Fornace

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Fornace (disambigua).
La fornace di Reihen, cittadina situata nel territorio del Rhein-Neckar-Kreis, Germania.

Una fornace è una costruzione muraria finalizzata alla cottura di materiali da costruzione, come calcari, argille e gesso. Per estensione, il termine suole indicare l'edificio o il complesso di edifici, destinati all'industria laterizia, in cui essa è posizionata. Il termine si utilizza anche per indicare le fabbriche di produzione del vetro.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Già alla fine del Neolitico, le grandi civiltà iniziarono a sentire l'esigenza di evolvere le proprie abitazioni in strutture che avessero una maggiore solidità strutturale per meglio resistere agli agenti esterni e offrissero un rifugio altrettanto efficace delle grotte. Iniziò quindi la lavorazione dell'argilla che, unitamente a ciottoli e pietre a blocchi, offriva un eccellente materiale da costruzione. Le attività in tal senso ebbero un'evoluzione artigianale fino ad istituire un'attività commerciale che si evolveva con la crescente richiesta legata all'espansione delle comunità abitative. La tecnologia nella produzione del materiale crebbe con l'invenzione dei forni di cottura, analogamente alla lavorazione dei metalli e dei materiali a pasta di vetro, e crebbe la necessità di standardizzare la produzione in oggetti che avessero le medesime caratteristiche.

L'argilla veniva quindi prima tagliata in pani di egual misura e quindi cotta. In epoca romana erano già floride le attività legate al laterizio che, benché fosse ancora di tipo preindustriale, favorì ulteriormente la produzione in massa di materiale da costruzione. Infatti, spesso i prodotti erano bollati col nome del produttore, e non solo a Roma: si può pensare ad esempio al figulus Titus Papirius Synhistor, attivo a Forlì (Forum Livii), il cui bollo è stato "rinvenuto in numerosi esemplari e più varianti, e datato a partire dalla fine dell'età augustea"[1].

Rivoluzione industriale[modifica | modifica wikitesto]

La nascita dell'industria moderna legata ai materiali di costruzione si può far risalire alla fine del XIX secolo con l'avvento delle prime macchine, in particolare con il Forno Hoffmann che con un procedimento a fuoco continuo permetteva una qualità più uniforme dei prodotti.. Fu in questo periodo che le fornace assume la connotazione ancora attuale.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Luciana Prati, Misure e laterizi dell'età antica, in Colloqui forlivesi - Comune di Forlì et alii, Città ancor di mattoni. Idee per un museo, Forlì 1986, p. 28.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]