Ih-Oh

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ih-Oh
UniversoDisney
Nome orig.Eeyore
Lingua orig.Inglese
AutoreA. A. Milne
EditoreWalt Disney Production
1ª app.14 ottobre 1926
1ª app. inWinnie Puh (romanzo)
Ultima app. inWinnie the Pooh - Nuove avventure nel Bosco dei 100 Acri
Voci orig.
Voci italiane
Specieasino
SessoMaschio
Etniapersonaggio delle favole
Luogo di nascitaBosco dei Cento Acri
I giocattoli di pezza originali di Christopher Robin Milne facenti parte delle storie di Winnie the Pooh, con Ih-Oh sulla destra

Ih-Oh (nome originale: Eeyore, nei libri Isaia), è un personaggio del mondo immaginario di Winnie the Pooh. Si trova sia nei libri originali di A. A. Milne (illustrati da E. H. Shepard) che nei cartoni animati e fumetti Disney. È un vecchio, grigio asino di pezza, pessimista e depresso, amico di Winnie the Pooh. Il nome è l'onomatopea tipicamente usata nella lingua italiana per il raglio dell'asino, così come il nome originale lo è per la lingua inglese.[1]

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Ih-Oh ha una lunga coda attaccata al resto del corpo con un chiodo che perde facilmente, per la prima volta nel romanzo Winnie Puh: è Winnie a ritrovare la coda, che il gufo Uffa aveva scambiato per una corda di campana; in seguito Christopher Robin la riattacca all'asino.[2] La punta della coda è decorata da un fiocco rosa (solo nella versione Disney).

Il suo cibo preferito sono i cardi[3], che mangia cucinati anche nei modi più strani.[4]

È apparentemente in grado di scrivere, o almeno riconoscere le lettere come la lettera A, che insegna a Pimpi nel quinto capitolo di La strada di Puh.

La nascita di Ih-oh è il 25 dicembre 1921, la data in cui Christopher Robin Milne ricevette in regalo un asino giocattolo per Natale.[senza fonte]

Frasi tipiche[modifica | modifica wikitesto]

« "Buongiorno, Orso Puh" rispose Isaia con aria tetra. "Ammesso che sia un buon giorno" aggiunse. "Della qual cosa dubito". »

(A.A. Milne, Winnie Puh, pag.79)

« (In partenza per la spedizione al Palo Nord) "Benissimo. Si parte. Ma non date la colpa a me." »

(A.A. Milne, Winnie Puh, pag.122)

« (Invitato alla festa di Puh) "Un errore, non c'è dubbio, comunque verrò. Solo non date la colpa a me se poi piove." »

(A.A. Milne, Winnie Puh, pag.156)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ separated by a common language: some onomatopoeia
  2. ^ A.A. Milne, Winnie Puh, pag.53-62
  3. ^ A.A. Milne, Winnie Puh, pag.125-126
  4. ^ Ad esempio una "crostata di cardi", preparatagli da Cangu in Winnie the Pooh - L'orso per crescere insieme N.126, The Walt Disney Company Italia, maggio 2008

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]