Amanda Knox (film)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Amanda Knox
Titolo originale Amanda Knox: Murder on Trial in Italy
Paese Italia
Anno 2011
Formato film TV
Genere drammatico
Durata 87 minuti
Lingua originale inglese
Caratteristiche tecniche
Aspect ratio 16:9
Colore colore
Audio sonoro
Crediti
Regia Robert Dornhelm
Sceneggiatura Wendy Battles
Interpreti e personaggi
Doppiatori e personaggi
Musiche Zack Ryan
Produttore Roberto Manni, Randy Sutter
Prima visione
Prima TV Italia
Data 21 febbraio 2011
Rete televisiva Lifetime
Prima TV in italiano (gratuita)
Data 3 dicembre 2012
Rete televisiva Canale 5

Amanda Knox (Amanda Knox: Murder on Trial in Italy, anche conosciuto come The Amanda Knox Story)[1] è un film per la televisione del 2011 diretto da Robert Dornhelm ed ispirato all'omicidio di Meredith Kercher, avvenuto a Perugia nel 2007.

Il film è stato trasmesso il 21 febbraio 2011[2] dal canale televisivo statunitense Lifetime e vede protagonisti Hayden Panettiere nel ruolo della protagonista Amanda Knox, Paolo Romio in quelli di Raffaele Sollecito, ed Amanda Fernando Stevens in quelli di Meredith Kercher. Il film è stato girato principalmente a Tivoli e a Roma, dopo che a Perugia è stata vietata la possibilità di realizzare il film.[2]Il film alla sua emissione americana ha avuto un seguito di circa tre milioni di spettatori.

Amanda Knox: Murder on Trial in Italy è stato scritto da Wendy Battles, che in passato ha lavorato alla sceneggiatura di varie serie televisive come CSI: NY e Law & Order .[3]

La trasmissione del film è stata seguita da un documentario di un'ora, Beyond the Headlines: Amanda Knox, che analizza il sistema legale italiano, con i punti di vista dei genitori di Amanda, dei suoi amici, degli investigatori, dei pubblici ministeri e degli studiosi del diritto.[4] In Italia il lungometraggio è andato in onda in prima visione assoluta su Canale 5 il 3 dicembre 2012 alle 21.10. Amanda Knox, dopo aver visionato il film, ha affermato di non averlo gradito, così da ingaggiare una squadra di avvocati inviando una diffida a Mediaset per evitarne la messa in onda, in quanto all'epoca il processo era ancora in corso.[5]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

La ricostruzione della vita della giovane studentessa americana Amanda Knox, accusata dell'omicidio di Meredith Kercher e poi scagionata al termine di un processo che ha diviso l'Italia.

Errori[modifica | modifica wikitesto]

  • Nella prima parte del film si vede sopraggiungere nella casa dell’omicidio una pattuglia della Polizia Postale (ora Polizia delle Comunicazioni), con meraviglia di Amanda e Raffaele, che attendevano semplicemente l’arrivo di una volante della Polizia. I due, infatti, ammettono di aver chiamato la Polizia al 112 e dal centralino era stato loro annunciato l’imminente arrivo di una pantera. In Italia, il 112, almeno nel 2007 (anno dell’omicidio), era solo ed esclusivamente il numero Carabinieri, e non della Polizia, che invece era 113, tuttavia si tratta di un'imprecisione presente solo nella versione italiana, poiché in quella originale Raffaele Sollecito ammette di aver chiamato i Carabinieri.
  • Ad un certo punto del film, nel momento dell'arrivo della madre alla stazione di Perugia, si sente chiaramente la voce speaker della stazione nominare un treno Frecciabianca. Nel 2007 non erano ancora entrati in servizio questa categoria di treni, all'epoca classificati come Eurostar City. Inoltre il capoluogo umbro non è servito da questo tipo di "Freccia".

Ascolti TV[modifica | modifica wikitesto]

Messa in onda
Telespettatori Share
3 dicembre 2012 3.895.000 13,59%

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Hayden Panettiere On the Controversy Surrounding 'The Amanda Knox Story'
  2. ^ a b Nick Pisa, Meredith's Mum: Knox Film Is 'Shocking', News.sky.com, 4 febbraio 2011. URL consultato il 3 febbraio 2011.
  3. ^ Hayden Panettiere to play Amanda Knox in new movie, Metro.co.uk, 20 settembre 2010. URL consultato il 5 febbraio 2011.
  4. ^ About "Beyond the Headlines: Amanda Knox", 3 febbraio 2011. URL consultato il 5 febbraio 2011.
  5. ^ Caso Meredith, arriva la fiction su Amanda. Gli avvocati a Mediaset: inopportuna in Il Messaggero, 30 novembre 2012.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione