Torre Rizzi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Torre Rizzi
Torre Rizzi.jpg
Ubicazione
StatoFlag of Cross of Burgundy.svg Impero Spagnolo
Flag of the Duchy of Milan.png Ducato di Milano
Flag of the Duchy of Parma (1851-1859).svg Ducato di Parma e Piacenza
Francia Primo Impero francese (Dipartimento del Taro)
Flag of Italy (1861-1946) crowned.svg Regno d'Italia
Repubblica Sociale Italiana Repubblica Sociale Italiana
Italia Italia
Stato attualeItalia Italia
RegioneEmilia-Romagna
CittàPiozzano
Coordinate44°55′N 9°29′E / 44.916667°N 9.483333°E44.916667; 9.483333Coordinate: 44°55′N 9°29′E / 44.916667°N 9.483333°E44.916667; 9.483333
Mappa di localizzazione: Nord Italia
Torre Rizzi
Informazioni generali
TipoCastello medievale - rinascimentale
Inizio costruzioneXI secolo
MaterialePietra
Condizione attualeRestaurata, in vendita
Visitabileno
Carmen Artocchini Castelli piacentini - Edizioni TEP Piacenza 1967
voci di architetture militari presenti su Wikipedia

Torre Rizzi o la Torre è un complesso fortificato posto sulle prime colline dell'Appennino piacentino nella val Luretta, nel comune di Piozzano in provincia di Piacenza.

Posto a 350 m. s.l.m. in un punto dove gode un'ampia vista della Pianura Padana, circondato da querce secolari, si trova lungo la strada che collega Piozzano con Rezzanello.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Dettaglio della torre.

Nel 1385 appartenne a Giovanni e Marco Dolzani, passò per le mani degli Anguissola e nel 1431 in quelle di Gian Francesco della Veggiola, beneficiario delle concessioni che Filippo Maria Visconti assegnò alle famiglie locali che avevano appoggiato le politiche viscontee. Ottenuta in quell'anno anche l'investitura del feudo di Piozzano, Gian Francesco della Veggiola ampliò il fortilizio trasformandolo in una elegante residenza come testimonia l'epigrafe presente in facciata: Haec sibi posterisque Johannes Franciscus Vigiola comes aedificavit aedes. Dopo l'impiccagione per sospetto tradimento nel 1447, la torre passò ai Paveri-Fontana e verso la fine del '700 ai Rizzi[1].

Oggi[modifica | modifica wikitesto]

Divenne proprietà del ministero dell'Istruzione, per lungo tempo in stato di abbandono e completamente spoliata degli arredi e delle decorazioni, dopo una parziale risistemazione è messa in vendita[2].

Leggenda[modifica | modifica wikitesto]

I racconti locali narrano dell'esistenza di un passaggio sotterraneo che collegava Torre Rizzi con il castello di Canova, sito un chilometro circa ad ovest.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Carmen Artocchini Castelli piacentini pag. 173-174
  2. ^ Castello Di Torre Rizzi | Piozzano, Piacenza | Nani Immobiliare

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Carmen Artocchini Castelli piacentini - Edizioni TEP Piacenza 1967
  • Emilio Curtoni Val Luretta - Edizioni Pontegobbo 2002

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]