Castello di Montechino

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Castello di Montechino
Castello di montechino.jpg
Ubicazione
StatoItalia Italia
RegioneEmilia-Romagna Emilia-Romagna
CittàGropparello
Coordinate44°48′17″N 9°41′00″E / 44.804722°N 9.683333°E44.804722; 9.683333Coordinate: 44°48′17″N 9°41′00″E / 44.804722°N 9.683333°E44.804722; 9.683333
Mappa di localizzazione: Nord Italia
Castello di Montechino
Informazioni generali
TipoCastello medievale
Termine costruzioneXII secolo
Condizione attualeProprietà privata
Visitabileno
  • Carmen Artocchini Castelli piacentini - Edizioni TEP Piacenza 1967
  • Daniela Guerrieri Castelli del Ducato di Parma e Piacenza - NLF
  • Enciclopedia Treccani - Istituto dell'Enciclopedia Italiana - Roma
voci di architetture militari presenti su Wikipedia

Il castello di Montechino è una fortificazione che si trova a Montechino, frazione del comune di Gropparello in provincia di Piacenza. Si trova in val Riglio, sul monte Occhino, posto a picco sul torrente Riglio.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il castello di Montechino, del XII secolo, fu costruito come avamposto strategico a difesa della val Riglio. Fu prima di proprietà dei Confalonieri, apparsi in Piacenza alla fine dell'XI secolo, ai quali nel 1393 Gian Galeazzo Visconti concesse l'investitura feudale delle terre che già tenevano nel piacentino. Nel 1492 i Confalonieri vendettero il castello alla potente famiglia dei Nicelli, signori per secoli della val Nure. A partire dal 1842 fu poi di proprietà dei conti Marazzani. Nel 1944 ospitò il Distaccamento «Ursus» della Divisione partigiana val d'Arda. Nel 1955 fu acquistato da mons. Stefano Fumagalli, arciprete di San Polo, che, nel 1957, lo donò all'Ordinariato delle suore che lo adibirono a casa di riposo delle monache di clausura. Attualmente di proprietà di un privato, è stato nel corso degli ultimi venticinque anni perfettamente ristrutturato nel pieno rispetto della struttura originaria.

Il castello[modifica | modifica wikitesto]

Il castello è costruito in pietra, su pianta rettangolare, con un torrione quadrato angolare orlato da merli guelfi. Nel frontone si possono ancora vedere gli originari incastri del ponte e del ponticello levatoi.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Carmen Artocchini Castelli piacentini - Edizioni TEP Piacenza 1967
  • Daniela Guerrieri Castelli del Ducato di Parma e Piacenza - NLF
  • Enciclopedia Treccani - Istituto dell'Enciclopedia Italiana - Roma
Il torrione.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]