Remanzacco

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando l'omonimo asteroide del sistema solare, vedi 27985 Remanzacco.
Remanzacco
comune
Remanzacco – Stemma Remanzacco – Bandiera
Dati amministrativi
Stato Italia Italia
Regione Friuli-Venezia Giulia-Stemma.png Friuli-Venezia Giulia
Provincia Provincia di Udine-Stemma.png Udine
Sindaco Dario Angeli (lista civica Vivere insieme) dall'8/06/2009
Territorio
Coordinate 46°05′00″N 13°19′00″E / 46.083333°N 13.316667°E46.083333; 13.316667 (Remanzacco)Coordinate: 46°05′00″N 13°19′00″E / 46.083333°N 13.316667°E46.083333; 13.316667 (Remanzacco)
Altitudine 110 m s.l.m.
Superficie 30,60 km²
Abitanti 6 075[2] (31-12-2010)
Densità 198,53 ab./km²
Frazioni Cerneglons, Orzano, Selvis, Ziracco[1]
Comuni confinanti Faedis, Moimacco, Povoletto, Pradamano, Premariacco, Udine
Altre informazioni
Cod. postale 33047
Prefisso 0432
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 030091
Cod. catastale H229
Targa UD
Cl. sismica zona 2 (sismicità media)
Cl. climatica zona E, 2 587 GG[3]
Nome abitanti remanzacchesi
Patrono San Giovanni Battista, Santi Ermacora e Fortunato, san Martino
Giorno festivo 24 giugno
Localizzazione
Mappa di localizzazione: Italia
Remanzacco
Posizione del comune di Remanzacco nella provincia di Udine
Posizione del comune di Remanzacco nella provincia di Udine
Sito istituzionale

Remanzacco (Remanzâs in friulano[4][5]) è un comune italiano di 6.028 abitanti della provincia di Udine in Friuli-Venezia Giulia.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica sorgente]

Nella frazione di Cerneglons, la chiesa (1911) dedicata a San Lorenzo è un piccolo gioiello con affreschi di Francesco Barazzutti di Gemona. Notevoli sono alcune ville padronali. Villa Laura, già Prodolone, ha corpo centrale seicentesco a due piani con soffitta e due ali laterali. Villa Zoccolari, complesso padronale con corpo residenziale con annessi rustici; l'edificio, che risale al XVII secolo, era residenza di campagna della famiglia Brunelleschi, notai fiorentini in Udine. La terza villa è stata residenza padronale, poi collegio estivo, e conserva un alto muro merlato in pietra di valore storico. La fornace Juri, costruita nel 1911, ormai testimonianza di "archeologia industriale", chiusa negli primi anni '60. Il ponte sul Torre, costruito nel 1978, unendo il paese a Pradamano, ha tolto il paese dai capricci delle piene del torrente.

Società[modifica | modifica sorgente]

Evoluzione demografica[modifica | modifica sorgente]

Abitanti censiti[6]

Lingue e dialetti[modifica | modifica sorgente]

A Remanzacco, accanto alla lingua italiana, la popolazione utilizza il friulano centro-orientale, una variante della lingua friulana. Nel territorio comunale vige la Legge regionale 18 dicembre 2007, n. 29 "Norme per la tutela, valorizzazione e promozione della lingua friulana"[7], con la quale la Regione Friuli Venezia Giulia stabilì le denominazioni ufficiali in friulano standard e in friulano locale dei comuni in cui effettivamente si parla il friulano.

Cultura[modifica | modifica sorgente]

L'Associazione Friulana di Astronomia e Meteorologia (AFAM), ha dedicato a questo comune l'asteroide 1997 VC1 = (27985) Remanzacco, scoperto dai soci di codesto sodalizio in data 2 novembre 1997.

Dal 2008 si festeggia un torneo dei borghi che vede affrontarsi 8 diverse borgate: Bovolars, Cerneglons, Macilars, Magrets, Narasclet, Orzano, Selvis, Ziracco.

Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica sorgente]

Il comune è servito dall'omonima stazione della ferrovia Udine-Cividale.

Amministrazione[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Comune di Remanzacco - Statuto.
  2. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2010.
  3. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Ente per le Nuove Tecnologie, l'Energia e l'Ambiente, 1 marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012.
  4. ^ Toponomastica: denominazioni ufficiali in lingua friulana
  5. ^ AA. VV., Dizionario di toponomastica. Storia e significato dei nomi geografici italiani, Milano, GARZANTI, 1996, p. 534.
  6. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  7. ^ lista ufficiale Denominazioni ufficiali in Lingua Friulana, Arlef. URL consultato il 26 ottobre 2011.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]