Campionato Interregionale 1958-1959

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Interregionale 1958-1959)
Campionato Interregionale 1958-1959
Campionato Interregionale
Competizione Campionato Interregionale
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione 7ª
Organizzatore Lega Interregionale
Date dal settembre 1958
al 7 giugno 1959
Luogo Italia Italia
Partecipanti 144
Formula 8 gironi
Risultati
Promozioni 15 squadre
Retrocessioni 30 squadre
Statistiche
Incontri disputati 2399
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 1957-1958 1959-1960 Right arrow.svg

Il Campionato Interregionale 1958-1959[1] fu l'ultima edizione di quella che era la vecchia IV Serie, nome col quale la competizione era ancora chiamata su alcuni giornali, e complessivamente l'undicesimo campionato interregionale di calcio organizzato in Italia.

Per l'ultima volta i giocatori avevano ancora lo status di non dilettanti e percepivano dei compensi a titolo di rimborso spese con o senza contratto, ma era già prevista la commutazione della categoria in semiprofessionisti voluta dal Commissario Straordinario della FIGC Bruno Zauli: sostanzialmente per questo torneo non cambiava molto dato che le due classificazioni rappresentavano di principio e di fatto lo stesso concetto.

Il regolamento prevedeva otto gironi da diciotto squadre, cioè 144 in totale. Le norme per le promozioni e le retrocessioni decise nella stagione precedente vennero subito sospese,[2] perché Bruno Zauli decise l'ampliamento della Serie C e la promozione a tavolino di numerose società, mentre le retrocessioni nella nuova Prima Categoria furono demandate alla determinazione del presidente della Lega, Artemio Franchi, con piena facoltà di procedere a ripescaggi su base finanziaria e nella salvaguardia del Meridione, anticipando di un anno la prevista trasformazione della categoria.[3] Il noto dirigente calcistico deliberò alfine la riammissione di sette club che, con le rimanenti squadre, avrebbero partecipato al rinnovato torneo di Serie D.[4]

In questa stagione a parità di punteggio non era prevista alcuna discriminante: le squadre a pari punti erano classificate a pari merito: in caso di assegnazione di un titolo sportivo, sia per la promozione sia per la retrocessione, era previsto uno spareggio in campo neutro.

Girone A[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1uparrow green.svg 1. Savona 51 34 21 9 4 68 30 +38
2. Entella 44 34 17 10 7 52 33 +19
3. Rapallo Ruentes 43 34 17 9 8 59 35 +24
4. Sestri Levante 40 34 15 10 9 46 38 +8
5. Asti 39 34 17 5 12 54 45 +9
5. Fossanese 39 34 16 7 11 53 52 +1
7. Viola.svg Cenisia 37 34 15 7 12 49 45 +4
8. Novese 36 34 13 10 11 48 43 +5
9. Ivrea 35 34 14 7 13 58 44 +14
10. Andrea Doria 1955 34 34 11 12 11 48 41 +7
11. Derthona 33 34 13 7 14 38 45 -7
12. Arancione.svg Sammargheritese 31 34 13 5 16 49 49 0
13. Trinese[5] 30 34 10 10 14 47 58 -11
14. Cuneo 30 34 11 8 15 43 50 -7
1downarrow red.svg 15. Varazze 29 34 11 7 16 39 45 -6
1downarrow red.svg 16. Vado 22 34 8 6 20 30 55 -25
1downarrow red.svg 16. La Chivasso 22 34 10 2 22 37 70 -33
1downarrow red.svg 18. Pinerolo 17 34 5 7 22 35 75 -40

Verdetti

Girone B[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1. Solbiatese 46 34 18 10 6 68 36 +32
2. Saronno 45 34 18 9 7 50 25 +25
3. Seregno 44 34 16 12 6 50 28 +22
4. Magenta 43 34 19 5 10 41 34 +7
5. Gallaratese 39 34 16 7 11 51 38 +13
6. 600px Giallo e Blu.svg Inveruno 37 34 15 7 12 45 41 +4
7. Sondrio 36 34 12 12 10 36 42 -6
8. Falck & Arcore 34 34 14 6 14 45 43 +2
8. Meda 1913 34 34 12 10 12 36 37 -1
10. Pro Sesto 33 34 12 9 13 41 39 +2
10. Ponte San Pietro 33 34 10 13 11 49 50 -1
10. Leffe 33 34 10 13 11 53 62 -9
13. Azzurro.png Rescaldinese[6] 32 34 13 6 15 52 65 -13
1downarrow red.svg 14. Vimercatese 32 34 11 10 13 41 41 0
1downarrow red.svg 15. Omegna 30 34 10 10 14 34 38 -4
1downarrow red.svg 16. Corbetta 26 34 9 8 17 39 56 -17
1downarrow red.svg 17. Melzo 23 34 9 5 20 39 51 -12
1downarrow red.svg 18. Rhodense 12 34 3 6 25 27 71 -44

