Petruro Irpino

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Petruro Irpino
comune
Petruro Irpino – Stemma Petruro Irpino – Bandiera
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Regione-Campania-Stemma.svg Campania
Provincia Provincia di Avellino-Stemma.png Avellino
Amministrazione
Sindaco Antonio Procida (lista civica) dal 16-5-2011
Territorio
Coordinate 41°02′00″N 14°48′00″E / 41.033333°N 14.8°E41.033333; 14.8 (Petruro Irpino)Coordinate: 41°02′00″N 14°48′00″E / 41.033333°N 14.8°E41.033333; 14.8 (Petruro Irpino)
Altitudine 500 m s.l.m.
Superficie 3,11 km²
Abitanti 367[1] (30-6-2011)
Densità 118,01 ab./km²
Comuni confinanti Altavilla Irpina, Chianche, San Nicola Manfredi (BN), Torrioni, Tufo
Altre informazioni
Cod. postale 83010
Prefisso 0825
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 064071
Cod. catastale G519
Targa AV
Cl. sismica zona 1 (sismicità alta)
Nome abitanti petruresi
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Petruro Irpino
[www.comune.petruroirpino.av.it Sito istituzionale]

Petruro Irpino è un comune italiano di 367[1] abitanti della provincia di Avellino in Campania. Si caratterizza per essere attualmente il comune di tale provincia con il minor numero di abitanti.

Geografia fisica[modifica | modifica sorgente]

Territorio[modifica | modifica sorgente]

Storia[modifica | modifica sorgente]

In merito all'origine del toponimo, con riferimento alle tracce di insediamenti di epoca romana ritrovati nel territorio, Petruro deriverebbe dal latino "Petra" (rupe, roccia), oppure secondo altri da "Petrurium", pietra-roccia. Ipotesi entrambe plausibili considerando l'orografia del luogo [2].

Al 1240 il paese era un casale di Montefusco. In epoca angioina (1289) il feudo di Petruro era in possesso di Giovanni Mentella. Nel XV secolo era in possesso dei D'Afflitto [2]. Petruro fu possesso feudale dei de Candida alla metà del XV secolo per poi passare ai Calenda agli inizi del XVI secolo. Alla fine del XVI secolo passò ai Matelica e poi ai Marano (XVII secolo). Nel 1695 Carlo II di Spagna investì Gaetano Marano del titolo di marchese di Petruro. La famiglia si estinse alla fine del XVIII secolo con Teresa Marano che sposò Domenico Bonito. Il titolo di marchese passò così al figlio Alessandro Bonito [3].

Tra il 1927 ed il 1945, Petruro perse l'autonomia amministrativa e venne assorbito da Chianche.

Nel 1950 a Petruro venne aggiunto l'aggettivo "Irpino" [2].

Società[modifica | modifica sorgente]

Petruro Irpino è tra i 5 comuni della Campania meno popolati:

Pos. Stemma Comune Provincia Abitanti
(1/3/2010)
Maschi Femmine Superficie
(km²)
Altitudine
(m s.l.m.)
Valle dell'Angelo-Stemma.png Valle dell'Angelo Salerno Salerno 314 146 168 36 620
Serramezzana-Stemma.png Serramezzana Salerno Salerno 355 166 189 7 520
Petruro Irpino-Stemma.png Petruro Irpino Avellino Avellino 359 175 184 3,11 500
Cairano-Stemma.png Cairano Avellino Avellino 371 187 184 13,83 770
Romagnano al Monte-Stemma.png Romagnano al Monte Salerno Salerno 399 181 218 9 650

Evoluzione demografica[modifica | modifica sorgente]

Abitanti censiti[4]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b ISTAT - Bilancio demografico mensile al 30-6-2011.
  2. ^ a b c dal sito: http://www.irpinia.info/sito/towns/petruro/history.htm
  3. ^ Ricca Erasmo, Istoria de' feudi del regno delle Due Sicilie di qua dal faro ..., v. III, Napoli, 1865, p. 470.
  4. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Provincia di Avellino Portale Provincia di Avellino: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Provincia di Avellino