It - Capitolo due

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
It - Capitolo due
It - Capitolo due.png
Pennywise / It (Bill Skarsgård) in una scena del film
Titolo originaleIt: Chapter Two
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno2019
Durata169 min
Rapporto2,39:1
Genereorrore, thriller
RegiaAndrés Muschietti
Soggettodal romanzo di Stephen King
SceneggiaturaGary Dauberman
ProduttoreRoy Lee, Dan Lin, Barbara Muschietti
Produttore esecutivoMarty P. Ewing, Seth Grahame-Smith, David Katzenberg
Casa di produzioneKatzSmith Productions, Lin Pictures, New Line Cinema, Vertigo Entertainment
Distribuzione in italianoWarner Bros.
FotografiaChecco Varese
MontaggioJason Ballantine
Effetti specialiNicholas Brooks
MusicheBenjamin Wallfisch
ScenografiaPaul D. Austerberry
CostumiLuis Sequeira
TruccoMiyuki Mori
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

It - Capitolo due (It: Chapter Two), è un film del 2019 diretto da Andrés Muschietti.

La pellicola, adattamento cinematografico dell'omonimo romanzo di Stephen King, è il sequel del film del 2017 It.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Derry, 2016. Alla fiera della città, Adrian Mellon, dopo essere stato pestato e buttato giù da un ponte da una gang di bulli per la sua omosessualità, viene brutalmente ucciso da un mostruoso clown davanti agli occhi del fidanzato, mentre un mare di palloncini rossi riempie il canale. Mike Hanlon, l'unico componente del Club dei Perdenti a essere rimasto a Derry, venuto a conoscenza del fatto, capisce che Pennywise si è risvegliato e incomincia a chiamare i suoi vecchi amici, i quali sono cresciuti lontani dalla città dimenticando gli eventi dell'estate del 1989.

Bill è diventato un celebre scrittore dell'orrore e lavora alla sceneggiatura di un film con sua moglie Audra nel ruolo di protagonista, sebbene i suoi finali siano considerati terribili da tutti; Richie è diventato uno stand-up comedian; Eddie è un assicuratore e si è sposato con una donna ipocondriaca e iperprotettiva molto simile a sua madre; Ben è notevolmente dimagrito e si è affermato come un architetto di caratura mondiale; Stan è un agiato uomo d'affari, in procinto di andare in vacanza con la moglie e Beverly è diventata una nota stilista, e si è sposata con Tom Rogan, un uomo impulsivo e violento come suo padre. Alla chiamata di Mike, i Perdenti rimangono scioccati ma, nonostante l'agitazione e lo spavento, decidono di ritornare a Derry. L'unico a desistere è Stan, il quale si suicida tagliandosi i polsi nella vasca da bagno, incapace di riaffrontare vecchi ricordi e paure sopite. Beverly invece viene aggredita dal marito che, sospettando un tradimento, non vuole lasciarla andare, ma non si lascia sopraffare e riesce a scappare.

I Perdenti si riuniscono e cenano in un ristorante cinese di Derry, e recuperano pian piano le memorie e il tempo perduti, mentre Mike spiega che, allontanatisi da Derry, la metaforica cicatrice che It ha lasciato su di loro ha fatto sì che i loro ricordi rimanessero intrappolati nella città. Quando il Club si domanda cosa sia successo a Stan, nei loro biscotti della fortuna trovano delle parole che formano la frase "Immagino che Stanley non ce l'abbia fatta". I restanti biscotti si aprono rivelando mostriciattoli e deformità che attaccano il Club, ma che si rivelano una semplice illusione di It. Dopo aver chiesto conferma alla moglie di Stan della morte dell'amico, i Perdenti si ricordano finalmente di Pennywise, decidendo di andarsene il prima possibile. Sicuro di aver spaventato i Perdenti, Pennywise riprende la sua serie omicida, mangiando una bambina sotto le gradinate di un campo da baseball.