Verdetti

Girone C[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1uparrow green.svg 1. Bolzano 47 34 20 7 7 63 39 +24
1uparrow green.svg 2. CRDA Monfalcone 44 34 17 10 7 54 30 +24
2. Falck Vobarno 44 34 18 8 8 67 36 +31
2. Miranese 44 34 18 8 8 58 37 +21
5. Audace SME 41 34 14 13 7 46 28 +18
5. Pro Gorizia 41 34 15 11 8 55 39 +16
5. Belluno 41 34 16 9 9 48 38 +10
8. Schio 39 34 13 13 8 50 35 +15
9. Bianco e Nero.svg Pellizzari Arzignano 37 34 13 11 10 41 37 +4
10. Rovereto 33 34 10 13 11 47 50 -3
11. Vittorio Veneto 30 34 12 6 16 47 58 -11
11. Portogruaro 30 34 8 14 12 47 65 -18
13. Pro Mogliano 29 34 11 7 16 45 55 -10
14. Bassano 27 34 6 15 13 31 44 -13
1downarrow red.svg 15. Merano 22 34 7 8 19 36 63 -27
1downarrow red.svg 15. Dolo 22 34 5 12 17 37 69 -32
17. Trento 21 34 6 9 19 40 56 -16
1downarrow red.svg 18. Rosso e Nero.png Edera Trieste 20 34 5 10 19 37 70 -33

Note:

Girone D[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1uparrow green.svg 1. Vis Pesaro 47 34 18 11 5 51 27 +24
1uparrow green.svg 2. Rimini 41 34 15 11 8 43 31 +12
3. Jesi 39 34 14 11 9 44 32 +12
3. Bianco e Celeste.svg Moglia 39 34 13 13 8 46 36 +10
5. 600px Rosso Scarlatto.jpg Aurora Travagliato 38 34 15 8 11 63 53 +10
6. Cesena 37 34 16 5 13 42 37 +5
1uparrow green.svg 7. Fanfulla 36 34 14 8 12 45 33 +12
7. Lilion Snia Varedo 36 34 13 10 11 42 37 +5
7. Fano 36 34 13 10 11 34 31 +3
10. Cervia 34 34 13 8 13 44 44 0
11. Crema 33 34 11 11 12 42 41 +1
11. Libertas Correggio 33 34 10 13 11 28 35 -7
13. Mirandolese 32 34 11 10 13 35 44 -9
1downarrow red.svg 14. Rizzoli 31 34 11 9 14 36 43 -7
1downarrow red.svg 15. 600px Rosso e Verde.png Tranvieri Bologna 30 34 10 10 14 34 54 -20
1downarrow red.svg 16. Carpi 28 34 11 6 17 52 57 -5
1downarrow red.svg 17. Baracca Lugo 24 34 8 8 18 29 48 -19
1downarrow red.svg 18. Faenza 18 34 6 6 22 28 55 -27

Note:

Girone E[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1uparrow green.svg 1. Pistoiese 51 34 22 7 5 77 24 +53
2. Empoli 47 34 16 15 3 45 28 +17
3. Massese 39 34 15 9 10 39 30 +9
4. Piombino 38 34 13 12 9 50 42 +8
4. Rosso.png A.S. Lucca 38 34 15 8 11 59 44 +15
6. Solvay Rosignano 37 34 14 9 11 40 37 +3
6. Cuoiopelli 37 34 13 11 10 47 49 -2
6. Sangiovannese 37 34 15 7 12 49 45 +4
9. Pontedera 34 34 14 6 14 62 39 +23
10. 600px Giallo e Blu.svg Larderello 33 34 13 7 14 38 43 -5
11. Carrarese 32 34 12 8 14 38 49 -11
12. Azzurro e Bianco.svg Arsenale Spezia 31 34 12 7 15 26 44 -18
13. Viareggio[7] 30 34 9 12 13 38 46 -8
1downarrow red.svg 14. Rondinella 30 34 9 12 13 36 46 -10
15. Grosseto 29 34 7 15 12 38 43 -5
1downarrow red.svg 15. Poggibonsi 29 34 10 9 15 36 45 -9
17. Città di Castello 23 34 7 9 18 37 60 -23
1downarrow red.svg 18. Montecatini 17 34 5 7 22 26 67 -41

