana
Sede vescovile titolare
Dioecesis Victorianensis
Chiesa latina
Arcivescovo titolare Ettore Balestrero
Istituita 1958
Stato Tunisia
Diocesi soppressa di Vittoriana
Eretta  ?
Soppressa  ?
Dati dall'annuario pontificio
Sedi titolari cattoliche

La diocesi di Vittoriana (in latino: Dioecesis Victorianensis) è una sede soppressa e sede titolare della Chiesa cattolica.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Vittoriana, nell'odierna Tunisia, è un'antica sede episcopale della provincia romana di Bizacena.

Sono cinque i vescovi documentati di questa diocesi africana. Saturnino prese parte al concilio indetto a Cartagine nel 256 da san Cipriano per discutere della questione relativa ai lapsi. Getulico partecipò al concilio di Cabarsussi, tenuto nel 393 dai massimianisti, setta dissidente dei Donatisti, e ne firmò gli atti. Il donatista Saturnino intervenne alla conferenza di Cartagine del 411, che vide riuniti assieme i vescovi cattolici e donatisti dell'Africa romana; in quell'occasione la sede non aveva il vescovo cattolico. Rufiniano prese parte al sinodo riunito a Cartagine dal re vandalo Unerico nel 484, in seguito al quale venne esiliato. Infine, Pompeiano fu tra i padri del concilio di Costantinopoli del 553.

Oggi Vittoriana sopravvive come sede vescovile titolare; l'attuale arcivescovo, titolo personale, titolare è Ettore Balestrero, nunzio apostolico in Colombia.

Cronotassi dei vescovi[modifica | modifica wikitesto]

  • Saturnino † (menzionato nel 256)
  • Rufiniano † (menzionato nel 484)
  • Pompeiano † (menzionato nel 553)

Cronotassi dei vescovi titolari[modifica | modifica wikitesto]

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

Diocesi Portale Diocesi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di diocesi