Nel frattempo Henry Bowers, arrestato 27 anni prima per l'omicidio del padre Oscar, evade dal manicomio grazie a It, nei panni del cadavere di Patrick Hockstetter, per concludere il suo lavoro: uccidere i Perdenti.

Mike, cercando di convincere Bill a restare, gli mostra un vaso trafugato a una tribù di nativi americani e gli somministra segretamente una sostanza psicotropa, permettendogli di vedere ciò che Mike stesso ha già visto durante la sua visita presso la tribù: la tribù nativa aveva già combattuto It, sconfiggendolo grazie al rituale di Chud, ma riuscirono solo ad obbligarlo ad andare in letargo ogni 27 anni. La visione rivela inoltre le origini cosmiche della creatura mutaforma e la sua vera essenza, i Pozzi Neri, tre sfere di luce fluttuanti capaci di rendere catatonici e portare alla follia e alla morte. I Pozzi Neri sono stati visti da una sola persona del Club, Beverly, che a causa di quell'esperienza ha dovuto sopportare per anni visioni e sogni della sua morte e di quella di tutti i Perdenti. Queste visioni rendono chiaro che se non sconfiggeranno It in questo ciclo di risveglio, non riusciranno a sopravvivere per molto tempo e finiranno i loro giorni come Stan. I Perdenti, pur controvoglia, restano e Mike dà istruzioni su come compiere il rito con cui i nativi cercarono di fermare It.

Il Rituale di Chüd consiste nel ritrovare i propri ricordi d'infanzia cercando dei pezzi del loro passato per poi bruciarli nel vaso nativo. Per conto di Stanley, i Perdenti trovano la sua cuffia anti-ragni che usavano nel loro rifugio sotterraneo nei Barren; Bev recupera nella sua vecchia casa la poesia di Ben (che crede nuovamente essere stata scritta da Bill, non ricordandosi di aver già scoperto chi era il suo vero autore), venendo attaccata da It sotto forma di una megera; Bill recupera prima la sua bici da un antiquario, poi recupera dalle mani dello stesso It, spacciatosi per Georgie, la sua barchetta di carta; Ben, ricordando un orribile incontro con It trasformato in Beverly, capisce che l'oggetto del suo passato è la pagina dell'annuario che firmò solo la ragazza, e che aveva con sé da quando ha lasciato Derry; Richie, ricordando di come fu preso in giro da Connor, il cugino di Henry, e fu attaccato da It nei panni della statua di Paul Bunyan, recupera un gettone della sala giochi che era solito frequentare, per poi venire attaccato nuovamente da Pennywise nel parco, minacciandolo di rivelare agli altri il suo segreto sulla sua omosessualità; Eddie, ricordando come It gli fece vedere sua madre attaccata dal lebbroso, recupera il suo inalatore in farmacia e viene attaccato di nuovo dall'entità con le medesime sembianze, contrattaccando la creatura e riuscendo quasi a strozzarla, prima di essere ricoperto di vomito nero e messo in fuga; Mike, tormentato dall'incendio in cui perirono i suoi genitori, recupera la pietra che Beverly lanciò a Henry quando si unì al Club e subito dopo, Henry Bowers, dopo aver fallito di uccidere Eddie, tenta di assassinare Mike, ma il bullo viene definitivamente fermato da Richie che gli pianta un tomahawk in testa.

Bill, recuperata la barchetta di George, incontra Dean, un bambino che ora abita nella sua vecchia casa, e scopre che è perseguitato da Pennywise e tenta di salvarlo dal clown presso la fiera cittadina, ma fallisce ed assiste impotente alla sua morte. Colmo di rabbia, Bill si dirige alla casa abbandonata di Neibolt Street per distruggere l'entità da solo. Gli altri Perdenti lo raggiungono e, dopo essere stati attaccati dalla testa ragniforme di Stanley ed essere giunti nel punto più profondo delle fogne, dove cadde il meteorite da cui provenne It, incominciano il rito bruciando gli oggetti che hanno recuperato. Il rituale si compie, ma non riescono a concluderlo come previsto da Mike. It rivela che quest'ultimo ha omesso una parte del rito: anche se questo è un modo per distruggerlo, gli antichi non ci riuscirono perché lui era troppo forte e vennero tutti uccisi. Dopodiché rivela la sua vera forma, i Pozzi Neri, che usano l'aspetto di un gigantesco Pennywise con le zampe di ragno come scudo.

Inizialmente il mostro li attacca usando le loro paure: Bill si ritrova ad affrontare la colpevolezza di aver lasciato morire Georgie, vincendola; Beverly si ritrova in un bagno tormentata da bulli come Henry e maniaci come suo padre; Ben viene trascinato nel rifugio che aveva costruito nei Barren quando era piccolo, ma questi riesce a liberare sia lui che Bev, ricordandogli che lui era l'autore della lettera; Richie ed Eddie si ritrovano invece ad affrontare i vecchi trucchi di Pennywise, ma ne escono indenni. Tuttavia, Richie viene reso catatonico dai Pozzi Neri, ma Eddie lo libera colpendo It, che rimane infilzato nel meteorite. Avendo esultato troppo presto, Eddie viene colpito mortalmente dal mostro. I Perdenti si nascondono ed Eddie, con le ultime forze, rivela di aver quasi ucciso It alla farmacia, strozzandolo. Mike si ricorda della regola della natura che gli rivelarono i nativi: ogni essere vivente deve sottostare alle leggi della sua forma. I Perdenti cercano quindi di uccidere It allo stesso modo, rimpicciolendolo e strozzandolo, ma quando It comprende il loro piano, optano per renderlo emotivamente piccolo insultandolo e sminuendolo, in una sorta di battaglia tra le volontà dei Perdenti e quella della creatura. A nulla serve il tentativo di It di imporre la sua dominanza presentandosi come la Divoratrice di Mondi e, diventato ormai piccolo e debole, il mostro viene ucciso dai Perdenti, che gli strappano il cuore dal petto e lo spappolano tra le mani. Sia la grotta sia la casa abbandonata collassano e per fuggire il gruppo è costretto a lasciare sotto le macerie il cadavere di Eddie nonostante le disperate proteste di Richie.

Ricordando il sacrificio di Eddie, i rimanenti Perdenti decidono di vivere le loro vite al massimo per onorarlo. Mentre finalmente lasciano la città, Mike si prepara ad andare in Florida, Bev e Ben si fidanzano, Bill torna alla stesura del suo film e Richie, accettando il suo amore segreto per Eddie, ripassa le loro iniziali che aveva inciso da ragazzo sul ponte di Derry. Il film si conclude con un'ultima chiamata di Mike a Bill, in cui lo informa che tutti loro hanno ricevuto una lettera da Stan, in cui egli dichiara che il suo gesto suicida non è dovuto alla vigliaccheria, ma perché a suo modo sapeva che sarebbe stato solo un peso per la coesione del gruppo nel loro tentativo di sconfiggere It.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Sviluppo[modifica | modifica wikitesto]

Il 16 febbraio 2016, il produttore Roy Lee, in un'intervista su Collider, ha menzionato un secondo film, sottolineando che "Dauberman ha scritto la bozza più recente lavorando con Muschietti, quindi viene immaginato come due film".[1]

Il 19 luglio 2017, Muschietti ha rivelato il suo piano di avviare la produzione per il sequel di It la primavera seguente, aggiungendo:[2][3] "Probabilmente avremo una sceneggiatura per la seconda parte a gennaio [2018]. Idealmente, incominceremmo a prepararci a marzo. La prima parte riguarda solo i bambini. La seconda parte riguarda questi personaggi 27 anni dopo da adulti, con flashback al 1989 quando erano bambini."[4][5]

