Oribe Peralta

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Oribe Peralta
Oribe Peralta.jpg
Nome Oribe Peralta Morones
Nazionalità Messico Messico
Altezza 1,77 m cm
Peso 72 kg kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante
Squadra América
Carriera
Squadre di club1
2002-2003 Morelia 2 (0)
2003-2004 León 35 (10)
2004-2006 Monterrey 64 (11)
2006-2008 Santos Laguna 74 (8)
2009 Jaguares 35 (12)
2010-2014 Santos Laguna 151 (74)
2014- América 65 (29)
Nazionale
2011 Messico Messico U-23 15 (10)
2012- Messico Messico Olimpica 6 (4)
2005- Messico Messico 47 (23)
Palmarès
CONCACAF - Gold Cup.svg Gold Cup
Oro USA-Canada 2015
Olympic flag.svg Olimpiadi
Oro Londra 2012
Flag of PASO.svg Giochi Panamericani
Oro Guadalajara 2011
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 19 marzo 2016

Oribe Peralta Morones (Torreón, 12 gennaio 1984) è un calciatore messicano, attaccante dell'América e della Nazionale messicana.

Durante la campagna di calciomercato della stagione 2011-12 il suo valore aumentò da 2 a 3 milioni di euro[1]; ciò è dovuto ai grandi risultati che ottenne durante quella stagione dove riuscì a realizzare 43 gol, la sua miglior prestazione tuttora[2]. Si collocò nel 12° posto dei migliori 83 goleador della Primera División messicana, aggiornata all'anno 2012[3].

Il 13 dicembre 2013 Peralta divenne il primo calciatore a vincere la edizione di Calciatore dell'anno della CONCACAF[4]. Sempre nel 2013 Peralta termina al 18° posto nella classifica dei migliori cannonieri del 2013, al pari di Luis Suárez ed Edinson Cavani[5][6].

A Gennaio 2014 il suo valore di cartellino torna ad aumentare, arrivando a 4.6 milioni di euro, collocando Peralta come il secondo calciatore più caro di tutto il Messico, secondo solo a Marco Fabián[7].

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Gli inizi[modifica | modifica wikitesto]

Nato a "La Partida", ubicata presso Torreón, nello stato messicano di Coahuila, Peralta è figlio di Miguel Ángel Peralta e Julieta Morones. Anche suo fratello minore, Obed Peralta, è stato un calciatore che arrivò a giocare nella Primera A con il Club Tijuana.

A 13 anni entra a far parte della sua prima squadra di calcio, "Los Vagos", nella categoria libera della sua cittadina. Quando Peralta frequentava le scuole superiori nel 1998 ottenne la convocazione nella prima squadra di "La Partida" per giocare contro altre selezioni cittadine. Riesce ad entrare nel CESIFUT (centro calcistico messicano, nominato dallo spagnolo Centro de Sinergia Futbolista), ma rimane fermo un anno per una frattura della tibia e del perone. Al rientro dall'infortunio va a giocare con gli Alacranes de Durango, ed è in quel momento che richiama l'attenzione di Oscar Ruggeri, direttore tecnico del Chivas Guadalajara, il quale gli fa ottenere un provino nella società di Guadalajara.

Poco dopo Peralta ottiene l'invito a giocare nel suo club da parte di Rubén Omar Romano, direttore tecnico del Monarcas Morelia, il quale lo tenne sotto prova per un periodo di due mesi, ma senza che egli percepisca uno stipendio[8] e dove ottenne solo due presenze.

Carriera nei club[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2003-2004 si trasferisce e gioca per il Club León Fútbol Club con cui ottiene 35 presenze segnando 10 gol in campionato.

Nel 2004 passa al Club de Fútbol Monterrey dove fino al 2006 gioca ben 64 partite nella Liga Messicana segnando 11 gol.

Nel 2006 si trasferisce al Club Santos Laguna con cui, eccetto una parentesi in prestito nel 2009 con il Chiapas Fútbol Club (35 presenze e 12 gol) , gioca fino al 2014 ben 225 partite nel campionato messicano segnando 82 gol (nel 2011-2012 segna addirittura 43 gol) e affermandosi, grazie anche ai buoni risultati in Nazionale dal 2011 in poi, come uno dei calciatori messicani dal valore del cartellino più alto in circolazione. Con il Santos Laguna vince anche i Tornei di Clausura 2008 e 2012.

Nel 2014 passa al Club de Fútbol América. Nel suo primo anno vince il torneo di Apertura 2014.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Sebbene il suo debutto con la Nazionale di calcio del Messico avvenne il 9 marzo 2005, in un incontro amichevole contro la Argentina, e la sua seconda presenza avvenne il 27 aprile 2005 (sempre amichevole ma contro la Polonia, la sua terza convocazione avvenne oltre 6 anni dopo (il 4 luglio 2011) in occasione della Copa América 2011 nella quale Peralta viene convocato fra i giocatori rappresentanti del Messico nella competizione. Dopo ciò, viene costantemente convocato con regolarità in Nazionale fino ai nostri giorni.

Il suo primo gol con la Nazionale messicana avviene il 10 agosto 2011 in occasione di una amichevole contro gli USA.

Nel 2012 Peralta fa parte della rappresentativa calcistica del Messico alle olimpiadi di Londra 2012 dove darà un contributo fondamentale alla conquista della prima medaglia d'oro in tale competizione da parte del Messico.

Fra i suoi gol vanno ricordati vari gol in competizioni come la Copa América 2011 e la Gold Cup della federazione CONCACAF 2015 (vinta proprio dal Messico). Ma senza dubbio il gol per lui più speciale viene messo a segno il 13 giugno 2014: nell'incontro Messico-Camerun, dove mette a segno l'1-0 nel Mondiale 2014 in Brasile.

Viene convocato per la Copa América Centenario negli Stati Uniti.[9] Segna nella partita vinta 2-0 contro la Giamaica il 9 giugno 2016 al Rose Bowl di Pasadena pochi minuti dopo il suo ingresso in campo nel finale di partita.

Nella stessa estate viene convocato per le Olimpiadi 2016 in Brasile.[10]

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Peralta è sposato con Mónica Quintana ed ha tre figli: Romina Peralta, Diego Peralta e Jerónimo Peralta.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

León: Clausura 2004
Santos Laguna: Clausura 2008, Clausura 2012
América: Apertura 2014
América: 2014-2015, 2015-2016

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

2011
Londra 2012
2015

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ http://www.mediotiempo.com/negocios/noticias/2012/06/13/cepillo-al-alza-aumento-un-millon-de-euros-su-valor
  2. ^ http://web.archive.org/web/20131013102407/http://www.soysanto.com.mx/1588/oribe-peralta-mejor-goleador-mexicano-2011-2012/
  3. ^ http://iffhs.de/?d85f94e8378cf047b0f02f68e05b85fdcdc3bfcdc0aec28d6edb8a388202
  4. ^ http://mexico.cnn.com/deportes/2013/12/13/oribe-peralta-gana-el-primer-premio-al-jugador-del-ano-de-la-concacaf
  5. ^ http://iffhs.de/the-worlds-best-top-goal-scorer-2013/
  6. ^ http://www.record.com.mx/articulo/noticias/453399/futbol+futbol-internacional/peralta-en-el-top-20-de-goleadores-de-2013-para-la-iffhs
  7. ^ https://www.elsiglodetorreon.com.mx/noticia/948996.aumenta-el-valor-de-oribe-peralta-a-46-millones-de-euros.html
  8. ^ http://www.azteca.com/capitulos/historiasengarzadas/130136/historias-engarzadas-de-oribe-peralta-parte-1
  9. ^ (ES) Convocatoria de la Selección Nacional de México para Copa América Centenario, miseleccion.mx. URL consultato il 18 maggio 2016.
  10. ^ (ES) Convocatoria de la Selección Nacional Sub-23 de México, su miseleccion.mx, 8 luglio 2016. URL consultato il 9 luglio 2016.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Oribe Peralta, su National-football-teams.com, National Football Teams.
  • (DEENIT) Oribe Peralta, su Transfermarkt.it, Transfermarkt GmbH & Co. KG.
  • Oribe Peralta, su Soccerway.com, Perform Group.