Verdetti:

Girone F[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1uparrow green.svg 1. Torres 53 32 23 7 2 63 16 +47
2. Bianco e Celeste.svg Nuova Cisterna 43 32 18 7 7 43 24 +19
3. B.P.D. Colleferro 39 32 14 11 7 50 26 +24
4. Forza e Coraggio Avezzano 37 32 15 7 10 49 32 +17
5. Nuorese 36 32 17 6 11 43 41 +2
6. Tempio 35 32 15 5 12 50 34 +16
6. Virtus Spoleto 35 32 13 9 10 37 38 -1
1uparrow green.svg 8. Perugia 34 32 13 8 11 49 40 +9
9. Romulea 33 32 8 17 7 33 38 -5
9. Ternana 33 32 12 9 11 34 32 +2
11. Gubbio 32 32 11 10 11 41 46 -5
12. Amaranto e Blu.svg Fiamme d'oro Ostia 30 32 11 8 13 45 49 -4
13. Olbia 29 32 10 9 13 38 38 0
1downarrow red.svg 14. Civitavecchiese 26 32 11 4 17 43 48 -5
1downarrow red.svg 15. Rosso e Blu (Strisce).png Monteponi Iglesias[8] 19 32 7 6 19 37 73 -36
1downarrow red.svg 16. Foligno 17 32 5 7 20 45 76 -31
1downarrow red.svg 17. Giallo e Rosso.svg A.T.A.C., Roma 12 32 2 8 22 26 75 -49
Nuvola actions cancel.png --- Frosinone Ritirato

Note:

  • Torres promossa in Serie C 1958-1959.
  • Perugia ammesso in Serie C da Artemio Franchi in rappresentanza dell'Umbria come capoluogo regionale.
  • Civitavecchiese, Monteponi, Foligno e A.T.A.C. retrocesse in Prima Categoria 1959-1960.
  • Frosinone, incluso nell'organico 1958-1959 malgrado il ritiro dal campionato precedente, escluso dalla FIGC a calendario già compilato per non aver perfezionato il pagamento delle tasse di affiliazione e iscrizione: fallimento e radiazione dai campionati.[9]

Girone G[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1uparrow green.svg 1. Maceratese 47 34 21 5 8 74 35 +39
2. Molfetta 46 34 17 12 5 57 26 +31
1uparrow green.svg 2. Teramo 46 34 18 10 6 47 21 +26
4. Martina 42 34 15 12 7 61 28 +33
1uparrow green.svg 4. Del Duca Ascoli 42 34 16 10 8 58 32 +26
6. Rosso e Blu2.png Torremaggiore 39 34 14 11 9 41 35 +6
7. Bisceglie 38 34 13 12 9 52 44 +8
8. Sangiorgese 35 34 14 7 13 46 40 +6
9. Campobasso 34 34 11 12 11 47 40 +7
9. Vigor Trani 34 34 11 12 11 35 31 +4
11. Melfi 32 34 12 8 14 37 39 -2
11. Pro Vasto 32 34 10 12 12 31 39 -8
13. Portocivitanovese 31 34 13 5 16 40 42 -2
1downarrow red.svg 14. Giulianova 29 34 11 7 16 31 55 -24
1downarrow red.svg 15. Ortona 26 34 9 8 17 34 43 -9
1downarrow red.svg 16. Azzurro.png Andria 24 34 9 6 19 25 42 -17
1downarrow red.svg 17. Audace Cerignola 22 34 7 8 19 24 60 -36
1downarrow red.svg 18. Vultur Rionero [8] 12 34 4 5 25 15 103 -88