Il 21 luglio 2017, Muschietti ha detto di guardare avanti nel secondo film che non esiste nel primo, affermando "... sembra che lo faremo. È la seconda metà, e non un sequel. È la seconda metà ed è molto connessa alla prima."[6][7] Muschietti ha confermato che si spera che due scene tratte dal primo film siano incluse nel secondo, una delle quali è l'incendio del Punto Nero.[8]

Il 25 settembre 2017, la New Line Cinema ha annunciato che il sequel sarebbe stato rilasciato il 6 settembre 2019,[9] con Gary Dauberman[10] e Jeffrey Jurgensen[11] come autori della sceneggiatura e con Andy Muschietti che sarebbe tornato per dirigere il sequel.[12]

Cast[modifica | modifica wikitesto]

In un'intervista a luglio 2017, ai bambini attori del primo film è stato domandato quali attori avrebbero scelto come interpreti dei loro personaggi da adulti nel sequel. Sophia Lillis, che interpreta Beverly, ha scelto Jessica Chastain e Finn Wolfhard, che interpreta Richie, ha scelto Bill Hader,[13] i quali vennero poi assunti entrambi per quei ruoli.

Nel settembre 2017, Muschietti e sua sorella hanno affermato che Chastain sarebbe stata la scelta migliore per interpretare la versione adulta di Beverly Marsh.[14] Nel novembre 2017, la stessa Chastain ha espresso interesse per il progetto.[15] Infine, a febbraio 2018, la Chastain si è unita ufficialmente al cast per interpretare il personaggio,[16] facendo del film la sua seconda collaborazione con Muschietti dopo La madre. Ad aprile 2018, Hader e James McAvoy erano in trattative per unirsi al cast per interpretare rispettivamente le versioni adulte di Richie Tozier e Bill Denbrough. Nel maggio 2018, James Ransone, Andy Bean e Jay Ryan si sono uniti al cast per interpretare rispettivamente le versioni adulte di Eddie Kaspbrak, Stanley Uris e Ben Hanscom.[17][18][19]

Nel giugno 2018, Isaiah Mustafa si è unito al cast per interpretare la versione adulta di Mike Hanlon.[20][21] In seguito, Teach Grant è stato scelto per interpretare la versione adulta di Henry Bowers, precedentemente interpretato da Nicholas Hamilton nel primo film, e Jess Weixler si è unito al film per interpretare la moglie di Bill.[22] Questo segna anche la seconda collaborazione tra McAvoy, Chastain, Hader, Weixler e Beinbrink dopo La scomparsa di Eleanor Rigby. A settembre 2018, è stato rivelato Javier Botet sarebbe apparso nel film in un ruolo sconosciuto.[23]

Camei[modifica | modifica wikitesto]

Nel film partecipano con dei camei diversi attori e registi: Xavier Dolan e Will Beinbrink interpretano rispettivamente Adrian Mellon e Tom Rogan;[20][24] Peter Bogdanovich interpreta sé stesso come il regista con cui lavora Bill;[24] il regista Andrés Muschietti interpreta un cliente della farmacia di Derry, mentre lo scrittore Stephen King copre il ruolo del negoziante dell'antiquario dove Bill trova Silver.[24] Un'altra guest star del film, tra i colleghi di lavoro di Ben, è Brandon Crane, che interpretò il giovane Ben nel primo adattamento del romanzo.[25] Inoltre, anche se, a dispiacere dei fan, Tim Curry non compare, vengono fatti due riferimenti all'It della miniserie: nella casa degli specchi della fiera si possono vedere dei clown dondolanti di gomma che raffigurano lo stesso clown interpretato da Curry (una cosa simile era già avvenuta nel primo film, dove nella stanza dei pagliacci di Neibolt Street era presente un clown-manichino identico a Curry), l'altro riferimento avviene durante il ricordo di Ben, dove Pennywise lo insegue nelle vesti della sua fiamma (letteralmente in fiamme) dicendo "baciami, grassone", una frase enunciata dal Pennywise televisivo in una scena della miniserie originale al libro.[26]

