Rose Red

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Rose Red
Titolo originale Rose Red
Paese Stati Uniti d'America, Canada
Anno 2002
Formato miniserie TV
Genere horror, thriller
Puntate 3 Modifica su Wikidata
Durata 254 min
Lingua originale inglese
Rapporto 4:3
Crediti
Regia Craig R. Baxley
Soggetto Stephen King
Sceneggiatura Stephen King
Interpreti e personaggi
Doppiatori e personaggi
Prima visione
Data 27 gennaio 2002
Rete televisiva ABC

Rose Red è una miniserie televisiva, in tre puntate, diretta da Craig R. Baxley e scritta da Stephen King.

La miniserie ha ispirato il romanzo Il diario di Ellen Rimbauer - La mia vita a Rose Red di Joyce Reardon (alias Ridley Pearson), che svela le origini e i segreti della casa, narrando la storia della padrona di casa e gli avvenimenti che hanno portato alla vita della dimora.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Joyce Reardon, ricercatrice e direttrice dell'istituto di Studi Paranormali della Beaumont University di Seattle, parte per una spedizione verso Rose Red, antica residenza di John ed Ellen Rimbauer, da tempo disabitata ed in attesa che venga demolita. Insieme a lei ci sono alcuni dei più potenti sensitivi degli Stati Uniti Occidentali, tra cui una bambina utistica di nome Annie; alla missione si aggrega anche il discendente di Ellen, Steven Rimbauer, fidanzato di Joyce.

Lo scopo della missione è quello di risvegliare lo spirito della casa (Rose Red), un "colosso dormiente di poteri psichici", che è stato teatro di numerose sparizioni e omicidi/suicidi dagli inizi del novecento, fino alla scomparsa, dentro le mura della casa, della padrona stessa, Ellen Rimbauer.

L'esito della spedizione è da un lato positivo: la casa viene infatti risvegliata, grazie anche all'aiuto di Annie, che possiede enormi poteri telecinetici, ma questo porta a conseguenze disastrose per le persone che vi partecipano; alcuni componenti infatti iniziano a sparire o vengono ritrovati morti.

Mentre la casa si sta quasi completamente risvegliando, alcuni membri del team riescono a fuggire,proprio nel momento in cui dal cielo incominciano a piovere dei sassi che distruggono parzialmente la casa.

Poco dopo, Steve, Annie e gli altri membri del team rimanenti si ritrovano nel cortile per "ricordare" gli amici scomparsi all'interno della casa, osservati dall'alto della casa dallo spirito di Joyce ed Ellen.

Fonti di ispirazione[modifica | modifica wikitesto]

Stephen King, nella scrittura della sceneggiatura, si è ispirato alla storia di Sarah Winchester e della Winchester House; a differenza della casa reale, Rose Red ha la particolarità di espandersi internamente e autonomamente, pur mantenendo invariato l'aspetto esteriore[1][2][3][4].

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Stephen King fa un breve cameo nei panni dell'uomo che consegna le pizze al gruppo chiuso nella villa.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ McGarrigle, Dale. "The Haunted House That Could." Bangor Daily News. January 4, 2002
  2. ^ Wiater, Stan; Golden, Christoperh; and Wagner, Hank. The Complete Stephen King Universe: A Guide to the Worlds of Stephen King. Rev. reprint ed. New York: Macmillan, 2006. ISBN 0312324901
  3. ^ Rahner, Mark. "Miniseries Reveals Scary Side." Seattle Times. October 31, 2000.
  4. ^ Joshi, S.T. Icons of Horror and the Supernatural: An Encyclopedia of Our Worst Nightmares. Santa Barbara, Calif.: Greenwood Publishing Group, 2006. ISBN 0313337802

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione