Prata di Principato Ultra

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Prata di Principato Ultra
comune
Prata di Principato Ultra – Stemma
Prata vista dalle colline poste sulla riva destra del fiume Sabato
Prata vista dalle colline poste sulla riva destra del fiume Sabato
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Regione-Campania-Stemma.svg Campania
Provincia Provincia di Avellino-Stemma.png Avellino
Amministrazione
Sindaco Gaetano Tenneriello (centrosinistra) dal 29-5-2007
Territorio
Coordinate 40°59′00″N 14°50′00″E / 40.983333°N 14.833333°E40.983333; 14.833333 (Prata di Principato Ultra)Coordinate: 40°59′00″N 14°50′00″E / 40.983333°N 14.833333°E40.983333; 14.833333 (Prata di Principato Ultra)
Altitudine 310 m s.l.m.
Superficie 10,78 km²
Abitanti 3 002[1] (30-6-2011)
Densità 278,48 ab./km²
Frazioni Ponte Sabato, Tavernanova
Comuni confinanti Altavilla Irpina, Grottolella, Montefredane, Montemiletto, Pratola Serra, Santa Paolina, Tufo
Altre informazioni
Cod. postale 83030
Prefisso 0825
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 064074
Cod. catastale G990
Targa AV
Cl. sismica zona 2 (sismicità media)
Nome abitanti pratesi
Patrono san Giacomo
Giorno festivo 25 luglio
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Prata di Principato Ultra
Sito istituzionale

Prata di Principato Ultra è un comune italiano di 3 002[1] abitanti della provincia di Avellino in Campania. Il centro abitato è situato su una collina sulla riva sinistra del fiume Sabato.

L'insediamento viene citato per la prima volta in un documento scritto del 1070.

Da visitare sono le catacombe che sorgono nei pressi della basilica paleocristiana dell'Annunziata.

Geografia fisica[modifica | modifica sorgente]

Territorio[modifica | modifica sorgente]

Il comune di Prata di Principato Ultra si trova su uno sperone allungato e scosceso a strapiombo sul fiume Sabato. Esso è circondato da boschi e da coltivazioni di diversi alberi da frutto. Anche se si trova a solo 310 m s.l.m., gode di una posizione strategica da cui si può controllare i percorsi tra Napoli e la Puglia e tra Benevento e Salerno.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Il territorio oggi appartenente al comune è stato abitato fin dall'età preistorica e sono emersi resti di diversi villaggi irpini nei guadi del fiume.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica sorgente]

Architetture religiose[modifica | modifica sorgente]

Basilica paleocristiana dell'Annunziata
  • Chiesa dell'Annunziata (basilica paleocristiana)
  • Chiesa di S. Giacomo (1700)
  • Chiesa di San Giuseppe (1700)

Architetture civili[modifica | modifica sorgente]

  • Palazzo Grillo
  • Monte di Pietà
  • Torre civica

Società[modifica | modifica sorgente]

Evoluzione demografica[modifica | modifica sorgente]

Abitanti censiti[2]

Festività[modifica | modifica sorgente]

  • L'ottava di Pasqua e l'ottava dell'ottava di Pasqua sono le due domeniche seguenti la Pasqua in cui si festeggiano in modo trionfale Maria Santissima dell'Annunziata
  • 25 luglio si festeggia San Giacomo nella chiesa a lui dedicata.

Persone legate a Prata di Principato Ultra[modifica | modifica sorgente]

Carlo Meluccio, medico e pittore

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b ISTAT - Bilancio demografico mensile al 30-6-2011.
  2. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Provincia di Avellino Portale Provincia di Avellino: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Provincia di Avellino