Riprese[modifica | modifica wikitesto]

Le riprese del film sono incominciate il 19 giugno 2018,[27] presso i Pinewood Toronto Studios e in location nei dintorni di Port Hope,[28] Oshawa[29] e Toronto, nell'Ontario, e sono terminate il 30 ottobre 2018.[30][31] Le riprese esterne dell'hotel sono state girate presso l'Hotel Carlyle [32] a Port Hope.[33]

Post-produzione[modifica | modifica wikitesto]

Gli effetti visivi sono stati forniti dalla Atomic Arts and Method Studios, supervisionati da Brooke Lyndon-Stanford, Justin Cornish, Josh Simmonds e Nicholas Brooks come supervisore della produzione con l'aiuto di Cubica, Lola VFX, Make VFX, Rodeo FX e Soho VFX.[34] I giovani attori sono stati ringiovaniti digitalmente per adattarsi alle rispettive età durante le riprese del primo film.[35]

Colonna sonora[modifica | modifica wikitesto]

Musiche di Benjamin Wallfisch.

  1. 27 Years Later – 2:06
  2. Memory – 1:40
  3. Come Home – 2:24
  4. I Swear, Bill – 1:30
  5. Beverly Escapes – 2:21
  6. Henry Bowers – 1:21
  7. Firefly – 3:09
  8. Losers Reunited – 0:52
  9. Echo – 1:44
  10. Fortune Cookies – 2:11
  11. You Knew – 1:49
  12. The Library – 2:07
  13. Shokopiwah – 3:29
  14. The Barrens – 1:21
  15. The Clubhouse – 3:48
  16. Perfume – 2:36
  17. Mrs. Kersh – 1:47
  18. Miss Me, Richie? – 1:24
  19. Dirty Little Secret (feat. Pennywise) – 1:21
  20. Silver Bullet – 1:54
  21. Why Georgie? – 3:45
  22. Your Hair Is Winter Fire – 3:20
  23. Eddie and the Leper – 1:50
  24. Festival Pursuit – 1:06
  25. Hall of Mirrors – 2:14
  26. Bar Mitzvah – 1:36
  27. Bowers Attack – 1:19
  28. Back to Neibolt – 2:50
  29. Home At Last – 1:29
  30. It's Stan – 2:03
  31. This Is Where It Happened – 2:03
  32. The Place of It – 1:57
  33. Artifacts – 3:10
  34. The Ritual of Chüd – 2:04
  35. Very Scary – 1:39
  36. Scary – 1:31
  37. Not Scary At All – 1:25
  38. You Lied and I Died – 2:55
  39. My Heart Burns There Too – 2:30
  40. Spider Attack – 3:28
  41. You're All Grown Up – 5:24
  42. Neibolt Escape – 1:36
  43. Nothing Lasts Forever – 4:18
  44. Goodbye – 0:54
  45. Stan's Letter – 4:18

Durata totale: 101:38

Promozione[modifica | modifica wikitesto]

Il primo trailer del film viene diffuso il 9 maggio 2019,[36] seguito subito dopo dalla versione italiana[37]. L'8 luglio viene pubblicato il primo spot,[38] mentre il 18 luglio viene diffuso un secondo trailer del film.[39]

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

La pellicola è stata distribuita nelle sale cinematografiche italiane a partire dal 5 settembre 2019[37] e in quelle statunitensi dal 6 settembre.[36]

Divieti[modifica | modifica wikitesto]

Negli Stati Uniti il film è stato vietato ai minori di 17 anni per la presenza di "contenuto violento disturbante, immagini sanguinolente e linguaggio pervasivo",[40] mentre in Italia è stato vietato ai minori di 14 anni.[41]

