Castello di Pietragemella

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Castello di Pietragemella
Ubicazione
Stato attualeItalia Italia
RegioneEmilia-Romagna
CittàCogno di Grezzo, frazione di Bardi
Coordinate44°38′25.1″N 9°40′34.9″E / 44.640306°N 9.676361°E44.640306; 9.676361Coordinate: 44°38′25.1″N 9°40′34.9″E / 44.640306°N 9.676361°E44.640306; 9.676361
Mappa di localizzazione: Nord Italia
Castello di Pietragemella
Informazioni generali
Tipocastello
Inizio costruzioneentro il XII secolo
Materialepietra
Condizione attualescomparso
Visitabileno
Informazioni militari
Funzione strategicadifesa della val Dorbora
[1]
voci di architetture militari presenti su Wikipedia

Il castello di Pietragemella era un maniero medievale, che sorgeva su uno sperone ofiolitico nei pressi di Cogno di Grezzo, frazione di Bardi, in provincia di Parma.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La più antica testimonianza dell'esistenza di un castello a Pietragemella risale al 1135,[2] quando fu attaccato dalle truppe del Comune di Piacenza;[3] nel 1140 i piacentini convinsero Gherardo da Cornazzano, che ne era proprietario, a cederlo loro, in cambio della vicina corte di Grecio e di altri beni in città, allo scopo di demolirlo.[4]

Nel 1216 Lanfranco da Cornazzano alienò tutti i diritti su Pietragemella al marchese Guglielmo Pallavicino,[2] che li rivendette nello stesso anno al conte Alberico Landi.[3]

In seguito il maniero fu abbandonato e cadde in degrado; nel 1617 era già in rovina, mentre alla fine del XIX secolo ne sopravvivevano ancora i ruderi, successivamente completamente scomparsi.[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Pietra Gemella, su geo.regione.emilia-romagna.it. URL consultato il 23 gennaio 2019 (archiviato dall'url originale il 31 gennaio 2019).
  2. ^ a b Romagnoli, 386.
  3. ^ a b c Il castello di Pietragemella (Bardi), su www.castellidellavalceno.it. URL consultato il 23 gennaio 2019.
  4. ^ Poggiali, p. 316.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Cristoforo Poggiali, Memorie storiche della città di Piacenza compilate dal proposto Cristoforo Poggiali, Tomo V, Piacenza, per Filippo G. Giacopazzi, 1758.
  • Daniela Romagnoli, I castelli e la vita cortese, in Storia di Parma, Volume III Tomo 2 Parma medievale Economia, società, memoria, Parma, Monte Università Parma Editore, 2011, ISBN 978-88-7847-390-4.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]