Verdetti

Girone H[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1uparrow green.svg 1. Crotone 49 34 21 7 6 66 27 +39
1uparrow green.svg 2. Akragas 48 34 20 8 6 62 22 +40
1uparrow green.svg 3. Avellino 45 34 19 7 8 52 31 +21
4. Sanvito 44 34 16 12 6 60 29 +31
4. Granata.png Acquapozzillo Acireale 44 34 15 14 5 56 31 +25
6. Enna 38 34 16 6 12 57 43 +14
7. Leonzio 33 34 13 7 14 51 46 +5
7. Nola 33 34 13 7 14 44 47 -3
9. Caltagirone 32 34 11 10 13 39 49 -10
10. Granata.png Sagittario 31 34 14 3 17 44 47 -3
11. Bagheria 31 34 11 9 14 49 53 -4
12. 600px Blu Rosso e Azzurro.png Alba Napoli 31 34 12 7 15 59 74 -15
13. Ragusa 30 34 11 8 15 27 36 -9
1downarrow red.svg 14. Vibonese 29 34 11 7 16 39 48 -9
15. 600px Nero con stella Bianca.svg Ilva Bagnolese 28 34 9 10 15 35 42 -7
16. Gladiator 25 34 7 11 16 37 66 -29
1downarrow red.svg 16. 600px Bianco e Verde (Strisce).png Vigor Nicastro 25 34 7 11 16 30 68 -38
1downarrow red.svg 18. Castrovillari[8] 15 34 6 4 24 26 74 -48

Verdetti

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Almanacco illustrato del Calcio edizione Rizzoli 1959 pag. 6 (Consiglio Nazionale delle Leghe, dopo la Lega Nazionale c'è la "Lega Interregionale") e pag. 211 (sulla testatina: CAMPIONATO INTERREGIONALE) ed edizione Rizzoli 1960 pag. 4 (quadro delle "Squadre partecipanti ai campionati federali 1958-1959" dopo la Serie C c'è Interregionale).
  2. ^ Il regolamento deliberato al termine della stagione precedente preveva la promozione dei vincitori di ciascun girone - regola questa che sarebbe dovuta andare a regime - e la retrocessione delle ultime cinque di ogni gruppo; essendo stata parimenti decisa la contrazione a 24 del lotto delle promuovende dalle leghe regionali, il campionato 1959-1960 avrebbe dovuto strutturarsi ancora su otto gironi ma stavolta da 16 squadre.
  3. ^ L'immissione di 15 nuove squadre in Serie C aveva nei fatti quasi automaticamente adempiuto al previsto taglio di 16 club, due per girone, cui avrebbe dovuto sopperire il regolamento delle retrocessioni nelle leghe regionali più sopra illustrato in nota. Bruno Zauli decise quindi di accelerare i tempi, e di applicare immediatamente il successivo taglio di altri 20 club che avrebbe dovuto materializzarsi nel 1960: dato che per ottenere ciò si era programmato di procedere ancora allo stesso numero di retrocessioni, cioè 40 ossia sempre cinque per girone, il gioco fu quello di accordare subito al Campionato Dilettanti il numero di promuovende che avrebbe dovuto essegli affidato nel 1960, cioè solo 20, detratto di un'unità per sopperire alla sopra esposta discrepanza fra il numero di club mandati in C e il programmato taglio del 1959. Non inficiava invece l'obiettivo il potere assoluto conferito ad Artemio Franchi di procedere a ripescaggi, dato che questi sarebbero stati messi in conto ad ulteriore ed insindacabile detrimento del lotto di 19 promuovende dai Dilettanti.
  4. ^ Corriere dello Sport, 17 luglio 1959. .
  5. ^ Salva dopo spareggio: il 7 giugno 1959 a Novi Ligure, Trinese-Cuneo 1-0.
  6. ^ Salva dopo spareggio: il 31 maggio 1959 a Varedo, Rescaldinese-Vimercatese 3-1.
  7. ^ Salvo dopo spareggio: il 31 maggio 1959 a Empoli, Viareggio-Rondinella 3-1.
  8. ^ a b c Penalizzato di un punto per una rinuncia.
  9. ^ Il rinnovato club del Nuovo Frosinone ripartì quindi da zero nella Seconda Categoria, campionato che vinse approdando in Prima Categoria Lazio 1960-1961.
Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio