Delizie estensi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Stemma araldico degli Estensi

Con il termine "Delizia" la storiografia artistica indica diverse manifestazioni dell'abitare principesco e cortigiano, variamente caratterizzato dal continuo intreccio tra natura ed artificio, che la tradizione letteraria del tardo Cinquecento riconduce prevalentemente a luoghi di piacere e di svago. Le Delizie Estensi sono un insieme di oltre 30 ville, casini da caccia e ritiri estivi situati nel territorio ferrarese e rodigino, fatti erigere dalla famiglia degli Este in un periodo che va dalla fine del Trecento a metà del Cinquecento. Si tratta soprattutto di residenze suburbane o extraurbane, con funzioni di carattere economico, politico e strategico oltre che di rappresentanza, pronte ad accogliere una corte itinerante. Le Delizie estensi, con la città di Ferrara e il Parco del Delta del Po, sono state inserite dall'UNESCO nella lista dei patrimoni dell'umanità, secondo il seguente criterio: "le residenze dei duchi d'Este nel Delta del Po illustrano in modo eccezionale l'influenza della cultura del Rinascimento sul paesaggio naturale". Molte delle Delizie sono oggi scomparse, ma rimane l'impianto dell'antico disegno degli Este, leggibile nel paesaggio e testimone dell'ininterrotta opera dell'uomo che ha mantenuto il sottile equilibrio tra terra e acqua. La maggior parte delle delizie erano infatti collegate a Ferrara per mezzo di canali e vie d'acqua. Alcune Delizie Estensi sono tuttora in buone condizioni e completamente visitabili, come la Delizia di Schifanoia, il Castello della Mesola, la Villa della Mensa, la Delizia del Verginese, la Delizia di Benvignante e la Delizia di Belriguardo.

La Delizia di Belriguardo a Voghiera

Le Delizie visitabili[modifica | modifica wikitesto]

Le Delizie private - visitabili su richiesta[modifica | modifica wikitesto]

  • Delizia della Diamantina a Vigarano Mainarda
  • Delizia di Fossadalbero a Ferrara
  • Delizia di Zenzalino

Le Delizie minori e le delizie in rovina[modifica | modifica wikitesto]

  • Bagni Ducali
  • Delizia di Medelana
  • Delizia di Copparo
  • Villa Costabili a Francolino
  • Torre di Parisina a Gualdo
  • Delizia della Montagna di San Giorgio a Ferrara
  • Conventone a Consandolo
  • Casematte a Libolla di Ostellato
  • Casa Pavanelli a Migliaro
  • Casa Vandini a Sabbioncello San Pietro
  • La Tagliata a Marozzo
  • Palazzo Pio a Tresigallo

Le Delizie scomparse[modifica | modifica wikitesto]

A Ferrara:

  • Delizia di Belfiore
  • Delizia di Belvedere
  • Delizia e giardini della Castellina
  • Giardini Il Chiaronome
  • Giardino La Cedrara
  • Giardini del cavo – La peschiera
  • Giardino La Ragnaia
  • Giardino del Padiglione
  • La Montagnola e la Rotonda

In provincia di Ferrara:

  • Delizia le Casette a Comacchio
  • Delizia di Montesanto
  • Delizia di Ostellato
  • Villa dell'isola Confortino a Pontelagoscuro
  • Castello di Porto a Portomaggiore

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Alberto Guzzon, La dimensione storica della dismissione nelle Delizie estensi, in La Pianura, n. 1, 1997, pp. 9-15
  • Francesco Ceccarelli, Palazzi, castalderie e delizie. Forme degli insediamenti estensi nel Ferrarese tra Quattrocento e Cinquecento, in Gli Este a Ferrara. Il Castello per la città, a cura di Marco Borella, Silvana editoriale, Cinisello Balsamo, 2004, pp. 73-83. ISBN 8882157199
  • Francesco Ceccarelli, Marco Folin (a cura di),Delizie estensi: architetture di villa nel Rinascimento italiano ed europeo, Olschki, Firenze, 2009, (Atti del Convegno tenuto a Ferrara nel 2006) ISBN 9788822259370

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]