L'istituto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
L'istituto
Titolo originaleThe Institute
AutoreStephen King
1ª ed. originale2019
Genereromanzo
Sottogenerehorror, fantascienza
Lingua originaleinglese

L'Istituto è un romanzo horror/fantascientifico di Stephen King, pubblicato in contemporanea negli USA e in Italia il 10 settembre 2019.[1][2]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Nella periferia di Minneapolis, un misterioso gruppo di persone si introduce in casa di Luke Ellis, uccide i suoi genitori e lo porta via in un SUV nero. Quando si sveglia, il ragazzo si trova in una camera del tutto simile alla sua, ma senza finestre, in un Istituto, nascosto nel fitto dei boschi del Maine, dove sono rinchiusi altri bambini come lui, piccoli geni con poteri speciali quali telepatia e telecinesi.

Appena arrivati, sono destinati alla Prima Casa, dove Luke trova infatti i compagni Kalisha, Nick, George, Iris e Avery Dixon, che ha solo dieci anni. Poi, qualcuno finisce nella Seconda Casa. Sono le regole della feroce signora Sigsby, direttrice dell’Istituto, convinta di poter estrarre i loro doni: con qualunque mezzo, a qualunque costo. Chi non si adegua subisce punizioni implacabili. E così, uno alla volta, i compagni di Luke spariscono, mentre lui cerca disperatamente una via d’uscita.[3]

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Il sito web Book Marks, aggregatore di recensioni, ha riferito che il 35% dei critici ha dato al romanzo una recensione "entusiasta", il 48% dei critici ha espresso impressioni "positive" e il 17% ha fornito recensioni contrastanti, sulla base di un campione di 23 recensioni.[4]

Publishers Weekly ha dato il romanzo una recensione entusiastica, la scrittura, "King entusiasma con il più viscerale racconto di bambini che trionfano sul male dai tempi di It [...] Toccando nelle menti dei giovani personaggi, King crea un senso di minaccia e di intimità che avrà i lettori incantati [...] Non si spreca una parola in questo romanzo meticolosamente realizzato, che dimostra ancora una volta perché King è il re dell'orrore."[5]

Kirkus Reviews ha dichiarato: "I fan di King non rimarranno delusi, anche se la maggior parte preferirà probabilmente i personaggi più spaventosi di Shining e It."[6]

Carl Hays di Booklist ha elogiato il romanzo, dicendo: "I devoti di King , ovviamente, divoreranno questo ultimo voluttuoso girovita, ma qualsiasi lettore che cerchi un thriller intelligente su un'insolita organizzazione di operazioni nere troverà questo avvincente e gratificante. Con il suo solita miscela di colpi di scena e personaggi disegnati in modo vivido, King rimane in cima al suo gioco."[7]

Scrivendo per The Sunday Times, John Dugdale lo ha definito "un romanzo accattivante e ibrido", ma ne ha messo in dubbio il significato, dicendo "Tuttavia, ciò a cui si aggiunge tutto non è chiaro."[8]

Citazioni[modifica | modifica wikitesto]

Adattamento televisivo[modifica | modifica wikitesto]

Il 10 settembre 2019 è stata annunciata la realizzazione di un adattamento televisivo del romanzo che sarà prodotto da David E. Kelley e Jack Bender.[9]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Letteratura Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di letteratura