Flumeri

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Flumeri
comune
Flumeri – Stemma Flumeri – Bandiera
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Regione-Campania-Stemma.svg Campania
Provincia Provincia di Avellino-Stemma.png Avellino
Amministrazione
Sindaco Angelo Antonio Lanza (Progetto Flumeri) dal 07/05/2012
Territorio
Coordinate 41°04′44″N 15°08′55″E / 41.078889°N 15.148611°E41.078889; 15.148611 (Flumeri)Coordinate: 41°04′44″N 15°08′55″E / 41.078889°N 15.148611°E41.078889; 15.148611 (Flumeri)
Altitudine 638 m s.l.m.
Superficie 34,24 km²
Abitanti 3 100[1] (30-6-2011)
Densità 90,54 ab./km²
Frazioni Arcolento, Candelaro, Corridoio, Corvarana, Difesa, Laghi-Valle, Lagni, Murge, Pastinelli, Pilone, San Pietro, San Vito, Scampata, Tierzi, Tre Torri
Comuni confinanti Ariano Irpino, Castel Baronia, Frigento, Grottaminarda, San Nicola Baronia, San Sossio Baronia, Sturno, Villanova del Battista, Zungoli
Altre informazioni
Cod. postale 83040
Prefisso 0825
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 064032
Cod. catastale D638
Targa AV
Cl. sismica zona 1 (sismicità alta)
Nome abitanti flumeresi
Patrono san Nicola
Giorno festivo 6 dicembre
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Flumeri
Sito istituzionale

Flumeri (Flùmmërë in campano[2]) è un comune italiano di 3 100[1] abitanti della provincia di Avellino in Campania.

Posizione del Comune di Flumeri

Società[modifica | modifica sorgente]

Evoluzione demografica[modifica | modifica sorgente]

Abitanti censiti[3]

Cultura[modifica | modifica sorgente]

Feste e tradizioni[modifica | modifica sorgente]

Famosa la festa in onore a San Rocco, celebrata il 16 agosto. Il giorno precedente la festa viene traslato il "Giglio di Flumeri", obelisco alto circa 30 metri realizzato in grano dai flumeresi in onore di San Rocco, santo protettore del paese. Viene costruito in grano e paglia e vede impegnata tutta la popolazione Flumerese: dai "carristi" che ne definiscono la struttura, alle signore, che raccolgono le spighe per formare i matt'l poi bagnati per intrecciarli meglio e formare la catena, sino ad arrivare ai giovani che si impegnano nella lavorazione dei pannelli che variano di anno in anno. Qui si inserisce il Palio, che si svolge dal 1991, il quale vede gareggiare tutti i 5 piani, fino a deciderne il migliore. Tra le squadre più rinomate la Treccia, la Carretta, la Ruota, il Curmo Doro, la Spiga e tante altre. Essendo fatti di grano, i pannelli del Giglio non possono essere conservati e quindi ogni anno se ne fa uno nuovo. Il campo del Giglio tra fine luglio e la prima metà di agosto si anima, diventa un luogo di ritrovo per tutti, diventa il nucleo integrativo di Flumeri. Una delle peculiarità di questo carro è che viene costruito dapprima in orizzontale, per poi essere alzato in un giorno tra l'8 e il 10 agosto. L'alzata avviene con scale e poi forconi e viene guidata dai carristi che tengono sotto controllo costantemente la situazione per evitare rischi. Il 15 agosto, come accennato, c'è la tirata. Il Giglio viene trainato per il paese con l'ausilio del trattore e delle funi rette generalmente dai partecipanti alla costruzione del carro. Alla fine della cerimonia, che avviene tra bagni di folla che accompagna il giubilo dei ragazzi che festeggiano sotto al carro, viene dichiarato il nome della squadra vincente.

Persone legate a Flumeri[modifica | modifica sorgente]

I nonni paterni del famoso comico americano Jay Leno emigrarono proprio da questo piccolo centro.

Economia[modifica | modifica sorgente]

Nell'area industriale della frazione di Tre Torri è presente lo stabilimento di produzione della pasta Baronia, e vi sono molte piccole e medie aziende di vari settori importanti anche a livello nazionale.

In questo comune era inoltre presente, fino a novembre 2011, lo stabilimento italiano della Irisbus, azienda che produce autobus.Restano comunque molto praticate le colture di: grano, frumenti vari, tabacco e prodotti ortofrutticoli.

Amministrazione[modifica | modifica sorgente]

Altre informazioni amministrative[modifica | modifica sorgente]

Il comune fa parte della Comunità montana dell'Ufita.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b ISTAT - Bilancio demografico mensile al 30-6-2011.
  2. ^ AA. VV., Dizionario di toponomastica. Storia e significato dei nomi geografici italiani, Milano, GARZANTI, 1996, p. 276.
  3. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Provincia di Avellino Portale Provincia di Avellino: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Provincia di Avellino