Pimpi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Pimpi
Pimpi, piccolo grande eroe.png
Pimpi nel film Pimpi, piccolo grande eroe
UniversoWinnie the Pooh
Nome orig.Piglet
Lingua orig.Inglese
AutoreA. A. Milne
1ª app.1926
1ª app. inWinnie Puh
Voci orig.
Voci italiane
SpecieMaiale
SessoMaschio

Pimpi (Piglet) è un personaggio creato da A. A. Milne per la serie letteraria Winnie the Pooh. Nell'edizione italiana dei romanzi è chiamato Porcelletto, mentre Pimpi è il nome usato nella versione Disney. A seguito della traduzione dell'opera di Milne da parte di Boris Zachoder (1960) e alla serie di cartoni animati diretti da Fëdor Chitruk per la Sojuzmul'tfil'm (1969-1972), tutti i personaggi sono diventati molto popolari anche in Unione Sovietica. Pimpi è noto in Russia e nella CSI come Pjatačok[1].

A Pimpi è stato dedicato un intero film del franchise di Winnie the Pooh, intitolato Pimpi, piccolo grande eroe.

Caratterizzazione[modifica | modifica wikitesto]

Pimpi è un maialino (il nome originale Piglet significa porcellino in inglese). È interamente di colore rosa, più scuro nella parte centrale del corpo e più chiaro in viso e sulle braccia. Ha le orecchie più grandi rispetto alla grandezza della sua testa.

Molto dolce e sensibile, ha come migliore amico l'orsetto Winnie the Pooh, con cui gioca spesso all'aperto. È molto piccolo di statura; nella versione Disney si lamenta spesso della sua corporatura, e in una puntata della serie animata televisiva arriva persino a scappare dal Bosco dei Cento Acri proprio perché si sente inutile a causa della sua altezza, per poi ritornare dopo che si è accorto che ci sono altri animali molto più piccoli di lui, come gli insetti, a cui riesce a dare il proprio aiuto. Pimpi è inoltre molto ansioso ed abitudinario e spesso soffre di balbuzie (celebre è la sua esclamazione balbettata "Oh cie-cie-cie-cie-cielo!"), ma soprattutto è molto pauroso e tende a spaventarsi molto facilmente; in tali occasioni è solito rifugiarsi sotto il suo letto. Pimpi vive da solo in un albero di ghiande all'interno del Bosco dei Cento Acri. È generoso con gli altri, ama dare una mano ai propri amici quando ne ha l'occasione (anche se spesso si sente inutile nei loro confronti a causa delle sue piccole dimensioni) ed è partecipe quando si tratta di aiutare qualcuno, cercando sempre di far valere le proprie opinioni e di dimostrare di essere più coraggioso di quanto sembri; per esempio ha preso parte alla spedizione per ritrovare Christopher Robin (in Winnie the Pooh alla ricerca di Christopher Robin), a quella per catturare l'efelante (in Winnie the Pooh e gli Efelanti) e a quella per catturare il presunto mostro Appresto (in Winnie the Pooh - Nuove avventure nel Bosco dei 100 Acri).

Controversie[modifica | modifica wikitesto]

In alcuni paesi islamici la presenza di un maiale ha causato la censura del cartone animato da parte della televisione pubblica, per non urtare la sensibilità dei musulmani, la cui religione considera il maiale un animale «impuro».[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (RU) Natalija Smoljarova, Detskij «nedetskij» Vinni-Puch, in Vesëlye čeloveki. Kul'turnye geroi sovetskogo detstva. Novoe literaturnoe obozrenie, 2008.
  2. ^ Turchia, censurato l'amico di Winnie, in Corriere della Sera, 22 giugno 2006.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN48151776797818012079 · LCCN (ENnb2017009645