Castello di Compiano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Castello di Compiano
Compiano-castello93.jpg
Facciata sud-est
Ubicazione
Stato attualeItalia Italia
RegioneEmilia-Romagna Emilia-Romagna
CittàCompiano-Stemma.png Compiano
Coordinate44°29′47.45″N 9°39′45.91″E / 44.496513°N 9.662752°E44.496513; 9.662752Coordinate: 44°29′47.45″N 9°39′45.91″E / 44.496513°N 9.662752°E44.496513; 9.662752
Mappa di localizzazione: Nord Italia
Castello di Compiano
Informazioni generali
Tipocastello
Inizio costruzioneIX secolo
Primo proprietariosconosciuto
Condizione attualein ottime condizioni
Visitabile
Informazioni militari
Funzione strategicadifensiva abitativa
Castelli e borghi[1]
voci di architetture militari presenti su Wikipedia

Il castello di Compiano è una fortificazione strettamente collegata al piccolo borgo di Compiano dell'alta val di Taro, in provincia di Parma.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La prima testimonianza storica del castello, probabilmente esistente dal IX secolo, risale al 1141 quando era possesso della famiglia Malaspina che lo cedette al Comune di Piacenza. Tra il 1200 e il 1257 i Landi si impadronirono del territorio, superato il periodo delle lotte tra Guelfi e Ghibellini consolidarono il controllo sulle valli limitrofe con il dominio di Borgotaro e sul castello di Bardi. Il loro potere crebbe fino a che Filippo Maria Visconti li accusò di ribellione e il feudo passò alla famiglia Piccinino, per ritornare ai Landi alla sua morte. Il castello passo' poi, assieme al feudo di Bardi, ai Farnese (anno 1682).

Castello è attualmente di proprietà del comune.

Struttura[modifica | modifica wikitesto]

Ha forma di quadrilatero irregolare costruito intorno al cortile interno, tre torri, una semicircolare, una quadrata e una a base circolare sporgono dagli angoli. L'accesso, in un unico punto, è consentito da un ponte in muratura preceduto da un particolare rivellino semicircolare. All'interno saloni riccamente decorati ospitano lussuosi arredi d'antiquariato. Alcuni locali ospitano anche un museo massonico.

Il borgo[modifica | modifica wikitesto]

Di forma triangolare è completamente circondato dalle mura con torrette e bastioni di varie forme. Particolarmente ben conservato, è percorso da strette stradine, vede il castello e la chiesa alle estremità più alte. Fa parte del circuito de i borghi più belli d'Italia.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Daniela Guerrieri Castelli del Ducato di Parma e Piacenza - NLF 2006
  • Castelli e borghi. Alla ricerca dei luoghi del Medioevo a Parma e nel suo territori, Mario Calidoni, Maria Cristina Basteri, Gianluca Bottazzi, Caterina Rapetti, Sauro Rossi. Fotografie a cura di Marco Fallini, Parma, MUP Editore, 2009. ISBN 978-88-7847-241-9

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Foto del castello, su castellodicompiano.it. URL consultato il 5 maggio 2008 (archiviato dall'url originale il 6 maggio 2008).