Timmy, Tommy e Jimmy

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Tre porcellini
gruppo
Timmy, Tommy e Jimmy.png
I tre porcellini nello splash screen di Jimmy porcellino inventore
UniversoDisney
Nome orig.Three Little Pigs
Lingua orig.Inglese
AutoreBurt Gillett
StudioThe Walt Disney Company
1ª app.27 maggio 1933
SpecieMaiali
Formazione originale
  • Timmy
  • Tommy
  • Jimmy

Timmy, Tommy e Jimmy sono tre personaggi immaginari dei fumetti e dei cartoni animati della Disney, noti come i tre porcellini e ispirati all'omonima fiaba europea; esordirono nel cortometraggio animato I tre porcellini del 1933, premiato con il premio Oscar.

Caratterizzazione dei personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Il primo porcellino (Timmy) suona il flauto e il secondo (Tommy) suona il violino, mentre il terzo (Jimmy) sacrifica il proprio tempo libero per costruire la casa di mattoni dove poi trovano rifugio anche i primi due porcellini meno assennati. I loro nomi originali rispecchiano le loro abilità: Timmy si chiama Fifer Pig ("maiale pifferaio"), Tommy si chiama Fiddler Pig ("maiale violinista"), mentre Jimmy è Practical Pig ("maiale pratico").

Sono perennemente in lotta contro il loro nemico Ezechiele Lupo che vorrebbe mangiarli, mentre suo figlio Lupetto è un loro grande amico.

Inizialmente i porcellini avrebbero dovuto essere solo due nelle intenzioni di Walt Disney, ma fu il regista Burt Gillett a spingere per lasciare il numero originale di tre.[1]

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Comprimari ricorrenti della serie House of Mouse - Il Topoclub, compaiono anche nel film spin-off della serie Il bianco Natale di Topolino - È festa in casa Disney (2001) e in alcuni episodi della serie animata I 7N.

Alcuni cameo nei corti Partita di polo e Il campione (entrambi del 1936), All Together (1942), nella sigla de Il club di Topolino negli anni Cinquanta e nel film Chi ha incastrato Roger Rabbit (1988).

Altri media[modifica | modifica wikitesto]

Fumetti

Dopo le apparizioni nei corti animati, sono stati protagonisti di diverse storie a fumetti (per lo più brevi), più di 1000 dal 1936 a oggi.[2]

Videogiochi

Compaiono inoltre nel videogioco Epic Mickey 2 - L'avventura di Topolino e Oswald.

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

L'animatore Chuck Jones ha rimarcato la portata storica dei tre porcellini:

(EN)

«That was the first time that anybody ever brought characters to life [in an animated cartoon]. They were three characters who looked alike and acted differently.»

(IT)

«È stata la prima volta che qualcuno ha portato dei personaggi alla vita [in un cartone animato]. Erano tre personaggi che avevano un aspetto simile e un comportamento diverso.»

(Chuck Jones[3])

Secondo il critico Marco Giusti, invece, i porcellini risultano «un po' antipatici nella loro continua vittoria, ma perfetti coi codini a ricciolo, le camicette, i fiocchi, i cappellini».[1]

Doppiatori[modifica | modifica wikitesto]

Personaggio Doppiatore nei corti Doppiatore in House of Mouse
Timmy Dorothy Compton Cathy Cahn
Tommy Mary Moder Pat Musick
Jimmy Pinto Colvig Bill Farmer

Nomi in altre lingue[modifica | modifica wikitesto]

  • Finlandese: Veli Viulu, Veli Huilu, Veli Ponteva
  • Francese: Nif-Nif, Nouf-Nouf, Naf-Naf
  • Greco: Πίγκυ, Πόγκυ, Πάγκυ
  • Inglese: Fiddler Pig, Fifer Pig (a volte anche Peter Pig)[2] e Practical Pig
  • Italiano: Timmy, Tommy, Jimmy (ma anche Timmi, Tommi, Gimmi)[2]
  • Norvegese: Lillebror Gris, Spillebror Gris, Storebror Gris
  • Olandese: Knir, Knar, Knor
  • Polacco: Świnka Skrzypek, Świnka Świstacz, Świnka Cwaniak
  • Portoghese: Heitor, Cícero, Porquinho Prático
  • Russo: Ниф-Ниф, Нуф-Нуф, Наф-Наф
  • Tedesco: Fiedler, Pfeiffer, Schweinchen Schlau

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b The Big Bad Wolf, in Marco Giusti, Dizionario dei cartoni animali, Garzanti, Milano, 1993, pp. 53-56
  2. ^ a b c v. le schede su Inducks
  3. ^ Leonard Maltin, Of Mice and Magic: A History of American Animated Cartoons, New American Library, 1987, p. 40

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]