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Incassi[modifica | modifica wikitesto]

Il film ha incassato 10,5 milioni di dollari nelle anteprime del giovedì sera, segnando il secondo incasso più alto in un'apertura nel mese di settembre e per il genere horror, dietro proprio al primo capitolo che incassò 13,5 milioni.[42]

Al 6 dicembre 2019, il film ha incassato 211,6 milioni di dollari nel Nord America e 258,9 nel resto del mondo, per un totale di 470,5 milioni di dollari.[43]

Critica[modifica | modifica wikitesto]

Sull'aggregatore Rotten Tomatoes il film riceve il 63% delle recensioni professionali positive, con un voto medio di 6,11 su 10 basato su 332 critiche, mentre il giudizio generale dice: "Il secondo capitolo si rivela più grande ma non significa sempre più spaventoso per i sequel horror, ma un cast eccellente e un approccio fedele al materiale di base mantengono a galla questo seguito";[44] su Metacritic ottiene un punteggio di 58 su 100 basato su 52 critiche.[45] CinemaScore ha assegnato al film B+, come il primo film.

Richard Roeper, del Chicago Sun-Times, ha elogiato il design e il cast, ma non è stato così spaventoso come il primo film.[46] Peter Debruge di Variety ha scritto che "il sequel è troppo lungo, ma opportunamente spaventoso".[47]

Edizione unica[modifica | modifica wikitesto]

Durante un'intervista per la promozione del film, il regista Muschietti ha dichiarato di essere al lavoro su un'edizione unica che unisce il primo capitolo col secondo in un unico montaggio, con l'aggiunta di alcune scene eliminate o da girare ex novo.[48]

Progetti futuri[modifica | modifica wikitesto]

Circa la possibilità di sequel e prequel, il regista Muschietti ha dichiarato:[49]

«Questa è la conclusione del libro, quindi non c'è la terza parte. Questa è la fine del viaggio dei perdenti contro Pennywise. Ma, come tutti sappiamo, la mitologia è molto ricca, e nel libro di Stephen King, Pennywise esiste da un milione di anni, è in contatto con gli umani da almeno cinquecento anni e ritorna ogni ventisette anni.»

(Andrés Muschietti)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Adam Chitwood, Exclusive: 'It' Movie Hopefully Shooting This Year; Will Be Rated-R, in Collider, 19 febbraio 2016. URL consultato il 27 giugno 2016 (archiviato il 26 giugno 2016).
  2. ^ Haleigh Foutch, 'IT' Director Andy Muschietti Says He's Coming Back for a Sequel, in Collider, 19 luglio 2017. URL consultato il 20 luglio 2017 (archiviato il 20 luglio 2017).
  3. ^ Dan Zinski, Second IT Movie Adaptation Aims to Start Filming Next Year, in Screen Rant, 19 luglio 2017. URL consultato il 20 luglio 2017 (archiviato il 21 luglio 2017).
  4. ^ Simon Brew, Stephen King's It sequel set to start filming next spring, in Den of Geek, 20 luglio 2017. URL consultato il 20 luglio 2017.[collegamento interrotto]
  5. ^ Alyse Wax, STEPHEN KING'S IT ALREADY HAS A SEQUEL PLANNED, in Syfy, 20 luglio 2017. URL consultato il 20 luglio 2017 (archiviato il 20 luglio 2017).
  6. ^ Haleigh Foutch, 'IT' Director Andy Muschietti on Reinventing Pennywise and Sequel Plans, in Collider, 21 luglio 2017. URL consultato il 22 luglio 2017.
  7. ^ Sean O'Connell, Why The IT Movie Left The Adult Storyline Out Of The First Film, in CinemaBlend, 22 luglio 2017. URL consultato il July 23 luglio 2017.
  8. ^ Haleigh Foutch, The 'IT' Movie Had to Cut Two Crazy Scenes to Stay On-Budget, in Collider.com, 27 luglio 2017. URL consultato il 27 luglio 2017.
  9. ^ Dave McNary, 'It' Sequel Sets September 2019 Release Date, in Variety, 25 settembre 2017. URL consultato il 25 luglio 2017.
  10. ^ Borys Kit, 'It' Movie Sequel Plans Move Forward at New Line, in The Hollywood Reporter, 7 settembre 2017. URL consultato il 25 luglio 2017.
  11. ^ Dave McNary, Are You Afraid Of The Dark? Movie Gets October 2019 Release, Variety, 6 dicembre 2017. URL consultato il 6 dicembre 2017.
  12. ^ Dave McNary, 'It' Sequel Moves Ahead With Screenwriter Gary Dauberman, in Variety, 7 settembre 2017. URL consultato il 26 settembre 2017.
  13. ^ Natasha Lubczenko, It Kids Reveal Which Actors They Want to Play Their Adult Characters in the Sequel, su eonline.com, 8 settembre 2017. URL consultato il 5 settembre 2019.
  14. ^ Justin Kroll, 'It' Director on Box Office Shock, Sequel Plans, in Variety, 11 settembre 2017. URL consultato il 12 aprile 2018.
  15. ^ Jessica Chastain Is Definitely Down to Play Adult Beverly in 'IT 2', su collider.com, 6 novembre 2017.
  16. ^ Justin Kroll, Jessica Chastain in Talks to Star in 'It' Sequel (EXCLUSIVE), in Variety, 20 febbraio 2018. URL consultato il 12 aprile 2018.
  17. ^ Anthony D'Alessandro, James Ransone & Andy Bean Join 'It: Chapter Two' – Update, su deadline.com, 16 maggio 2018.
  18. ^ Jeremy Fuster, 'It Chapter Two' Casts Andy Bean as Stanley Uris, su TheWrap, 16 maggio 2018. URL consultato il 3 settembre 2019.
  19. ^ Anthony D'Alessandro, 'It Chapter Two' Cast Grows: Jay Ryan To Play Adult Ben Hanscom, su Deadline Hollywood, 23 maggio 2018. URL consultato il 3 settembre 2019.
  20. ^ a b Justin Kroll, 'It: Chapter 2' Casts Isaiah Mustafa as Adult Mike, in Variety, 9 giugno 2018. URL consultato il 10 giugno 2018.
  21. ^ Amanda N'Duka, IT Chapter Two: Xavier Dolan & Will Beinbrink Cast In New Line Sequel, su Deadline Hollywood, 21 giugno 2018. URL consultato il 3 luglio 2018.
  22. ^ Justin Kroll, 'It: Chapter 2': Teach Grant to Play Adult Henry Bowers (EXCLUSIVE), su Variety, 25 giugno 20188. URL consultato il 25 giugno 2018.
  23. ^ Javier Botet Has a Role in 'Scary Stories to Tell in the Dark' So Get Ready for the Nightmares
  24. ^ a b c Andrea Bedeschi, IT – Capitolo Due: tutti i cammei del film e quello che stava per essere tagliato per superstizione, su badtaste.it, 10 settembre 2019. URL consultato il 10 settembre 2019.
  25. ^ (EN) Kara Hedash, IT Chapter Two Has A 1990 Miniseries Actor Cameo, su screenrant.com, 8 settembre 2019. URL consultato il 14 settembre 2019.
  26. ^ (EN) Easter egg che potresti non aver notato in It: Capitolo 2, su looper.com.
  27. ^ Sarah Musnicky, Production Begins on IT: Chapter 2! - ComingSoon.net, in ComingSoon.net, 20 giugno 2018. URL consultato il 20 giugno 2018.
  28. ^ Hanging out in Port Hope with Pennywise: Stargazing, in omegaunderground.com, 2 settembre 2018. URL consultato il 2 settembre 2018.
  29. ^ 'It Chapter Two' Expected To Shoot In Port Hope/Toronto Next Year - Omega Underground, in Durham Region, 25 agosto 2018. URL consultato il 2 settembre 2018.
  30. ^ Christopher Marc, 'IT: Chapter 2' Enters Pre-Production and Will Shoot July–October - Omega Underground, in omegaunderground.com, 7 aprile 2018. URL consultato il 12 aprile 2018 (archiviato dall'url originale il 20 giugno 2018).
  31. ^ Christopher Marc, 'It Chapter Two' Expected To Shoot In Port Hope/Toronto Next Year - Omega Underground, in omegaunderground.com, 27 novembre 2017. URL consultato il 12 aprile 2018 (archiviato dall'url originale il 20 giugno 2018).
  32. ^ https://www.hotelcarlyle.ca/
  33. ^ https://www.thepeterboroughexaminer.com/news-story/8690066-largo-film-shoot-in-port-hope-to-run-from-july-to-october/
  34. ^ It Chapter Two - The Art of VFX, su www.artofvfx.com. URL consultato il 13 maggio 2019.
  35. ^ Jacob Oller, It: Chapter Two features de-aged kids and a new scene direct from Stephen King, Syfy, 1º agosto 2019. URL consultato il 6 agosto 2019.
  36. ^ a b Filmato audio Warner Bros., IT CHAPTER TWO - Official Teaser Trailer - Warner Bros. UK, su YouTube, 9 maggio 2019. URL consultato il 9 maggio 2019.
  37. ^ a b Filmato audio Warner Bros., IT CAPITOLO DUE - TEASER TRAILER UFFICIALE, su YouTube, 9 maggio 2019. URL consultato il 9 maggio 2019.
  38. ^ Simona Vitale, It - Capitolo due, un nuovo spot invita a godersi l'estate, su mondofox.it, 8 luglio 2019. URL consultato l'8 luglio 2019.
  39. ^ Emanuela Acri, IT capitolo 2: ecco il nuovo spaventoso trailer finale!, su tomshw.it, 18 luglio 2019. URL consultato il 19 luglio 2019.
  40. ^ (EN) Parents Guide, su Internet Movie Database. URL consultato il 5 settembre 2019.
  41. ^ IT - CAPITOLO 2, su MYmovies.it. URL consultato il 10 settembre 2019.
  42. ^ (EN) Anthony D'Alessandro, Crazed Clown Still Cashing ‘It’ In As ‘Chapter Two’ Eyes Second-Best Horror Pic & September Opening With $100M+ – Midday Update, su Deadline.com, 6 settembre 2019. URL consultato il 7 settembre 2019.
  43. ^ (EN) It - Capitolo due, su Box Office Mojo. URL consultato il 6 dicembre 2019. Modifica su Wikidata
  44. ^ (EN) It - Capitolo due, su Rotten Tomatoes, Fandango Media, LLC. URL consultato il 25 settembre 2019. Modifica su Wikidata
  45. ^ (EN) It - Capitolo due, su Metacritic, CBS Interactive Inc.. URL consultato il 24 settembre 2019. Modifica su Wikidata
  46. ^ (EN) Richard Roeper, ‘It Chapter Two’ a good scare, but not as good as the first one, 3 settembre 2019. URL consultato il 7 settembre 2019.
  47. ^ (EN) Peter Debruge, Film Review: ‘It: Chapter Two’, su Variety, 3 settembre 2019. URL consultato il 7 settembre 2019.
  48. ^ Mirko D'Alessio, It: Andy Muschietti vuole girare nuove scene per il montaggio unico dei Capitoli 1 e 2, su badtaste.it, 11 settembre 2019. URL consultato il 12 settembre 2019.
  49. ^ (EN) IT 2 Director Explains How There Can Be More Pennywise Movies, su ScreenRant, 29 agosto 2019. URL consultato il 7 settembre 2019.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema