Bruno Martins Indi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Bruno Martins Indi
Shahter-Portu (7).jpg
Nome Rolando Maximiliano Martins Indi
Nazionalità Paesi Bassi Paesi Bassi
Altezza 185 cm
Peso 78 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Difensore
Squadra Stoke City
Carriera
Giovanili
2007-2010 Feyenoord
Squadre di club1
2010-2014 Feyenoord 102 (5)
2014-2016 Porto 47 (2)
2016- Stoke City 35 (1)
Nazionale
2009 Paesi Bassi Paesi Bassi U-17 2 (0)
2010-2012 Paesi Bassi Paesi Bassi U-19 16 (1)
2012-2013 Paesi Bassi Paesi Bassi U-21 8 (0)
2012- Paesi Bassi Paesi Bassi 34 (2)
Palmarès
Transparent.png Europei di calcio Under-21
Bronzo Israele 2013
Coppa mondiale.svg Mondiali di calcio
Bronzo Brasile 2014
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 21 maggio 2017

Bruno Martins Indi (Barreiro, 8 febbraio 1992) è un calciatore olandese, difensore dello Stoke City.

Nel 2012 è stato inserito nella lista dei migliori calciatori nati dopo il 1991 stilata da Don Balón.[1]

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Difensore centrale, mancino naturale, è dotato di grande corsa, forza fisica, velocità e notevole tecnica.[2] Nella Nazionale olandese è stato anche impiegato come terzino sinistro[3].

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Feyenoord[modifica | modifica wikitesto]

Nato in Portogallo da genitori provenienti dalla Guinea-Bissau, a soli tre mesi si trasferisce definitivamente con la sua famiglia nei Paesi Bassi, ottenendo così la cittadinanza olandese. Nel 2007 entra a far parte del vivaio del Feyenoord, e nel 2010 viene promosso in prima squadra, esordendo in Europa League il 19 agosto 2010 contro il Gent[4]. Tre giorni dopo, il 22 agosto fa il suo debutto anche in Eredivisie, nel pareggio esterno per 1-1 contro l'Heracles Almelo[5]. Il 17 aprile 2011 realizza la sua prima rete in carriera, segnando di testa il terzo gol nel 6-1 finale contro il Willem II[6]. Termina la sua prima stagione con il club di Rotterdam con 15 presenze e una rete.

Nella Eredivisie 2011-2012 viene promosso titolare dall'allenatore Ronald Koeman, e il 22 ottobre 2011 va a segno con un gol di testa contro il VVV-Venlo. Dopo un discreto inizio di stagione, il 22 febbraio 2012 firma un prolungamento contrattuale fino al 2016[7]. La sua prima stagione da titolare si conclude con 29 presenze e una rete.

Porto[modifica | modifica wikitesto]

Il 15 luglio 2014 viene acquistato a titolo definitivo dal Porto per 7,7 milioni di euro. Il giocatore firma con la società portoghese un contratto fino a giugno 2018.[8]

Stoke City[modifica | modifica wikitesto]

Il 31 agosto 2016 si trasferisce in prestito agli inglesi dello Stoke City, con cui trova 35 presenze e 1 gol in Premier League.

Al termine del prestito i Potters lo acquistano a titolo definitivo per 7,7 milioni di euro.[9]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver scelto di giocare per la Nazionale Olandese anziché per quella Portoghese, per la quale era eleggibile grazie al doppio passaporto, viene convocato nella Nazionale Olandese Under-17 per partecipare al Mondiale Under-17 2009, e il 25 ottobre 2009 scende in campo per la prima volta nella sconfitta per 2-1 contro i pari età colombiani. Nel 2010 ha giocato anche nella Selezione Olandese Under-19, con cui ha disputato l'Europeo di categoria. Il 29 febbraio 2012 ha esordito anche nell'Olanda Under-21 nel pareggio 0-0 contro la Scozia Under-21[10].

Il 15 agosto 2012 Louis Van Gaal lo fa esordire ufficialmente nella Nazionale maggiore, in occasione dell'amichevole persa per 4-2 contro il Belgio[11]. L'11 settembre successivo realizza il primo gol in nazionale nel 4-1 in trasferta contro l'Ungheria[12], e il 16 ottobre si ripete, segnando il terzo gol nel 4-1 esterno contro la Romania.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 21 maggio 2017.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2010-2011 Paesi Bassi Feyenoord ED 15 1 CO 0 0 UEL 2[13] 0 - - - 17 1
2011-2012 ED 29 1 CO 2 0 - - - - - - 31 1
2012-2013 ED 32 1 CO 3 0 UCL+UEL 2[14]+2[13] 0 - - - 39 1
2013-2014 ED 26 2 CO 3 0 UEL 2[13] 0 - - - 32 3
Totale Feyenoord 102 5 8 0 8 0 - - 118 5
2014-2015 Portogallo Porto PL 24 2 CP+CdL 0+2 0 UCL 11[15] 0 - - - 37 2
2015-2016 PL 23 0 CP+CdL 4+0 0 UCL+UEL 6+1 0 - - - 34 0
Totale Porto 47 2 6 0 18 0 - - - 71 2
2016-2017 Inghilterra Stoke City PL 35 1 FACup+CdL 1+1 0 - - - - - - 37 1
Totale carriera 184 8 16 0 26 0 - - 226 8

Cronologia presenze e reti in Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Paesi Bassi
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
15-8-2012 Bruxelles Belgio Belgio 4 – 2 Paesi Bassi Paesi Bassi Amichevole - Ingresso al 46’ 46’
7-9-2012 Amsterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 2 – 0 Turchia Turchia Qual. Mondiali 2014 -
11-9-2012 Budapest Ungheria Ungheria 1 – 4 Paesi Bassi Paesi Bassi Qual. Mondiali 2014 1 Uscita al 64’ 64’
12-10-2012 Rotterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 3 – 0 Andorra Andorra Qual. Mondiali 2014 -
16-10-2012 Bucarest Romania Romania 1 – 4 Paesi Bassi Paesi Bassi Qual. Mondiali 2014 1
14-11-2012 Amsterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 0 – 0 Germania Germania Amichevole -
6-2-2013 Amsterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 1 – 1 Italia Italia Amichevole -
22-3-2013 Amsterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 3 – 0 Estonia Estonia Qual. Mondiali 2014 -
26-3-2013 Amsterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 4 – 0 Romania Romania Qual. Mondiali 2014 -
14-8-2013 Faro Portogallo Portogallo 1 – 1 Paesi Bassi Paesi Bassi Amichevole -
6-9-2013 Tallinn Estonia Estonia 2 – 2 Paesi Bassi Paesi Bassi Qual. Mondiali 2014 -
Totale Presenze 11 Reti 2

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

Israele 2013

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 101 prospetti per il futuro. Ecco la lista di Don Balon, Tuttomercatoweb.com, 13 novembre 2012. URL consultato il 13 novembre 2012.
  2. ^ Depay, de Vrij e i loro fratelli l'Arancia è carica, in La Gazzetta dello Sport, 12 giugno 2014, p. 29.
  3. ^ Bruno Martins Indi, transfermarkt.it, 12 aprile 2011. URL consultato il 27 settembre 2011.
  4. ^ Feyenoord-KAA Gent, transfermarkt.it, 19 agosto 2010. URL consultato il 19 ottobre 2012.
  5. ^ Heracles Almelo-Feyenoord 1-1, transfermarkt.it, 19 agosto 2010. URL consultato il 19 ottobre 2012.
  6. ^ Feyenoord-Willem II 6-1, transfermarkt.it, 17 aprile 2011. URL consultato il 19 ottobre 2012.
  7. ^ (EN) Martins Indi agrees new deal, transfermarkt.it, 22 febbraio 2012.
  8. ^ Martins Indi per la difesa del Porto, it.uefa.com, 15 luglio 2014. URL consultato il 15 luglio 2014.
  9. ^ UFFICIALE: Stoke City, torna Bruno Martins Indi
  10. ^ Scozia Under 21-Olanda Under-21 0-0, transfermarkt.it, 29 febbraio 2012. URL consultato il 19 ottobre 2012.
  11. ^ Belgio-Olanda 4-2, transfermarkt.it, 15 agosto 2012. URL consultato il 19 ottobre 2012.
  12. ^ Ungheria-Olanda 1-4, transfermarkt.it, 11 settembre 2012. URL consultato il 19 ottobre 2012.
  13. ^ a b c Nei play-off.
  14. ^ Terzo turno preliminare.
  15. ^ 2 presenze nei play-off.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]